Apr 01

GINNASTICA: La RITMICA Stabiese sugli scudi!

Monteruscello 26-27/11/2017 SILVER 4 – La linea di pensiero che caratterizza lo sport Saekoryano continua a dare i suoi frutti difatti, dopo gli exploit della pulcineria schermistica e del taekwondo, è ora la volta di quella delle nostre giovanissime ginnaste (9-10-11 anni – non di più) che ha visto sul parterre agonistico Federale una partecipazione massiccia delle nostre atlete. Ciò non era mai avvenuto nella nostra storia societaria che ha voluto credere nella validità tecnica delle proprie ginnaste presentandole non più nelle gare satellite degli E.P.S. bensì in quelle più impegnative della F.G.I.

Ed ecco che, grazie ad uno Staff Tecnico di tutto rispetto, sono giunti i primi  risultati, innanzitutto quello di vedere veleggiare, le nostre, almeno a metà classifica nelle varie categorie ed addirittura ben 3 Saekoryane sono salite sul podio (terze classificate) ad inizio mese.
Ed è storia di oggi, sulla pedana di Monteruscello, l’impegno di gara che ha visto altre nostre 6 ginnaste che, al termine delle 2 prove, mettevano un bel po’ di ginnaste dietro di loro affermando così il loro “diritto” di partecipazione.   Ma la “ciliegina sulla torta” ci veniva servita dalla nostra splendida Luisa DE MARTINO che, dopo una magnifica performance in Corpo Libero, “reggeva l’urto” all’esercizio con la palla e ci regalava un  fantastico ed inaspettato 2°posto.

Mar 28

GINNASTICA ARTISTICA: Castellammare festeggia i titoli C.G.A. Stabia

Al Palazzetto Acquamare Sport di Salerno, si è disputata la prova finale del campionato individuale Gold di Artistica maschile e femminile, della Federazione Ginnastica d’Italia organizzata dalla società “Ginnastica Salerno” presieduta da Juliana Sulce.

Il C.G.A. Stabia di Stefania Gini si è ben comportato nelle categorie superiori femminili conquistando titolo regionale J1 con Giulia Pizza in tutte e quattro le specialità, corpo libero, trave, parallele e volteggio e tra le senior 1^ fascia, invece, si è imposta al volteggio Francesca Mastellone.

Più cospicuo il bottino maschile del sodalizio stabiese guidato da Angelo Radmilovic che con Giuseppe Fiorinelli ha vinto il concorso generale  negli allievi 2^ fascia, con lo junior 1^ fascia Francesco Schettino si è aggiudicato ben 5 delle sei specialità, corpo libero, cavallo con maniglie, anelli, parallele e sbarra,  e con Christian Atte si è imposto al volteggio fra i senior 1^ fascia.

Mar 27

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Juve Stabia – Catanzaro

La gara col Catanzaro avrebbe dovuto confermare i progressi della gara vittoriosa di Cosenza, ma purtroppo l’atteggiamento di gran parte dei calciatori in campo e una direzione arbitrale molto deludente ha trasformato la sfida in una competizione poco sportiva e molto rissosa.

Logo StabiAmoreIl nuovo tecnico Guido Carboni, non potendo ancora disporre per infortunio del nazionale bulgaro Atanasov in difesa e degli attaccanti centrali, Ripa e Montalto, si affida ad uno schieramento comunque offensivo con tre difensori, due cursori, due centrocampisti, un fantasista e due punte, confermando l’ottimo Matute, visto al San Vito Marulla e recuperando Paponi in attacco. In difesa punta ancora su Santacroce, Camigliano e Morero, davanti al portiere Danilo Russo con Lisi e Cancellotti esterni e Capodaglio e Matute a centrocampo e Cutolo in fase offensiva a sostegno di Kanoutè e Paponi.

