«

»

Ago 08

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di Tim Cup: Novara vs Juve Stabia

Logo StabiAmoreLe attese del tecnico Gaetano Fontana di festeggiare l’onomastico con una storica vittoria al Silvio Piola di Novara, sono state tradite nella ripresa dopo un ottimo primo tempo, che avrebbe potuto dare anche il doppio vantaggio allo Stabia, in questa gara di inizio agosto, valida per il secondo turno della coppa Italia maggiore dopo l’esordio vincente di luglio al Picchi di Livorno.

Fontana ha schierato praticamente la stessa squadra del primo turno con l’unica eccezione di Morero al centro della difesa al posto di Amenta, tenuto a riposo dopo un problema muscolare, al cospetto del Novara di Boscaglia, che in settimana è stato capace di battere addirittura nettamente una forte squadra tedesca, il Mainz, impegnato persino in Europa League.

La squadra stabiese ha presto realizzato con Del Sante la rete del vantaggio, su splendido assist dell’ex frattese Marotta, autore ancora di un’ottima prestazione dopo quella di Livorno, ma poi ha mancato la rete del raddoppio in almeno in un paio di circostanze con Lisi e lo stesso Del Sante, che nel finale del primo tempo ha colpito pure una clamorosa traversa, sempre su ottima imbeccata di Marotta, fallendo la rete anche nell’azione successiva. Per la squadra piemontese, allenata dall’ex tecnico del Trapani, una sola occasione con Faragò che ha impegnato il portiere stabiese Russo, ma nella ripresa la musica è cambiata anche per i nuovi ingressi voluti da Boscaglia. Il Novara nel giro di dieci minuti prima pareggia con Corazza e poi passa addirittura in vantaggio con Galabinov, servito dallo stesso Corazza.
A questo punto Fontana decide di mandare in campo Kanoutè per Lisi, Salvi per Izzillo e nel finale anche uno degli ultimi acquisti, Sandomenico, per Del Sante, non riuscendo a trovare il pareggio, utile al proseguimento della sfida con i tempi supplementari. Marotta tenta di segnare direttamente dalla bandierina e colpisce un altro legno, rinviando l’appuntamento col primo gol in maglia stabiese alla prima gara di campionato. Insomma anche a Novara la squadra ha giocato molto bene soprattutto con gli esterni offensivi, mentre quelli bassi devono ancora migliorare la condizione, facendo riflettere la società che deve completare la rosa non solo in attacco dopo l’operazione al menisco di Matteo Liviero.

Da ultimo voglio fare comunque gli auguri al tecnico stabiese Gaetano Fontana, non solo per l’onomastico, ma anche per il compito che lo attende, simile a quello dei canottieri stabiesi nelle Olimpiadi in fase di svolgimento a Rio de Janeiro, ossia di fare la felicità sportiva di Castellammare, la cui squadra di calcio può vantarsi di tifosi splendidi come quelli presenti al Piola di Novara, provenienti dalle regioni del settentrione, che non lasciano mai sola la squadra stabiese in tutte le trasferte a nord della capitale, sia di campionato che di coppa Italia.

Tabellino

Novara: 1 Da Costa (K); 27 Calderoni (1’st 17 Armeno), 2 Troest, 14 Beye, 30 Koch; 4 Viola (1’st 10 Buzzegoli), 5 Casarini (vK); 8 Faragò, 6 Adorjan (40’st 23 Lukanovic), 11 Corazza; 16 Galabinov.
A disposizione: 12 Montipò, 31 Pacini, 3 Mantovani, 13 Collodel, 21 Kanis, 24 Dickmann, 34 Vicari
Allenatore: Roberto Boscaglia

Juve Stabia: 22 Russo, 2 Cancelotti (vK), 4 Capodaglio (K), 5 Atanasov, 8 Zibert, 9 Del Sante (39’st 11 Sandomenico), 10 Marotta, 14 Liotti, 18 Morero, 19 Izzillo (28’st 17 Salvi), 23 Lisi (25’st 7 Kanoute).
A disposizione: 1 Bacci, 28 Mascolo, 6 Amenta, 15 Servillo, 21 Esposito, 24 Mastalli, 27 Rosafio, 29 Ripa
Allenatore: Gaetano Fontana

Arbitro: Sig. Rapuano di Rimini
Assistenti: Sigg. Oliveri di Palermo e Lanza di nichelino
Quarto ufficiale: Sig. Schirru di Nichelino

Marcatori: 10′ Del Sante (JS), 7’st Corazza (N), 15’st Galabinov (N)
Ammoniti: Koch (N), Russo (JS), Lisi (JS), Corazza (N), Cancelotti (JS)

Recupero: 1° tempo 1′, 2° tempo 3′
Calci d’angolo: Novara 3 – Juve Stabia 0
Spettatori : 2294 totali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*