«

»

Gen 17

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Matera – Juve Stabia

Logo StabiAmoreAuteri torna a battere lo Stabia dopo molto tempo, dimostrando di essere un tecnico offensivista, ma anche esperto, che ha saputo avere la meglio sull’ancora acerbo Pancaro, che anche stasera non ha convinto sia nell’impostazione iniziale della squadra che nei cambi apparsi sbagliati e tardivi.

Il tecnico stabiese ha schierato la stessa squadra vittoriosa col Catanzaro, ma contro la vivacità e gli schemi offensivi del Matera la difesa è andata in ambasce già nei primi minuti, subendo prima l’occasione dell’ex Diop, parata da Pisseri e poi la doppietta di Iannini sulle giocate di Letizia.
Gli errori di Polak e Migliorini e la deludente prestazione degli esterni difensivi Cancellotti e Contessa hanno fatto fare un figurone all’attaccante senegalese, che però non è riuscito a segnare, dimostrando di essere tutto sommato ancora immaturo per il grande calcio.
L’ex calciatore della Nocerina Letizia invece è riuscito ad essere più incisivo, fornendo assist preziosi e meritando la palma di migliore in campo, mentre nella seconda parte del primo tempo ha cominciato a giocare anche lo Stabia, che ha segnato con Di Carmine, un attaccante che si è confermato molto abile nel tenere palla, ma poco incline a finalizzare. Oltre al gol, nato peraltro da un suo tocco involontario in porta, Di Carmine ha mancato, in modo clamoroso di testa, su ottimo cross del bravo Jiday, la palla del pareggio, mentre Lepiller ha sfiorato il palo con un calcio di punizione dalla distanza.

Nella ripresa la musica non è cambiata con diverse azioni offensive dei padroni di casa e una squadra stabiese che mostrava ritmi troppo blandi in mezzo al campo con La Camera ed in fase offensiva con Lepiller, Bombagi e Nicastro, che non riuscivano ad incidere nonostante il dinamismo di Di Carmine e Jiday, i migliori in campo dello Stabia. Mentre Auteri inseriva Madonia per Letizia e Albadoro, altro ex attaccante stabiese, per Diop, Pancaro sceglieva male i cambi e anche il momento degli stessi, inserendo Ripa per Lepiller, proprio mentre il Matera ha battuto un angolo con la deviazione vincente del difensore D’Aiello, che non è stato ostacolato adeguatamente proprio dall’appena entrato ex bomber del Sorrento.


Sul 3 a 1 per il Matera a pochi minuti dal termine gli inserimenti di Gammone per La Camera e Vella per Nicastro sono sembrati tentativi inutili per raddrizzare una gara impostata male dall’inizio che sarebbe potuta finire diversamente, se la squadra stabiese avesse assunto un atteggiamento tattico dall’inizio della gara, diverso, magari con altri interpreti. Il gol annullato per un fuorigioco iniziale di Di Carmine, una trattenuta in area su Gammone e la traversa di Migliorini nel finale dopo alcuni tentativi del Matera falliti o bloccati dall’attento Pisseri, avrebbero potuto dare un risultato numerico più corretto o addirittura un pari, ma la squadra di Matera ha meritato la vittoria per aver giocato la gara con maggiore intensità, senso tattico e aver avuto maggiori occasioni, anche se nei tifosi stabiesi presenti allo stadio e in quelli davanti alla tv è stato forte il rammarico per aver perso punti importanti in testa alla classifica peraltro con una concorrente diretta per la zona di vertice.

Ora bisogna fare molto di più per evitare di ripetere simili errori contro la Casertana nel derby di domenica prossima al Menti, con un occhio ancora vigile al mercato di gennaio, dove non può bastare il solo acquisto di Burrai per rinforzare una rosa, che necessita di qualche aggiunta soprattutto nelle corsie esterne.

Il tabellino

Matera: 1 Russo, 2 Ferretti, 3 Flores, 4 De Franco, 5 D’Aiello, 6 Coletti, 7 Mazzarani, 8 Iannini, 9 Diop (28’ st 16 Albadoro), 10 Letizia (12’ st 15 Madonia), 11 Carretta (35’ st 17 Di Noia). A disposizione: 12 Pena, 13 Pino, 14 Turchetta, 18 Bernardi. All. Gaetano Auteri

Juve Stabia: 1 Pisseri, 2 Cancellotti, 3 Contessa, 4 La Camera (35’ st 16 Gammone), 5 Polak, 6 Migliorini, 7 Nicastro (41’ st 17 Vella), 8 Jidayi, 9 Di Carmine, 10 Bombagi, 11 Lepiller (33’ st 18 Ripa). A disposizione: 12 Fiory, 13 Romeo, 14 Liotti, 15 Caserta. All. Giuseppe Pancaro

Arbitro: Antonio Rapuano della sez. AIA di Rimini.

Assistenti: Francesco Barbetta della sez. AIA di Albano Laziale e Riccardo Fabbro della sez. AIA di Roma 2.

Marcatori: 3’ pt e 5’ pt Iannini (M), 31’ pt Di Carmine (JS), 34’ st D’Aiello (M)

Ammoniti: La Camera (JS), Diop (M), Cancellotti (JS), Lepiller (JS)

Angoli: Matera 8, Juve Stabia 1

Recuperi: 2’ pt, 3’ st

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*