«

»

Ott 22

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Akragas – Juve Stabia

Lo Stabia, in attesa dell’agognato ritorno al Menti, si può dire che abbia giocato la prima gara in casa allo stadio Nicola De Simone di Siracusa, dove ha battuto piuttosto facilmente l’Akragas, rispettando la tradizione, che la vede sempre vittoriosa contro la squadra di Agrigento.

Caserta ha dovuto rinunciare all’infortunato Allievi, optando per Branduani, Nava, Morero e Bachini in difesa, Viola, Mastalli e Matute a centrocampo e Strefezza, Paponi e Canotto in attacco.

Il primo tempo contro gli agrigentini, guidati da Di Napoli in panchina, e con in campo gli ex stabiesi Vono, Mileto e Carrotta, ha regalato poche emozioni agli spettatori, che in prevalenza sono di SiraStabia, terminando a reti inviolate, ma con una certa supremazia stabiese e una grande occasione sprecata da Paponi.

Caserta ha cambiato Strefezza alla mezzora per infortunio, facendo entrare il nazionale del San Marino, Berardi, ma nella ripresa dopo la dormita generale della difesa con l’autorete di Viola, che ha portato l’Akragas in vantaggio c’è stato il cambio di modulo con la punta Simeri, entrato al posto di Matute.
Finalmente lo Stabia comincia a pungere in fase offensiva e Canotto su assist di Viola che riscatta l’errore precedente, realizza il gol del pari, il primo stagionale. A nulla servono gli ingressi di Gjuci, Moreo e Rotulo decisi da Di Napoli perché ormai lo Stabia con Paponi e Simeri in attacco ha una marcia in più. Infatti proprio l’ex punta del Novara ha realizzato di piede il gol del sorpasso, che serve a conquistare tre punti importanti, peraltro con un colpo di qualità. A questo punto Caserta è bravo anche a effettuare l’ultimo turno di cambi, togliendo Paponi e Canotto per Lisi e Capece e infatti la squadra non solo non subisce molto in difesa, ma manca anche in modo clamoroso il terzo gol con Berardi, che comunque finalmente disputa una bella gara.


Insomma c’è da essere soddisfatti non solo per il risultato, che comunque rende omaggio sia ai tifosi fratelli di Siracusa e Stabia, che alla nostra associazione StabiAmore che ha festeggiato giovedì sera i suoi primi dieci anni di attività.

Tabellino

AKRAGAS – JUVE STABIA 1 – 2

AKRAGAS: Vono 5,5, Mileto 5,5 (dal 77’ Navas 5,5), Danese 5,5, Sepe 6, Russo 6, Scrugli 6 (dal 66’ Rotulo 5,5), Carrotta 5,5 (dal 77’ Franchi s.v.), Saitta 6 (dal 46’ Gjuci 5,5), Longo 6, Salvemini 5 (dal 66’ Moreo 5), Parigi 5. All.: Di Napoli 5,5. A disp.: Amella, Caternicchia, Ioio, Navas, Greco, Franchi, Canale.

JUVE STABIA: Branduani 6, Morero 6, Paponi 6 (dal 73’ Lisi 6), Nava 6, Crialese 6, Viola 6,5, Matute 6 (dal 59’ Simeri 6,5), Canotto 7 (dal 73’ Capece 5,5), Bachini 6, Strefezza 6 (dal 32’ Berardi 6), Mastalli 6. All.: Ciro Ferrara 6,5. A disp.: Bacci, Polverino, Dentice, Costantini, Redolfi, Lisi, Zarcone, Calò, D’Auria.

ARBITRO: Pashuku (Albano Laziale) 6. Ass.: Guglielmi e Colizzi (Albano Laziale).

RETI: al 56’ Viola (JS, autogoal), al 61’ Canotto, al 69’ Simeri.

NOTE: angoli 2 a 5; ammonito Crialese, Bachini (JS); Salvemini, Russo (A). Recupero 1’ + 5’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*