«

»

Ott 29

BASKET MASCHILE-SERIE C: LA T&T Stabia non morde in trasferta, prevale l’esperienza di Sarno

Gara che lascia l’amaro in bocca ai ragazzi di Castellammare più per la sensazione di incompiutezza che per la sconfitta vera e propria. Sensazione che si spiega con le difficoltà incontrate quasi subito ad inizio partita per i falli personali che hanno limitato le rotazioni stabiesi, per le numerose palle perse, testardaggini di gioco e le deficitarie percentuali ai tiri liberi (10/22). La somma di questi fattori ha fatto si che la T&T Stabia a Sarno non sia quasi mai riuscita a combattere ad armi pari con l’avversaria, procurandosi da sola molti degli ostacoli che hanno reso facile il compito ai locali, giunti così alla quinta vittoria consecutiva. (risultati e classifica qui).

Le schermaglie dopo la prima palla a due vedono le squadre rispondersi colpo su colpo, con Sarno che non è precisa al tiro e Stabia che prova a mettere la gara sui binari del ritmo più congeniale alle proprie caratteristiche. Ma non vi riesce pienamente perché i fischi sanzionano subito Marino I. e Donnarumma che si ritrovano dopo soli 8 minuti di gioco con 3 e 2 falli a carico rispettivamente. Coach Zurolo prova a pescare dalla panchina e mischia le carte con la zona per mascherare la debolezza sotto canestro, resa ancor più evidente dall’uscita dal campo dei due atleti già citati. Sarno ne approfitta leggermente e, con Ferrara e Guadagnola, chiude il primo quarto sul 20-11.

Nel secondo periodo gli stabiesi fanno un po’ meglio in attacco con un buon Mascolo (19 punti) e l’apporto dalla panchina del più piccolo dei Marino, Gianluca. Non va meglio in difesa invece, dove nonostante molte buone azioni, Sarno riesce sempre a guadagnare in extremis qualcosa di buono a rimbalzo o con conclusioni allo scadere dei 24 secondi. A metà periodo un canestro di Somma (serata negativa per il capitano stabiese) riavvicina Stabia al – 7 ma una tripla di Moccia subito la ricaccia indietro. Incarnato e Massimino sono disordinati e poco decisi, per il resto la T&T riceve poco apporto dai cambi della panchina ed è costretta a schierare quintetti atipici ai limiti del fantasioso per poter reggere. La tripla ancora di Moccia chiude il secondo quarto sul 40-25.

La N.P. Stabia prova a ripartire col quintetto schierando questa volta Del Sorbo, che risponde a fasi alterne e con alcune buone giocate in attacco. La gara prosegue con lo stesso copione precedente, con Sarno che fa il necessario per tenere a distanza di sicurezza gli ospiti e Stabia che è costretta a far uscire anche Mascolo gravato di 4 falli. Lo sostituisce Marino I. che, salvo per i 3 canestri di questo periodo, conferma la brutta prestazione con soli 20 minuti totali in campo.
Dopo il canestro allo scadere di terzo quarto di Annunziata (61-42) concesso per un’altra distrazione stabiese, la T&T prova a scuotersi e, più con energia che con ordine, arriva a -12 a metà quarto periodo grazie alla ritrovata vena combattiva di Donnarumma (nella foto) e alcuni canestri del rientrante Mascolo. Milone (in doppia cifra insieme a Moccia, Guadagnola e Ferrara) ristabilisce le distanze e il confronto scorre fino alla sirena col finale di 77-60.

«Queste sono le partite che devono farci crescere maggiormente – dichiara Coach Zurolo a fine gara – affinché non si ripetano molti errori banali che ci hanno condizionato. Certo non è semplice per i nostri ragazzi e molto è dovuto dal fattore esperienza. Però, se vogliamo riuscire a fare per tutta la partita la nostra pallacanestro, non dobbiamo caricarci di falli commessi anche distrattamente e avere maggiore concentrazione per evitare palle perse stupide e troppi liberi sbagliati. Naturalmente stiamo lavorando per questo e anche per la capacità offensiva della squadra e la tecnica individuale dei giovanissimi, quindi sono fiducioso per il futuro.»

All’orizzonte per i gialloblù, il prossimo turno di C Nazionale, in casa domenica 2 novembre alle 18:00 contro la Partenope Napoli.

Il tabellino
GUSTAROSSO BASKET SARNO – T&T N.P. STABIA 77-60 (20-11; 20-14; 21-17; 16-18)
Sarno: Ferrara 14, Beatrice 7, Guadagnola 16, Moccia 10, Annunziata 7, Malerba, Auriemma 7, Bennet 4, Milone 12, Cardasco. Coach: Corrado.
Stabia: Del Sorbo 6, Manzo, Incarnato 2, Mascolo 19, Donnarumma 10, Somma 7, Marino I. 8, Massimino, Marino G. 7, Magliulo n.e.. Coach Zurolo; Ass. Coach: Pacifico e Pappalardo.
Arbitri: Puzio e Nuzzo

Ufficio Stampa Nps

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*