«

»

Ott 23

BASKET MASCHILE-SERIE C:LA T&T Stabia tutta cuore sfiora la vittoria, Scafati vince 85-89 dopo un supplementare

La squadra stabiese trascinata da Somma avrebbe meritato la vittoria, la rimaneggiata Cesarano approfitta del divario fisico con Leonard.

La N.P. Stabia va ad un passo dalla prima vittoria stagionale in un bellissimo derby giocato in casa contro la capolista imbattuta Cesarano Scafati. La squadra salernitana si è presentata a C.mare priva degli squalificati Carrichiello e Forino e con Di Napoli in panchina tenuto a riposo precauzionale, ma nonostante ciò ha comunque potuto vantare lo strapotere fisico dello statunitense Leonard che, insieme a Parlato, è stato l’elemento decisivo della vittoria ospite. I gialloblù locali, con la freschezza e l’incoscienza di una squadra dalla media di 19 anni, ha svolto quasi alla perfezione il compito per contenere il divario fisico e di esperienza, riuscendo ad essere a tratti incontenibile per gli scafatesi col pressing, zona, contropiede e tiro da fuori. Tutte queste armi hanno soddisfatto Coach Zurolo e lo staff stabiese, a cui comunque resta un po’ di amaro in bocca per alcune occasioni finali sprecate, che possono costituire l’unico piccolo rammarico a fronte della grande gratificazione per la prova dei giovani della T&T. (risultati e classifica qui).

La gara inizia in salita per lo Stabia che non riesce a trovare modi per arginare la stazza di Leonard e il cecchino Parlato, ma in generale i locali non sembrano giocare con la solita intensità e stentano a carburare. Ne beneficia Scafati che va in vantaggio di doppia cifra e costringe al time-out la panchina stabiese che prova a pescare qualcosa dalle proprie rotazioni con in campo subito i vari Del Sorbo, Marino G. e Massimino, ma la situazione resta simile e il periodo termina sul 14-27.

Buono l’apporto in attacco di Incarnato (nella foto, 10 punti per lui) in questa fase iniziale del match e secondo quarto di gioco che vede l’entrata in scena da protagonista di Andrea Somma, il quale inizia a crivellare la retina di Scafati dalla distanza (chiuderà con 27 punti e 7 assist) e viene ben coadiuvato da un Italo Marino in crescita da entrambi i lati del campo. Da metà periodo la T&T piazza un parziale di 13-2 che stordisce gli avversari e riapre la gara, Scafati ha difficoltà ad attaccare la zona e a difendere sui contropiede stabiesi tra i cui giocatori, in questa fase, vanno segnalati i grandi contributi di uno stoico Mascolo (17 punti, 7 rimbalzi e l’intera partita in campo senza mai uscire per 45 minuti!) e di Donnarumma che dopo il grande sacrificio su Leonard in difesa trova gloria anche in attacco: si va all’intervallo sul 41-46.

Anche se il confronto riprende col canestro di Leonard, è capitan Somma a consentire il primo vantaggio stabiese con un mini parziale personale di 7-0. Da questo momento sarà un continuo ed appassionante botta e risposta con la T&T che è in trance agonistica trascinata da un incredibile tifo del pubblico. Massimo vantaggio stabiese con i due punti di Donnarumma e Italo Marino ad intimidire le incursioni ospiti a suon di stoppate, il terzo quarto arride ancora alla N.P. Stabia che chiude sul 63-58.

Scafati si scuote e Leonard la riporta in vantaggio col 6-0 personale, Marino I. riporta i suoi avanti alternando buona mira da fuori all’aggressività in avvicinamento (21 punti totali, 11 rimbalzi, 3 stoppate). Risponde Scafati che va ancora sul + 5 con la tripla di Di Lauro ma Italo Marino è incontenibile e grazie ad una sua tripla, insieme a quella di Del Sorbo, Stabia mette il naso avanti sul + 1 a 1:18 dal termine. Tripla ancora di Di Lauro per Scafati e pareggio di Mascolo: quando mancano 8 secondi Scafati è in lunetta con Torre che fa 1/2 e Stabia va al time out con la palla per vincere. Gioco ben eseguito e Mascolo ha due tiri liberi a 4 secondi dalla sirena: purtroppo solo uno va a segno, Scafati non realizza e si va all’overtime.
Negli ultimi 5 minuti ancora Leonard con 5 punti subito, a cui risponde Incarnato e Somma con la tripla del pareggio (84-84) che fa esplodere il Severi a 2:20 dal termine. Scafati non segna per due azioni e Incarnato spreca un contropiede uno contro uno. Nell’azione successiva la difesa stabiese carambola in un contatto e Parlato la punisce ancora dai 6.75; Stabia non si arrende e con i due liberi di Mascolo e una buona difesa ha il possesso decisivo a 30 secondi dal termine (85-87). Errore madornale e palla persa banalmente sulla rimessa laterale che regala l’azione a Scafati, fermata col fallo su Esposito che sancisce il finale di 85-89 a 8 secondi dalla sirena, anticipata dal tiro della disperazione di Del Sorbo.
A fine gara il pubblico locale tributa una vera e propria ovazione agli stabiesi che ora, dopo l’impegno di oggi pomeriggio con l’esordio nel campionato Under 19 Elite in casa contro Ischia, sono attesi dalla trasferta di Sarno domenica prossima 26 ottobre alle ore 18:00.

Tabellino
T&T N.P. STABIA – CESARANO SCAFATI 85-89 d1ts (14-27; 27-19; 22-12; 16-21; 6-10)
Stabia: Del Sorbo 5, Manzo, Incarnato 10, Mascolo 17, Donnarumma 5, Somma 27, Marino I. 21, Massimino , Marino G., Montini n.e.. Coach Zurolo; Ass. Coach: Pacifico e Pappalardo.
Scafati: Torre 9, Di Lauro 16, Melillo, Esposito 7, Di Napoli n.e., Galardo 1, Leonard 31, Maisano n.e., Parlato 25. Coach: Iovino; Ass. Coach: Cirillo.
Arbitri: Santoro e Marino

Ufficio Stampa Nps

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*