«

»

Feb 06

GINNASTICA RITMICA-koryo: Supercoppa delle ginnaste

Palestra sociale – 28 gennaio 2015  Un nome roboante per una gara interna che, però, fa sognare la “pulcineria” koryana.

E’ stato un modo molto simpatico per far affrontare, per la prima volta alle nostre piccole ginnaste, l’aspetto agonistico della ginnastica ritmico-sportiva. In previsione degli imminenti impegni provinciali e regionali, per i quali calcheranno le pedane dei palazzetti le nostre mini-ginnaste, è stato un ottimo viatico per iniziarle a gestire la loro emozionalità e le gioie o delusioni dei loro piazzamenti.

RISULTATI DI GARA:

Esordienti 1°: 1^Classificata Francesca SAVARESE – 2^Cl. Marianna SOMMA – 3^Cl. p.m. Viviana DE LUCA Nancy IZZO

Giovanissime: 1^Classificata Valentina CRISTIANO – 2^Cl. Azzurra IACONE – 3^Cl. p.m.  Marcella DE LUCA – Carmen SOMMA

Esordienti 2°: 1^Classificata Alessia POPOLARE – 2^Cl. Benedetta AVERSANO – 3^ Cl. Sabrina SAVARESE

Serie C: 1^Classificata Sara ESPOSITO – 2^Cl. M.Grazia VITALE – 3^Cl. Greta CRISCUOLO

– Che sport fai ?

– Ginnastica Ritmica.

– Ah quello con i birilli, l’hula hoop, la corda…

– No, No….

– E allora cos’è ?!

– La ginnastica ritmica è: i piedi bruciati, le mani piene di bolle, i lividi sulle ginocchia, i dolori alle gambe, i pianti sulle pedane, i lanci sbagliati, l’ansia prima di ogni gara, gli allenamenti  estenuanti…

– E se fa così male perché continui a farla ?

– Perché ad ogni bolla c’è un maneggio   riuscito, ad ogni livido un elemento corretto, ad ogni dolore si è un più sciolte, per ogni pianto c’è una soddisfazione, appena entrI in pedana l’ansia scompare e nasce un’adrenalina che a confronto la droga non è niente e ad ogni allenamento c’è un’amicizia che cresce a dismisura…… 

PENSO PROPRIO CHE NE VALGA LA PENA 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*