«

»

Dic 14

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Matera – Juve Stabia

Lo Stabia e il Matera dimostrano di essere le squadre più propositive del girone sia nei primi 37 minuti giocati prima della nebbia dell’altra settimana, che nei rimanenti 53 minuti giocati, sempre allo stadio XXI settembre davanti ad un buon pubblico, nonostante la giornata infrasettimanale e l’orario scomodo.

Logo StabiAmoreFontana, preso atto della giusta decisione della società di rescindere il contratto di Amenta e del recupero ancora parziale di Liviero, decide di far giocare Lisi questa volta esterno alto accanto a Del Sante e Kanoutè con un centrocampo formato da Salvi, Izzillo, e capitan Capodaglio, che era stato l’autore del bel gol del pareggio dopo quello di Iannini del Matera, e con una difesa composta da Morero e Atanasov centrali e Cancellotti e Liotti sugli esterni.

I primi otto minuti più due di recupero ancora del primo tempo non vedono occasioni da rete per entrambe le squadre e solo un reclamo del Matera per un tocco di braccio in area stabiese.

Nella ripresa lo Stabia ha trovato subito il gol del vantaggio con Lisi, che sta dimostrando di essere anche in questa stagione un calciatore davvero importante, sia in termini di prestazioni che di realizzazioni, ma poi ha subito per lunghi tratti la squadra di casa, che è stata capace di dominare nel gioco la squadra stabiese, un fatto che finora non era riuscito a nessun avversario.
Lo Stabia non è stato capace di sviluppare la solita trama fatta di possesso palla e prima del gol del pareggio di Casoli, ha rischiato di capitolare in almeno un paio di circostanze con il Matera che ha colpito pure un palo clamoroso a pochi passi da Russo. Dopo il gol del pari, giunto su un’azione del Matera con qualche errore di troppo nella difesa stabiese, lo Stabia ha preso a giocare meglio, subendo di meno e trovando il modo di rendersi pericoloso con qualche azione di ripartenza di Kanoutè e una punizione di Salvi dal limite. L’unico cambio deciso da Fontana ha migliorato la fase di possesso con Mastalli, che al posto di Izzillo, anche a Matera nei minuti disputati ha mostrato di avere qualità importanti per emergere nel calcio che conta.

Nel finale il Matera ha avuto un’altra occasione per segnare e per questo motivo, considerando anche le azioni dei primi 37 minuti, lo Stabia può considerare il pari un risultato molto positivo contro una squadra forte ed in forma, che si trova appaiata con merito in seconda posizione a soli due punti dal Lecce capolista. Ora per la fine del girone d’andata manca solo la trasferta di Taranto, ma anche le altre concorrenti hanno partite difficili, il Lecce ad Andria, il Foggia ospita il Cosenza e il Matera dell’eterno rivale Auteri deve affrontare il derby lucano contro il Melfi.

I tifosi stabiesi, giunti a Matera in buon numero, anche nel recupero odierno possono essere soddisfatti di avere ancora una volta negato la gioia della vittoria allo stesso Auteri, allenatore molto esperto e vincente in lega pro, ma che contro lo Stabia raramente riesce a vincere e possono preparare la trasferta di Taranto, consapevoli che il campionato con qualche piccolo ma utile rinforzo a gennaio è ancora tutto da giocare.

Il tabellino

Prosecuzione della gara sospesa per nebbia al 38′ pt il 27/11/2016 sul risultato di 1-1

Matera: 22 Alastra, 28 Ingrosso (42’ st 2 Scognamillo), 5 De Franco, 6 Piccinni, 13 Meola (44’ st 36 Gigli), 21 Armellino, 8 Iannini, 27 Casoli, 10 Strambelli, 29 Negro, 20 Carretta. A disposizione: 1 Bifulco, 3 Mattera, 13 Dellino, 19 Sartore, 7 Louzada, 9 Infantino. All. Gaetano Auteri

Juve Stabia: 22 Russo, 2 Cancellotti, 5 Atanasov, 18 Morero, 14 Liotti, 4 Capodaglio, 17 Salvi, 19 Izzillo (27’ st 24 Mastalli), 23 Lisi, 9 Del Sante (36’ st 10 Marotta), 7 Kanoute. A disposizione: 1 Bacci, 8 Zibert, 23 Camigliano, 29 Ripa, 30 Montalto, 21 Esposito, 11 Sandomenico, 27 Rosafio. All. Gaetano Fontana

Arbitro: Carlo Amoroso della sez. AIA di Paola

Assistenti: Valerio Vecchi della sez. AIA di Lamezia Terme e Agostino Maiorano della sez. AIA di Rossano

Marcatori: 5’ st Lisi (JS), 33’ st Casoli (M)

Ammoniti: Negro (M), Iannini (M)

Angoli: Matera 8, Juve Stabia 0

Recuperi: 2’ pt, 2’ st

 

Gara sospesa per nebbia al 38′ pt e rinviata a martedì 13 dicembre 2016 alle ore 14,30

Matera: 22 Alastra, 3 Mattera, 5 De Franco, 28 Ingrosso, 21 Armellino, 23 Di Lorenzo, 8 Iannini, 10 Strambelli, 20 Carretta, 29 Negro, 27 Casoli. A disposizione: 1 Bifulco, 12 D’Egidio, 2 Scognamillo, 6 Piccinni, 13 Meola, 22 Louzada, 18 Dellino, 19 Sartore, 36 Gigli. All. Gaetano Auteri

Juve Stabia: 22 Russo, 2 Cancellotti, 4 Capodaglio, 5 Atanasov, 6 Amenta, 7 Kanoute, 9 Del Sante, 11 Sandomenico, 14 Liotti, 19 Izzillo, 24 Mastalli. A disposizione: 1 Bacci, 8 Zibert, 10 Marotta, 13 Camigliano, 17 Salvi, 18 Morero, 20 Petricciuolo, 21 Esposito, 23 Lisi, 27 Rosafio, 29 Ripa, 30 Montalto. All. Gaetano Fontana

Arbitro: Carlo Amoroso della sez. AIA di Paola

Assistenti: Valerio Vecchi della sez. AIA di Lamezia Terme e Agostino Maiorano della sez. AIA di Rossano

Marcatori: 10′ pt Iannini (M), 27′ pt Capodaglio (JS)

Angoli: Matera 5, Juve Stabia 0

Fonte tabellino S.S. Juve Stabia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*