«

»

Feb 10

Comunicato S.S.Juve Stabia in merito alle decisioni del Giudice Sportivo del 10/2/2015

LOGO JUVE STABIAEcco il comunicato della S.S. Juve Stabia in seguito alla decisione del Giudice Sportivo che ha indetto “‘INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 31 MARZO 2015 E AMMENDA € 500,00 ZURLO VUOLO GIULIO (JUVE STABIA S.R.L.) perchè di sua iniziativa segnalava un tempo di recupero diverso e maggiore di quello indicato dall’arbitro e confermato da un assistente arbitrale.

S.S. Juve Stabia precisa, in merito alle sanzioni comminate dal Giudice Sportivo attraverso il Comunicato Ufficiale N. 129/DIV del 10 febbraio 2015, che il dirigente addetto all’arbitro, signor Giulio Vuolo Zurlo, si è limitato esclusivamente a segnalare, col tabellone luminoso, i minuti di recupero indicatigli dall’assistente, come da regolamento, dopo la decisione dell’arbitro. Il sig. Giulio Vuolo Zurlo, uomo di grande lealtà sportiva e con anni di comprovata esperienza dirigenziale, contraddistinti da precisione e professionalità nel corso dei quali non ha mai subito squalifiche, conosce bene quali sono le procedure previste per la segnalazione del recupero al termine dei due tempi di gioco.

Pertanto si ribadisce che il sig. Giulio  Vuolo Zurlo si è limitato esclusivamente ad eseguire il proprio compito e non ha alterato, non avendo nessun interesse e vantaggio al riguardo,  in alcun modo il numero dei minuti di recupero, la cui assegnazione, come ben noto,  è di competenza dell’arbitro.

Pertanto S.S. Juve Stabia ha motivo di ritenere spropositata l’inibizione inflitta al proprio tesserato ed infondata la motivazione.

S.S. Juve Stabia ha accettato sportivamente il verdetto del campo anche in presenza di una situazione poco chiara.

Allo stato però  S.S.Juve Stabia sente doveroso pubblicare tale precisazione, per tutelare il suo buon nome, la professionalità e la buona fede dei suoi dirigenti e in particolare del sig. Giulio Vuolo Zurlo, al quale viene ascritto un presunto comportamento in mala fede, non dimostrato nel momento stesso in cui si sarebbe verificato, né dimostrabile a distanza di due giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*