«

»

Ott 14

BASKET MASCHILE-SERIE C: La T&T Stabia stecca in casa, Bernalda passa facilmente a C.Mare

Brutta prestazione della giovane squadra stabiese che cede per 46-65 ai più determinati e precisi lucani (risultati e classifica qui).

Doveva essere un nuovo banco di prova per verificare ulteriori progressi dopo le buone prove delle prime due giornate e, invece, per la N.P. Stabia arriva il primo calo di tensione stagionale contro Bernalda. Una formazione ospite che, a discapito di un roster meno stellare sulla carta rispetto a quelli delle ultime avversarie degli stabiesi, ha mostrato almeno tre giocatori extra lusso come Dimonte, McNutt e soprattutto Laquintana, decisivi per la vittoria ospite. I gialloblu di Coach Zurolo non sono mai riusciti ad entrare davvero in partita, mostrando grandi difficoltà in attacco, a differenza dell’ultima gara ad Ostuni, mettendo insieme un eloquente 31% dal campo al tiro.
Il primo quarto di gioco non mostra evidenti disparità tra le due squadre che si alternano rispondendosi colpo su colpo; vengono fuori subito i due protagonisti della gara: Laquintana da una parte per Bernalda (28 punti per lui) e Mascolo per lo Stabia (19 punti, nella foto) che sblocca l’attacco in questa fase con due triple. La T&T intanto subisce un trattamento estremamente severo dal duo arbitrale ritrovandosi con Somma subito a due falli e con i vari Marino I., Del Sorbo e Donnarumma che non ingranano; il primo periodo termina 12-14. Dopo il pareggio a firma di Mascolo ad inizio secondo quarto, la N.P. Stabia si blocca e non trova più nulla di buono offensivamente, Bernalda intanto piazza un break di 4-17 che spezza in due la gara, grazie a diversi contropiede innescati da Dimonte e la precisione di Laquintana al tiro da fuori. In questa fase viene fuori anche tutta la disparità fisica dell’incontro con l’inglese McNutt che, dall’alto dei sui 204 cm., spazza via l’area colorata e da un importante contributo ai suoi. I gialloblù intanto non hanno nulla o quasi da chi entra dalla panchina e, dopo una timida reazione col controparziale di 8-7, le squadre vanno negli spogliatoi sul 24-38.
Alla ripresa del confronto Bernalda opta per un quintetto basso con Resta o Russo come unico lungo, ma proprio quest’ultimo si fa espellere dopo pochi minuti per il secondo fallo tecnico personale. Stabia non ne approfitta più di tanto non riuscendo ad andare oltre il -14, complici le tante palle perse per inesperienza e poca determinazione. Gli ospiti, pur non collezionando alla fine una buona percentuale dal campo (anche per loro appena il 39%), capitalizzano al massimo il vantaggio vicino a canestro, la serata di grazia di Laquintana e i facili contropiede, causa soprattutto di cattivi attacchi dei locali con conclusioni fuori equilibrio di posizionamento, e toccano il massimo vantaggio sul + 25 di fine periodo (33-58).
La gara scorre senza ulteriori sussulti con i lucani che gestiscono e gli stabiesi a ruotare tutti gli effettivi, i quali riescono a limare il gap fino al 45-65 finale.

La T&T Stabia viene salutata comunque dall’affetto del suo numeroso pubblico, pieno di ragazzi delle giovanili e bambini del minibasket, ed ora è attesa da una settimana di fuoco con il turno infrasettimanale di mercoledì a Pozzuoli alle ore 20:00, la nuova gara casalinga di domenica 19 alle ore 18:00 contro la capolista Scafati e l’esordio nel campionato Under 19 (che, ricordiamo, costituiscono i 7/10 della squadra di C Naz.) di lunedì 20 alle ore 16:00 in casa contro Ischia.

Il tabellino
T&T N.P. STABIA – PINK BASKET BERNALDA 46-65 (12-14; 12-24; 9-20, 13-7)
Stabia:
Del Sorbo, Manzo 2, Incarnato 4, Mascolo 19, Donnarumma 4, Marino G., Somma 11, Marino I. 6, Massimino, Magliulo. Coach: Zurolo; Ass. Coach: Pacifico e Pappalardo.
Bernalda:
Ferilli 5, Esposito 2, Dimonte 9, Laquintana 28, Russo 4, Resta 2, Favale, De Donato 2, Larocca, McNutt 13. Coach: Razic.
Arbitri:
Pagano e Marino.

Ufficio Stampa Nps

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*