«

»

Mag 09

BASKET MASCHILE-UISP: Amicizia & Sport Stabia tentata aggressione a Marigliano

Logo Amicizia e Sport StabiaCi sono momenti nella vita in cui i risultati di gioco passano in secondo piano. Purtroppo ci si ritrova a dover commentare una tentata aggressione ai danni dei giocatori e dirigenti stabiesi in quel di Marigliano. Che il match tra le due capoliste fosse sentito quello era scontato ma che si arrivasse addirittura ad una rissa questo no, non è accettabile! Il tutto è avvenuto a circa 4 minuti dalla fine della partita, quando il risultato era ampiamente nelle mani dei padroni di casa. Un fallo di gioco su Di Martino ha scatenato le ire di un giocatore mariglianese che, perdendo le staffe, viene espulso dalla coppia arbitrale. Insistenti le proteste sulla panchina di casa ma, nel momento in cui Di Martino tirava i liberi, il giocatore mariglianese rientra dagli spogliatoi con foga, prendendo il giocatore stabiese per i capelli e sferrandogli un calcio al ginocchio. Nonostante il giocatore fosse a terra urlante, si è creato un capannello di giocatori mariglianesi che hanno provato ad aggredirlo. Mentre ci si ritrova testa a testa, gli arbitri sospendono temporaneamente la partita; la situazione degenera ed alcuni giocatori mariglianesi insultano pesantemente giocatori e coach stabiese. Intanto viene chiamata un’autoambulanza per prestare soccorso a  Di Martino, sugli spalti si scatena l’inferno e piovono frasi poco piacevoli. Gli arbitri così decidono di sospendere definitivamente il match. Gli animi si surriscaldano troppo e i giocatori mariglianesi bloccano l’entrata degli spogliatoi, mentre un gruppetto di una trentina di tifosi blocca l’uscita principale minacciando gli ospiti. I giocatori stabiesi si ritrovano bloccati sulla panchina e circondati da ogni lato. Così si decide di chiedere l’intervento di polizia e carabinieri.

La brutta serata prosegue ancora per un po’ ma l’intervento degli agenti ha di certo fatto calmare gli animi bollenti di alcuni “personaggi”. I giocatori e i dirigenti ospiti escono dal palazzetto pesantemente scossi ma scortati dalle pattuglie fino all’ingresso in autostrada. Un brutto episodio che fa molto male a questo sport!

“Un atto increscioso quello di martedì che non ha niente a che fare con il basket – come sottolinea Gargiulo, Direttore Sportivo stabiese – “Un gesto di violenza inaudito e gratuito. Una dirigenza ospitante incapace di tenere a freno i propri giocatori ed il proprio pubblico. Il tutto con l’aggravante del contesto: un campionato amatoriale al quale si partecipa per puro spirito di divertimento. Ora mi aspetto delle sanzioni esemplari da parte della commissione disciplinare: la partita vinta a tavolino, la squalifica del campo e dei giocatori avversari che hanno causato e partecipato a questa follia collettiva, l’esclusione della squadra avversaria dalle Final four anche in caso di qualificazione sul campo visto che gli atteggiamenti mostrati sono assolutamente opposti allo spirito della UISP. Noi continueremo nel nostro impegno di insegnare ai nostri ragazzi quali sono i veri valori della vita e dello sport”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*