«

»

Mar 14

Lega Pro e prevenzione: al via il passaporto ematico, alle 18 il convegno presso il Centro ME.DI.

La Lega Pro e l’importanza di educare alla prevenzione e salvaguardare la salute dei giocatori: è il principio alla base delle iniziative che l’ex Serie C porta avanti, in primis il passaporto ematico.

Nel corso del convegno “Lega Pro e prevenzione: al via il passaporto ematico”, di oggi presso la Sala stampa del Centro Polispecialistico Mediterranea Diagnostica a Castellammare di Stabia (Na) in Corso Alcide de Gasperi, 323, si passa ad una tappa operativa del percorso avviato. L’ iniziativa, che nasce in sinergia con la Fondazione Fioravante Polito e il Centro Polispecialistico Mediterranea Diagnostica e dedicata alla memoria di Andrea Fortunato, Flavio Falzetti, Piermario Morosini e gli angeli dello sport, fa registrare un primo passo concreto.

Nel corso del convegno, infatti, verranno presentati la Fondazione Fioravante Polito ed il Comitato Scientifico, che affiancherà la Fondazione quale organo medico-consultivo preposto alla valutazione e allo studio di problemi specifici inerenti la salute degli sportivi, agonisti e non.

“Il 14 marzo è una data importante, che segna  l’avvio – spiega Mauro Grimaldi, Vicepresidente Lega Pro – con la presentazione del protocollo d’intesa sul Passaporto ematico e della fase di sperimentazione con alcune nostre società sportive. La Lega Pro agisce sul piano sostanziale rendendo operativo il protocollo, condividendone i valori e i contenuti e focalizzando l’attenzione sulla tutela della salute per favorire quel cambiamento culturale necessario, perché si scelga sempre più la strada della prevenzione consapevole”.

Il passaporto ematico “Andrea Fortunato, Flavio Falzetti, Piermario Morosini e gli angeli dello sport“ nasce da un’iniziativa della Fondazione Fioravante Polito per rendere obbligatori sedici tipi di analisi in grado di individuare patologie molto serie, come quelle che hanno colpito e continuano a colpire  calciatori senza distinzione di età e di categoria.

Dal 2011 ad oggi è stato oggetto di ben tre proposte di legge. L’ultima in ordine cronologico è un ddl presentato nel luglio 2016 dalla senatrice Eva Longo.

“Gli esami ematici sono importanti a partire dai sei anni per salvare tante vite – spiega Davide Polito presidente della Fondazione – ma allo stato attuale non sono obbligatori per il rilascio dell’idoneità allo sport da parte dei medici di base, medici dello sport e dei pediatri. La questione è stata anche sollevata in Parlamento: qualora il passaporto ematico fosse prescritto dalla legge diventerebbe obbligatorio per tutti. Abbiamo creato una fondazione ad hoc e istituito un comitato scientifico che possa accompagnarci in questa attività per la Lega Pro valutando e studiando tutte le problematiche di salute degli sportivi coinvolti”.

Alla manifestazione sarà presente la Juve Stabia al completo, dalla prima squadra al settore giovanile, quale squadra pilota tra le tre scelte dalla Lega Pro e nel corso della stessa saranno sottoposti a prelievo ematico i calciatori Fabiano Santacroce e Danilo Russo.

Tra i partecipanti, ci saranno volti noti del mondo dello sport, della medicina e del giornalismo, tra cui il Vicepresidente della Lega Pro Mauro Grimaldi, il giornalista Xavier Jacobelli, il medico sociale della SSC Napoli Alfonso De Nicola, Davide Polito, Presidente Fondazione, il Direttore sanitario del Centro, Giovanni De Cesare.

Associazione Fioravante Polito

L’Associazione Fioravante Polito, nata nel 2006   promotrice della “Biblioteca e del Museo del Calcio siti a S.Maria di Castellabate (SA), e del Premio “Lo Sport è vita” intitolati ad Andrea Fortunato e Flavio Falzetti di cui sono Presidente, è nata nel 2006 dopo che il sottoscritto aveva subito due interventi al cuore , in cui ho dovuto necessariamente sospendere il mio lavoro , sentendo il bisogno di fondarla nel nome di mio padre, che non mi accompagna  più da tanto tempo lungo i sentieri della vita, da quando ero ancora un bimbo (avevo otto anni e mio padre appena 38).

L’associazione a Castellammare di Stabia (NA) annuncia la sua trasformazione in Fondazione, è impegnata da anni nella promozione del Passaporto Ematico “Andrea Fortunato e Flavio Falzetti” (in memoria proprio di due calciatori che hanno perso la vita prematuramente) che mira ad inserire anche gli esami ematici tra quelli previsti come obbligatori per ottenere l’idoneità sportiva in età giovanile.

La Lega Pro, grazie alla sensibilità ed alla disponibilità del presidente Gabriele Gravina, ha sposato la causa del “Passaporto Ematico” che avvierà, in forma sperimentale, insieme al comitato scientifico della Fondazione. A Castellammare di Stabia la Lega Pro annuncerà che tre società, una per ogni girone, adotterà per tutte le sue formazioni il Passaporto Ematico. Nel raggruppamento C toccherà alla Juve Stabia. In occasione dell’incontro – dibattito di martedì prossimo, tra l’altro, due calciatori e l’allenatore della squadra campana Santacroce, Russo e il mr. Gaetano Fontana si sottoporranno ad esami ematici i cui risultati saranno resi noti nella stessa serata grazie al lavoro del centro di medicina MEDI di Castellamare di Stabia che, proprio con l’Associazione Polito, ha siglato un accordo per consentire a tutti i tesserati delle società sportive nazionale di sottoporsi agli esami previsti per il Passaporto Ematico ad un costo convenzionato.

Comunicato Stampa Lega Pro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*