Nel primo tempo lo Stabia riesce a trovare il gol praticamente nella prima azione dell’incontro con una grande giocata di Lisi, che serve uno splendido assist a Paponi, che realizza facilmente con un tiro in piena area il suo primo gol al Menti, il terzo in totale, da quando è arrivato allo Stabia nel mercato di gennaio.

La squadra di Carboni avrebbe potuto gestire la gara con grande facilità, trovando anche il modo di realizzare il raddoppio per chiudere la pratica come all’andata quando sulla panchina dei calabresi vi era l’ex trainer stabiese Zavettieri, ma purtroppo ancora una volta vengono fuori i problemi difensivi con grande evidenza. Prima Santacroce commette un liscio clamoroso e favorisce la giocata di Serao, che fulmina Russo per il pareggio e poi dopo una bella parata dello stesso portiere stabiese su colpo di testa di Prestia, lo stesso calciatore del Catanzaro riesce a trovare il modo di colpire ancora di testa su angolo, sfruttando le indecisioni dei difensori stabiesi sui calci piazzati, per realizzare il gol del vantaggio ospite. Leggi il resto »

Mar 20

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Cosenza – Juve Stabia

I calciatori dello Stabia dopo l’esonero di Fontana non avevano più alibi e, al San Vito Gigi Marulla di Cosenza, sono tornati a dimostrare il loro valore, vincendo a suon di reti con le doppiette di uno straordinario Lisi e di un reinventato centravanti Kanoutè.

Logo StabiAmoreDopo le sconfitte dello Zaccheria, e nel derby interno con la Paganese, era necessario dare una scossa alla squadra e il nuovo allenatore Guido Carboni, fratello del più famoso Amedeo, ha debuttato con una grande vittoria in trasferta, peraltro proprio nel giorno del 110’ compleanno dello Stabia.

Carboni, non potendo disporre del nazionale bulgaro Atanasov in difesa e di tutti gli attaccanti centrali, Ripa, Paponi e Montalto, tutti infortunati, si affida ad uno schieramento comunque offensivo con cinque centrocampisti e due punte, riscoprendo calciatori come Matute, tenuto in naftalina da Fontana.
In difesa punta su Santacroce, Camigliano e il rientrante dalla squalifica Morero, davanti al portiere Danilo Russo con Lisi e Cancellotti esterni e Capodaglio, Izzillo e Matute a centrocampo e Cutolo in fase offensiva a sostegno di Kanoutè, schierato come falso nueve, un ruolo già ricoperto dall’esterno senegalese a Ischia e Benevento.

Nel primo tempo lo Stabia riesce a gestire la gara con grande facilità, trovando anche il modo di realizzare due reti attorno alla mezzora con Lisi e Kanoutè.
Il primo è stato il frutto di una prima grande giocata dell’autentico mattatore della gara, Francesco Lisi, che non ha lasciato scampo a Perina, mentre il raddoppio è frutto finalmente di una bella invenzione di Cutolo, che mette Kanoutè nelle condizioni di segnare facilmente di testa. Leggi il resto »

Mar 19

La Juve Stabia presenta #110eVespe

Mar 14

Lega Pro e prevenzione: al via il passaporto ematico, alle 18 il convegno presso il Centro ME.DI.

La Lega Pro e l’importanza di educare alla prevenzione e salvaguardare la salute dei giocatori: è il principio alla base delle iniziative che l’ex Serie C porta avanti, in primis il passaporto ematico.

Nel corso del convegno “Lega Pro e prevenzione: al via il passaporto ematico”, di oggi presso la Sala stampa del Centro Polispecialistico Mediterranea Diagnostica a Castellammare di Stabia (Na) in Corso Alcide de Gasperi, 323, si passa ad una tappa operativa del percorso avviato. L’ iniziativa, che nasce in sinergia con la Fondazione Fioravante Polito e il Centro Polispecialistico Mediterranea Diagnostica e dedicata alla memoria di Andrea Fortunato, Flavio Falzetti, Piermario Morosini e gli angeli dello sport, fa registrare un primo passo concreto.

