«

»

Nov 02

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Juve Stabia vs Lupa Roma

Logo StabiAmoreLo Stabia vince e convince contro la Lupa Roma, la nuova terza squadra capitolina che è una delle sorprese di questo campionato, formata da giovani interessanti e qualche elemento esperto in difesa come lo stabiese Pietro Cascone. (risultati e classifica qui).

Ancora una volta Pancaro sceglie bene gli uomini in partenza ed effettua cambi oculati e redditizi nella ripresa, modificando l’assetto tattico a centrocampo ed in fase offensiva. Le defezioni di Migliorini, La Camera e Ripa sono state volute per verificare le condizioni di Jefferson in difesa e dei ritrovati capitan Caserta, grande protagonista nelle ultime due gare e Gammone in un modulo comunque offensivo che garantisce buone giocate e soluzioni. Di Carmine se la cava anche da punta centrale, anche se le sue caratteristiche si adattano meglio con un centravanti al suo fianco e nel primo tempo avrebbe potuto segnare, se solo il suo tiro fosse stato un tantino più preciso e non si fosse stampato sulla traversa.
Nel 4 3 3 molto elastico di Pancaro hanno fatto bene anche Vella a destra e Gammone a sinistra, sostenuti da Caserta, Jiday e Bombagi in un centrocampo tecnico e propositivo, che ha surclassato quello capitolino, nonostante un buon dinamismo della squadra di Cucciari, tecnico emergente come l’ex calciatore di Lazio e Milan.

L’azione del gol del vantaggio stabiese è stata una doppia felice intuizione di Vella e Gammone, che pur non avendo un’alta statura, ha saputo colpire con un preciso colpo di testa proprio su un ottimo assist del Mertens stabiese.

Nella ripresa Pancaro ha modificato l’assetto tattico con gli innesti di La Camera al posto di Bombagi, Ripa per Caserta e nel finale Osei per Gammone, uscito per infortunio, passando a due punte ed un centrocampo a quattro. Sugli esterni Contessa e Cancellotti hanno fatto bene in entrambi i moduli ed il secondo ha effettuato anche il traversone vincente per la testa di Ripa, che ha messo dentro la palla del raddoppio con un tocco che ha dimostrato la sua abilità ed esperienza in zona gol.

La Lupa Roma ha fatto poco e male in chiave offensiva e quel poco che ha fatto è stato bloccato dai centrali Romeo e Jefferson e dal portiere Pisseri, reduce dalla grande gara di Cosenza, il quale ha effettuato delle buone respinte, comunque per impensierire lo Stabia attuale, autorevole a centrocampo ed efficace in attacco, ma soprattutto imbattuto in difesa nella seconda gara consecutiva, ci sarebbe voluta molta più abilità e determinazione.

Ora il calendario offre l’opportunità di confermarsi in testa alla classifica a cominciare dalla prossima trasferta isolana e nelle gare successive con Foggia e il fanalino di coda Aversa Normanna, i tifosi stabiesi sono ora felici di vedere la propria squadra vincere e convincere e cominciano a pregustare anche la vittoria con i cugini del Savoia nel derby del Menti del 30 novembre, insomma c’è solo da applaudire Pancaro e tutti i calciatori finora impegnati.

Il tabellino

Juve Stabia: 1 Pisseri, 2 Cancellotti, 3 Contessa, 4 Caserta (18′ st 18 Ripa), 5 Romeo, 6 Jefferson, 7 Vella, 8 Jidayi, 9 Di Carmine, 10 Bombagi (12′ st 14 La Camera), 11 Gammone (32′ st 15 Osei). A disposizione: 12 Fiory, 13 Liotti, 16 Gomez, 17 Nicastro. All. Giuseppe Pancaro
Lupa Roma: 1 Rossi, 2 Frabotta (25′ st 18 Malatesta), 3 Celli, 4 Capodaglio, 5 Conson, 6 Cascone, 7 Prevete (1′ st 17 Mastropietro), 8 Raffaello, 9 Tajarol, 10 Cerrai (29′ st 14 Santarelli), 11 Faccini. A disposizione: 12 Bolletta, 13 Pasqualoni, 15 Ferrari, 16 Tagliavacche. All. Alessandro Cucciari

Arbitro: Alessandro Prontera della sez. AIA di Bologna

Assistenti: Nazzareno Manco della sez. AIA di Vibo Valentia e Valerio Vecchi di Lamezia Terme

Marcatori: 33′ pt Gammone (JS), 24′ st Ripa (JS)

Ammoniti: Gammone (JS), Cerrai (LR), Jidayi (JS)

Angoli: Juve Stabia 2, Lupa Roma 4

Recuperi: 4′ pt; 4′ st

Note: 1.468 spettatori, per un incasso di € 14.174; abbonati 378 per una quota di € 2.622

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*