«

»

Set 30

BASKET MASCHILE-SERIE C: La T&T Stabia fa quel che può, San Severo vince agevolmente

Una volenterosa N.P. Stabia lotta fino al termine con onore ma i pugliesi sono fuori portata: finisce 50-84 (classifica e risultati 1a giornata clicca qui)

Tutti sapevano sarebbe stato un inizio in salita e perciò la T&T Stabia si è fatta trovare pronta alla battaglia di questa prima giornata di campionato della C Nazionale. Una delle favorite del girone H, la Pall. San Severo, è arrivata a C.mare per mettere subito le cose in chiaro ma, almeno nelle fasi iniziali del match, ha dovuto sudare non poco per domare la furia agonistica degli stabiesi, scesi in campo con grande motivazione e la sfacciataggine tipica delle giovani squadre. Il confronto si apre con i gialloblù locali che alzano subito il ritmo ed aggrediscono gli ospiti, Mascolo prova a penetrare la difesa pugliese e Somma a bucarla da lontano, San Severo preferisce colpire maggiormente al tiro da fuori e coi rimbalzi d’attacco.

La gara si mantiene punto a punto con scarti minimi e Coach Coen non è affatto contento: ruota i suoi per tenerli sulla corda e chiama time out per ordinare subito la zona, da quel momento la difesa ospite sarà un continuo alternarsi di 3-2 e 3 a zona e 2 a uomo. Il match è teso e fisico, il metro molto permissivo e ci rimettono i meno corazzati ragazzi stabiesi: volano colpi proibiti e Italo Marino esce sanguinante a metà primo quarto, seguito pochi minuti dopo da Donnarumma con un dente malconcio dopo una delle sue tante lotte sotto le plance.

Il primo periodo si chiude sul 10-18 ma è nella prima metà del secondo quarto che San Severo piazza il break con Serroni e De Fabritis, dopo 15 minuti di gioco il punteggio eloquente è di 16-33. In questa fase la T&T si deve arrangiare sotto canestro per i già citati problemi di Marino e Donnarumma, ed incontra difficoltà per attaccare con fluidità la difesa mista dei gialli viaggianti. All’intervallo è 22-44 con Coach Zurolo che conforta i suoi e li invita a non mollare.

In apertura di terzo periodo ancora problemi di sterilità offensiva per lo Stabia che, inoltre, vede la severa penalizzazione da parte degli arbitri di Italo Marino che alla fine, tra infortunio e problemi di falli, giocherà meno della metà dell’intera gara. La differenza a rimbalzo caratterizza ancor di più questa fase della partita ed i pugliesi si limitano a gestire l’ampio vantaggio trovando buone risposte anche da Brunetti, Cota e Filippini. Un po’ in ombra Mc Rae (ben neutralizzato dalla difesa stabiese) Porfido, Romano e Ricci, in una squadra comunque che ha solo l’imbarazzo della scelta tra le pedine vincenti di giornata: il quarto si chiude con San Severo ancora in vantaggio sul 33-61.

A seguire scatto d’orgoglio dei gialloblù che, trascinati da Somma e con l’importante contributo dei ’97 Massimino e Del Sorbo (7 punti per lui e ottimo impatto di personalità) arrivano a limare lo scarto fino al meno 19 (42-63). Stabia chiude con onore dando spazio ancora ai suoi Under 19 che si battono senza decomporsi, grazie anche all’aiuto di un mai arreso Mascolo (12 punti e 6 rimbalzi per lui). Termina 50-84 con il numeroso pubblico stabiese che tributa applausi affettuosi ai propri ragazzi, usciti a testa alta dal campo.

A fine gara è capitan Somma (nella foto di Luca Schettino), miglior marcatore stabiese con 19 punti, a fare un bilancio: “Siamo comunque contenti perché potevamo fare forse poco di più contro questi avversari, il nostro campionato prevede un altro progetto e per quello non possiamo che notare la grande personalità con cui è scesa in campo la nostra giovanissima squadra. Dobbiamo sicuramente migliorare le percentuali da fuori, a rimbalzo e nella gestione delle fasi delicate del match. Siamo fiduciosi perché oggi, per vari motivi, ci è mancato l’apporto in attacco di Italo Marino e di Incarnato, col tempo verranno fuori tutte le qualità e saremo maggiormente competitivi contro le formazioni alla nostra portata.”
Il prossimo difficilissimo impegno degli stabiesi sarà domenica 5 ottobre alle 18:00 ad Ostuni, vincente all’esordio sul campo di Agropoli.

Tebellino
T&T STABIA – ALIUS PALL. SAN SEVERO 50-84 (10-18; 22-44; 33-61)
Stabia:
Del Sorbo 7, Manzo, Incarnato 1, Mascolo 12, Donnarumma 4, Marino G. 2, Somma 19, Marino I. 4, Massimino 1, Montini n.e. Coach: Zurolo; Ass. Coach: Pacifico e Pappalardo.
San Severo: Romano 2, Cota 5, Ricci 7, Mc Rae 7, Ciavarella, Filippini 8, Porfido 3, Serroni 23, Brunetti 11, De Fabritis 18. Coach: Coen; Ass. Coach: Panizza.
Arbitri: Sabatino e Di Martino.


Ufficio Stampa Nps

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*