«

»

Mar 30

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Empoli vs Juve Stabia

Logo StabiAmoreAlla fine della mia giornata lavorativa che mi ha impedito di seguire al meglio in tv la gara dello Stabia al Castellani di Empoli, voglio fare qualche breve considerazione su questo testa coda della serie B (per visualizzare risultati e classifica clicca qua).

Sono rimasti delusi i tantissimi che pensavano che lo Stabia, ultimissimo della classe in cadetteria, subisse una goleada al Castellani di Empoli, ma anche i pochissimi che ipotizzavano una vittoria delle vespe sul campo della seconda forza del campionato. Personalmente avevo pronosticato un pari con gol e in effetti la sconfitta poteva essere tranquillamente un pareggio se non ci fossero stati i soliti errori in fase difensiva che hanno caratterizzato questa stagione disgraziata, sulla quale presto la matematica metterà il sigillo della retrocessione.

 Lo Stabia di Braglia, che ha dovuta fare a meno di Mezavilla per squalifica, di Caserta, Djiby, De Falco e Di Carmine per infortunio e di Sowe per l’impegno con la sua nazionale U20, ha perso la partita in modo beffardo grazie ai gol dei soliti Tavano e Maccarone e nonostante il gol di un ottimo Zampano e quello invece annullato a Falco per fuori gioco di posizione di Parigini. Braglia ha scelto un 3-4-3 che in campo però è diventato un 5-3-2, a volte un 5-4-1 con un undici iniziale imposto dalle tante defezioni, che ho testè ricordato contro un Empoli di Sarri, che non sta attraversando un grande periodo di forma, fatto che però non impedisce ai toscani di mantenere da tempo il secondo posto, utile a fine campionato alla promozione diretta in serie A. Tavano e Maccarone segnano spesso e volentieri anche contro la squadra stabiese e sono sicuramente attaccanti di categoria superiore, ma i gol di oggi sono due autentici e “gentili” omaggi della difesa stabiese. Il primo nasce su una punizione di Maccarone che Benassi respinge in modo maldestro e goffo, permettendo a Tavano di realizzare il vantaggio con un facile tap-in da due passi. Il secondo è frutto di un errore ancora più grottesco di Contini, non nuovo a compiere simil “prodezze” con la maglia stabiese, che tutto solo in disimpegno favorisce un rimpallo su un difensore compagno di squadra con la palla che viene regalata a Maccarone che non sbaglia il 2-1 finale a metà ripresa. Nel primo tempo lo Stabia ha tenuto bene il campo con alcune azioni interessanti che hanno portato ad una rete annullata per fuorigioco e ad una realizzata con una conclusione di Zampano a fil di palo, che ha dato il pari momentaneo alle vespe.

Nella ripresa Braglia tenta di dare maggiore solidità difensiva inserendo prima Vitale per un Parigini ancora una volta evanescente e poi l’acciaccato Suciu per Baraye, sacrificatosi a fare il centrale di centrocampo, invece del trequartista. Poi nel finale dopo il gol di Maccarone anche Montini, giovane attaccante proveniente dal Cittadella, ha preso il posto di un Doukara interessante, ma che non riesce ancora a reggere tutti e due i tempi. 

Considerando le tante assenze che hanno indotto Braglia a inserire in panchina i giovanissimi Cardone ed Elefante della squadra Primavera, non mi sento di muovere appunti al tecnico, che se non altro sta riuscendo nel compito di far uscire dal campo lo Stabia a testa alta, ma mi rimane fortissimo un dubbio, era proprio necessario anche al Castellani di Empoli far giocare dall’inizio e per tutta la gara un calciatore dalla modesta cifra tecnica come Ghiringhelli?

 

I tabellini

Empoli: 28 Bassi, 2 Laurini, 5 Moro (22’ st 4 Castiglia), 6 Valdifiori, 7 Maccarone, 10 Tavano, 11 Croce (36’ st 8 Signorelli), 18 Verdi (5’ st 20 Pucciarelli), 23 Hysaj, 24 Rugani, 30 Barba. A disposizione: 22 Pelagotti, 3 Martinelli, 17 Shekiladze, 19 Ronaldo, 21 Accardi, 25 Eramo. All. Maurizio Sarri
 
Juve Stabia: 66 Benassi, 11 Falco, 15 Ghiringhelli, 17 Zampano, 19 Di Nunzio, 20 Baraye (22’ st 7 Suciu), 21 Doukara (35’ st 18 Montini), 23 Lanzaro, 27 Parigini (13’ st 3 Vitale), 28 Contini, 30 Liviero. A disposizione: 33 Viotti, 6 Piccioni, 13 Di Nardo, 24 Elefante, 31 Romeo, 32 Cardore. All. Piero Braglia
 

 

Arbitro: Fabrizio Pasqua della sez. AIA di Tivoli. Assistenti: Alessandro Lo Cicero della sez. AIA di Brescia e Daniele Ceccarelli della sez. AIA di Terni. IV Ufficiale: Niccolò Pagliardini della sez. AIA di Arezzo.

 

Marcatori: 34’ pt Tavano (E), Zampano 44’ pt (JS), 26’ st Maccarone (E)

 

Ammoniti: Zampano (JS), Contini (JS), Vitale (JS)
Angoli: Empoli 9, Juve Stabia 1
Recuperi:  0’ pt, 4’st

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*