«

»

Giu 01

TAEKWONDO: L’orgoglio non è nella conquista dei titoli!

È il trionfo del motto: “Chi insiste e persiste raggiunge e conquista”!

Difatti entrambi i nostri “eroi” sono l’esempio tangibile che l’unica moneta che paga nello sport è la VOLONTA’ di riuscire indipendentemente dalle difficoltà che si sovrappongono nel tempo e che assolutamente non esiste il paradigma TUTTO E SUBITO !!

Questi momenti di gioia ci fanno riflettere su quei ragazzi/e e, molto spesso più che su essi, sui loro genitori frustrati dai propri insuccessi giovanili, che cercano in altri lidi la “luna nel pozzo” facendosi abbindolare dalle varie, melliflue e querule sirene.

DREAM CUP ed ENTRY STAGE

Filippo IOZZINO – Cintura Nera 1° dan – 14 anni

Tenta da anni di evidenziarsi sportivamente divenendo il mese scorso V.Campione Interregionale Campania.
Quindi partecipa alle varie selezioni per accedere alla squadra Regionale Campania ma, per scelte tecniche, viene preferito a lui il napoletano Piscopo. Non domo il nostro atleta continua pervicacemente ad allenarsi e, alla successiva occasione selettiva, viene scelto per formare la squadra All Star per la Dream Cup nazionale.
Ed ecco che arriva il grande giorno della Dream Cup, il 20 maggio al Palayamamay di Busto Arsizio, ove ci delizia con la sua tecnica devastante e sconfiggendo con un sonoro K.O.T. (20 a 5) il marchigiano Campanelli dopodiché, nella semifinale, si scontrava con il toscano Sorrentino sconfiggendolo per 11 a 6 ed accedendo alla finale ove però lasciava, con onore, il gradino più alto al Campione Italiano in carica il laziale Riondino. Ah, il suo corregionale pari-categoria, preferito nella composizione della squadra campana, non superava i quarti.

Renato FIORENTINO – Cintura Nera 3°dan – 21 anni

Prova e riprova negli anni ad inserirsi nel gotha del taekwondo Italiano partecipando a tutti i Campionati e Tornei ma con alterne fortune e magri risultati. Pervicace nel voler confermare le sue qualità tecniche prepara quest’anno agonistico con una volontà superiore mettendosi a dura prova sia sul piano tecnico/fisico che alimentare. Ed ecco che giungono i risultati ovvero un ottimo titolo di V. Campione regionale che è il viatico per incrementare ulteriormente il suo percorso che culmina nella sua partecipazione al Campionato Italiano ove si evidenzia magistralmente e, anche se non raggiunge il podio, riesce a mettere in notevole difficoltà il Campione Italiano cosa che non sfugge al D.T. nazionale che lo ha convocato all’ Entry Stage (CPO Giulio Onesti Roma 27/28 maggio). Questa è l’occasione della vita per il nostro Reneè il quale potrà giocarsi ad armi pari, con pochi altri atleti, la sua presenza nella Nazionale Italiana.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*