«

»

Dic 21

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Vigor Lamezia – Juve Stabia

Logo StabiAmoreLo Stabia spreca l’occasione di rimanere agganciato alla Salernitana e si fa recuperare dal Lamezia nella penultima sfida del girone d’andata e superare dal Benevento in classifica.  (risultati e classifica qui).

L’ultima gara dell’anno solare non è stata bella e lo Stabia non ha saputo sfruttare le occasioni per raddoppiare dopo il gol di Bombagi e ha regalato un pari prezioso alla Vigor in chiave salvezza, commettendo gravi incertezze difensive nell’occasione della rete avversaria. Pancaro ha adottato lo stesso modulo proposto contro il Melfi, recuperando dalla squalifica Migliorini e Contessa, ma questa volta non hanno brillato Lepiller e Di Carmine, che come a Salerno ha sprecato una grossa occasione solo davanti al portiere avversario.

Nel primo tempo il Lamezia ha provato a fare qualche azione offensiva, ma in quelle rare volte che si è proposto ha trovato Pisseri e la retroguardia stabiese pronta ad intervenire.
Nell’episodio del gol stabiese la squadra calabrese ha protestato per un presunto fallo di Nicastro sul portiere, ma in realtà il gioco pericoloso l’attacante l’ha subito, più che commetterlo, prima della conclusione a rete di Bombagi a porta sguarnita.
L’arbitro ha invece sbagliato di grosso nel non far giocare gli ultimi trenta secondi del primo tempo, impedendo allo Stabia di battere dalla bandierina, un fatto clamoroso che si è ripetuto nel recupero della ripresa quando ha fischiato con un minuto di anticipo sui cinque da lui stesso stabiliti.

Nel secondo tempo lo Stabia ha mancato subito con Migliorini di testa il raddoppio, sprecando diverse volte in contropiede le giocate decisive per chiudere la gara, tardando forse a sostituire lo spento Lepiller con Caserta e poi Nicastro con Vella prima della sciagurata azione del pareggio dei padroni di casa.

Nel pari del Lamezia sono stati in tanti a sbagliare e non si può colpevolizzare l’uscita sbagliata di Pisseri o l’intervento goffo di Cancellotti che ha messo nella sua porta forse prima dell’intervento dell’attaccante calabrese che comunque pure non è stato ostacolato a dovere. Insomma è davvero difficile stabilire chi abbia le maggiori responsabilità, ma rimane il fatto che la squadra di casa in maglia verde si è trovata tra le mani un regalo di Natale prezioso che ha saputo custodire fino alla fine, non avendo timore di attuare una tattica ostruzionistica, pur di portare in porto il pareggio.

Pancaro a questo punto si è giocato la carta Ripa, ma era troppo tardi per recuperare alla causa della vittoria un calciatore da tempo tenuto fuori dai titolari e in polemica con le scelte dell’allenatore fino a creare un caso sulla sua possibile cessione al mercato di gennaio.

Dispiace molto che per una serie di errori lo Stabia non abbia potuto passare un Natale con una posizione migliore in classifica, ma chiaramente tutto è ancora possibile nelle posizioni di testa dove oltre alla Salernitana che ha battuto il Messina, sono protagoniste con grandi meriti anche il Benevento e la Casertana, che per uno strano scherzo del calendario saranno di scena proprio il giorno dell’Epifania nell’ultima giornata del girone d’andata in due derby che si annunciano scoppiettanti e di grandissimo interesse tra le prime quattro e vale a dire al Menti, Stabia-Benevento e al Pinto di Caserta, Casertana-Salernitana.

Insomma consoliamoci col fatto che in questo momento il calcio campano in questa combattuta e difficile lega pro la fa decisamente da padrone, augurandoci che nella serie cadetta possano essere alla fine in due, anche se una dovrà passare dai nuovi e temibili spareggi play-off con gli altri gironi.

Il tabellino

Vigor Lamezia: 1 Piacenti (20’ st 12 Rosti), 2 Kostadinovich (26’ st 13 Spirito), 3 Malerba, 4 Puccio, 5 Rapisarda, 6 Gattari, 7 Improta, 8 Scarsella, 9 Del Sante, 10 Voltasio (7’ st 17 Catalano), 11 Montella. A disposizione: 14 Rossini, 15 Giampà, 16 De Giorgi, 18 Held. All. Alessandro Erra
Juve Stabia: 1 Pisseri, 2 Cancellotti, 3 Contessa, 4 La Camera, 5 Romeo, 6 Migliorini, 7 Nicastro (29’ st 17 Vella), 8 Jidayi, 9 Di Carmine, 10 Bombagi (38’ st 18 Ripa), 11 Lepiller (20’ st 15 Caserta). A disposizione: 12 Fiory, 13 Bacchetti, 14 Liotti, 16 Gammone. All. Giuseppe Pancaro

Arbitro: Antonio Di Martino della sez. AIA di Teramo

Assistenti: Pietro Carlo Pollaci della sez. AIA di Palermo e Alessandro D’Annibale della sez. AIA di Marsala

Marcatori: 40’ pt Bombagi (JS), 34’ st Scarsella (VL)

Ammoniti: Contessa (JS), Piacenti (VL), La Camera (JS), Nicastro (JS), Kostadinovich (VL), Vella (JS)

Angoli: Vigor Lamezia 0, Juve Stabia 6

Recuperi: 0’ pt, 5’ st

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*