Nel corso del convegno, infatti, verranno presentati la Fondazione Fioravante Polito ed il Comitato Scientifico, che affiancherà la Fondazione quale organo medico-consultivo preposto alla valutazione e allo studio di problemi specifici inerenti la salute degli sportivi, agonisti e non.

“Il 14 marzo è una data importante, che segna  l’avvio – spiega Mauro Grimaldi, Vicepresidente Lega Pro – con la presentazione del protocollo d’intesa sul Passaporto ematico e della fase di sperimentazione con alcune nostre società sportive. La Lega Pro agisce sul piano sostanziale rendendo operativo il protocollo, condividendone i valori e i contenuti e focalizzando l’attenzione sulla tutela della salute per favorire quel cambiamento culturale necessario, perché si scelga sempre più la strada della prevenzione consapevole”.

Il passaporto ematico “Andrea Fortunato, Flavio Falzetti, Piermario Morosini e gli angeli dello sport“ nasce da un’iniziativa della Fondazione Fioravante Polito per rendere obbligatori sedici tipi di analisi in grado di individuare patologie molto serie, come quelle che hanno colpito e continuano a colpire  calciatori senza distinzione di età e di categoria.

Dal 2011 ad oggi è stato oggetto di ben tre proposte di legge. L’ultima in ordine cronologico è un ddl presentato nel luglio 2016 dalla senatrice Eva Longo.

“Gli esami ematici sono importanti a partire dai sei anni per salvare tante vite – spiega Davide Polito presidente della Fondazione – ma allo stato attuale non sono obbligatori per il rilascio dell’idoneità allo sport da parte dei medici di base, medici dello sport e dei pediatri. La questione è stata anche sollevata in Parlamento: qualora il passaporto ematico fosse prescritto dalla legge diventerebbe obbligatorio per tutti. Abbiamo creato una fondazione ad hoc e istituito un comitato scientifico che possa accompagnarci in questa attività per la Lega Pro valutando e studiando tutte le problematiche di salute degli sportivi coinvolti”.

Alla manifestazione sarà presente la Juve Stabia al completo, dalla prima squadra al settore giovanile, quale squadra pilota tra le tre scelte dalla Lega Pro e nel corso della stessa saranno sottoposti a prelievo ematico i calciatori Fabiano Santacroce e Danilo Russo.

Tra i partecipanti, ci saranno volti noti del mondo dello sport, della medicina e del giornalismo, tra cui il Vicepresidente della Lega Pro Mauro Grimaldi, il giornalista Xavier Jacobelli, il medico sociale della SSC Napoli Alfonso De Nicola, Davide Polito, Presidente Fondazione, il Direttore sanitario del Centro, Giovanni De Cesare.

Associazione Fioravante Polito

L’Associazione Fioravante Polito, nata nel 2006   promotrice della “Biblioteca e del Museo del Calcio siti a S.Maria di Castellabate (SA), e del Premio “Lo Sport è vita” intitolati ad Andrea Fortunato e Flavio Falzetti di cui sono Presidente, è nata nel 2006 dopo che il sottoscritto aveva subito due interventi al cuore , in cui ho dovuto necessariamente sospendere il mio lavoro , sentendo il bisogno di fondarla nel nome di mio padre, che non mi accompagna  più da tanto tempo lungo i sentieri della vita, da quando ero ancora un bimbo (avevo otto anni e mio padre appena 38).

L’associazione a Castellammare di Stabia (NA) annuncia la sua trasformazione in Fondazione, è impegnata da anni nella promozione del Passaporto Ematico “Andrea Fortunato e Flavio Falzetti” (in memoria proprio di due calciatori che hanno perso la vita prematuramente) che mira ad inserire anche gli esami ematici tra quelli previsti come obbligatori per ottenere l’idoneità sportiva in età giovanile.

La Lega Pro, grazie alla sensibilità ed alla disponibilità del presidente Gabriele Gravina, ha sposato la causa del “Passaporto Ematico” che avvierà, in forma sperimentale, insieme al comitato scientifico della Fondazione. A Castellammare di Stabia la Lega Pro annuncerà che tre società, una per ogni girone, adotterà per tutte le sue formazioni il Passaporto Ematico. Nel raggruppamento C toccherà alla Juve Stabia. In occasione dell’incontro – dibattito di martedì prossimo, tra l’altro, due calciatori e l’allenatore della squadra campana Santacroce, Russo e il mr. Gaetano Fontana si sottoporranno ad esami ematici i cui risultati saranno resi noti nella stessa serata grazie al lavoro del centro di medicina MEDI di Castellamare di Stabia che, proprio con l’Associazione Polito, ha siglato un accordo per consentire a tutti i tesserati delle società sportive nazionale di sottoporsi agli esami previsti per il Passaporto Ematico ad un costo convenzionato.

Comunicato Stampa Lega Pro

Mar 12

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Juve Stabia – Paganese

Lo Stabia dopo la sconfitta dello Zaccheria, era atteso al pronto riscatto nel derby con la Paganese, privata del supporto dei tifosi, come all’andata a parti invertite, e invece perde ancora con lo stesso punteggio tra la contestazione dei pochi tifosi presenti al Menti.

Logo StabiAmoreFontana, non potendo disporre dello squalificato Morero e degli attaccanti Ripa e Montalto, ufficialmente infortunati, si affida ancora in gran parte ai calciatori del girone d’andata, con il tridente offensivo composto però da Paponi, Marotta Kanoutè, con l’esclusione discutibile di Lisi, che finora è stato il calciatore più affidabile della rosa, nonostante i numerosi cambi di ruolo a cui è stato sottoposto.
A centrocampo il redivivo Esposito viene preferito a Mastalli assieme ad Izzillo e capitan Capodaglio e in difesa viene riproposto Liviero sulla corsia sinistra, preferendo puntare su Santacroce e il nazionale bulgaro Atanasov come centrali, e non su Camigliano o Allievi, con Cancellotti sull’altra corsia esterna davanti al portiere Danilo Russo.

Nel primo tempo lo Stabia riesce a gestire la gara con una certa facilità contro un avversario apparso dignitoso ma non certo irresistibile, non trovando però il modo di impegnare il portiere avversario Liverani, preferito a Gomis, dalla conduzione tecnica, guidata in panchina dal capitano-secondo allenatore Luca Fusco, per la squalifica di Grassadonia.
Però il gol poteva venire lo stesso se Paponi avesse sfruttato meglio un clamoroso errore in difesa dell’ex stabiese Carrillo, se l’arbitro avesse assegnato il rigore per un fallo in area di Alcibiade su Kanoutè, o se soprattutto Esposito avesse calciato un tantino meno alta la palla, che si è schiantata sulla traversa, su perfetto assist di Marotta. Leggi il resto »

Mar 07

PALLAVOLO FEMMINILE-B2: Nemesi Stabiae cede al Palmi il terzo posto

La Link Campus University esce sconfitta dalla dura trasferta di Palmi al termine di un match che lascia l’amaro in bocca ai supporters stabiesi, la Nemesi, infatti, per gran parte della gara è apparsa poco determinata e, soprattutto, è stata poco incisiva per poter impensierire le validissime avversarie che adesso affiancano le atlete gialloblè al terzo posto in classifica (visualizza la classifica cliccando qui).

La Link Campus University inizia la gara schierando Palladino in palleggio, Corallo opposto, Di Cristo e Giaquinto centrali, Salpietro ed Ammendola schiacciatori di banda con Saetta libero. Il tecnico stabiese deve ancora fare a meno del capitano Matarazzo che è lontana dal campo di gioco dallo scorso dicembre a causa di un malanno alla schiena. Le due squadre non partono a razzo, il gioco non è molto veloce, ma le stabiesi risultano più ordinate delle avversarie, commettono meno errori e riescono ad aggiudicarsi il set con il punteggio di 25 a 18. Leggi il resto »

Mar 06

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Foggia – Juve Stabia

Logo StabiAmoreLo Stabia allo Zaccheria, senza il supporto dei propri tifosi per una discutibile decisione prefettizia, aveva due compiti questa prima domenica di marzo, onorare la memoria del presidentissimo Roberto Fiore e approfittare delle sconfitte di Matera e Lecce per recuperare posizioni in testa alla classifica.

Il primo compito è stato compiuto perché la squadra ha fatto una buona prestazione, soprattutto nella ripresa dopo gli ingressi di Liviero e Marotta, lasciati infelicemente fuori dalla formazione iniziale, ma purtroppo non riuscire a tornare a Castellammare con almeno un punto elimina la squadra dalla lotta per le primissime posizioni in classifica.

Fontana, con tutta la rosa a disposizione, escluso l’ormai fantasma Montalto, si affida ancora in gran parte ai calciatori del girone d’andata, con il tridente offensivo composto però dal rientrante Paponi, Lisi, e Kanoutè. A centrocampo torna Mastalli assieme ad Izzillo e capitan Capodaglio e in difesa incautamente viene escluso Liviero dalla corsia sinistra, preferendo puntare su Santacroce, il nazionale bulgaro Atanasov e Morero con Cancellotti sull’altra corsia esterna, davanti al portiere Danilo Russo. Forse Fontana si è lasciato condizionare dalle qualità tecniche del tridente offensivo, Mazzeo, Di Piazza e Sarno della squadra di Stroppa, che ieri è ritorna ad essere la capolista, scavalcando il Lecce, che ha perso contro il sorprendente Virtus Francavilla, che a questo punto diventa un pericoloso concorrente dello Stabia per le posizioni a ridosso delle due pugliesi. Leggi il resto »

Mar 04

TAEKWONDO: Campionato Interregionale Juniores/Seniores

S.Antimo (NA)  25-26 febbraio 2017.
La pulcineria saekoryana scalpita e semina di titoli il nostro palmares ma, certamente, non è di meno la “vecchia guardia” che sa ancora farsi rispettare sulle pedane di tutta Italia.
Ed ecco che, domenica scorsa, ne abbiamo avuta ampia testimonianza non solo dai rampanti  Juniores ma anche, ed in special modo, da uno scintillante Seniores-ultimo rappresentante di una ottima “razza” di taekwondoka Stabiesi – ovvero la nostra Cintura Nera 3° dan Renato FIORENTINO.
Ed arriviamo alla cronaca di gara che ci ha regalato 3 argenti ed 1 bronzo:

Inizia il nostro scugnizzo Mattia Esposito nella ctg – 55 ma, anche se con onore, lascia al primo incontro.
Ed ecco Ines Girace ctg -55 (Campionessa 2016) che, non allo stesso modo, lascia la gara però salendo sul podio.
Un intrepido Giampiero Esposito ctg +78, anche se con molto impegno, non va oltre il 3°posto.
Finalmente la bella Daniela Palatovskyy ci riporta nell’agonismo di gara vincendo i quarti per 6-4 ed imponendosi nella semifinale per 10-6. In finale le tocca la Napolano, ostica atleta nazionale, alla quale cede il gradino più alto però solo per un punto (5-4).
Quindi è la volta del nostro splendido Renè il quale ci fa presagire una giornata alla grande vincendo sia gli ottavi che i quarti (11-1) ed infine conquista una semifinale al cardiopalmo per golden-point ma ci fa ulteriormente penare nella finale che perde per solo 1 punto.       

 

 

Post precedenti «

» Post successivi