«

»

Nov 09

Ecco il pronostico di Juve Stabia vs Modena con l’analisi pre-gara del Presidente di StabiAmore

Dopo la grande prestazione di Varese, compromessa solo dallo sfortunato errore finale di Calderoni, lo Stabia è ancora chiamato alla prima vittoria casalinga di questo campionato, sabato pomeriggio contro il Modena della vecchia volpe Walter Novellino, tecnico che sta facendo ottime cose al Braglia, dove ha battuto finanche la capolista Lanciano, ma che la scorsa stagione ha perso al Menti e che in questa non ha mai vinto in trasferta.

Questi sono i giorni in cui si è cercato di ritrovare serenità con le dichiarazioni di Improta sulla fiducia a Braglia e del nuovo direttore sportivo Lupo che si è detto onorato di sostituire un grande dirigente come Salvatore Di Somma e che ha affermato il suo ottimismo per il futuro della squadra stabiese, e poi c’è stata la decisione opinabile, ma forse scaramantica della società, di indire il silenzio stampa. In attesa del ritorno di capitan Caserta, lo Stabia recupera dalla squalifica Luigi Vitale, perdendo Jiday espulso a Varese.

Il Modena da parte sua in questa stagione può contare oltre che sulla conferma del bravo ed esperto Novellino anche su di un organico di tutto rispetto, per puntare decisamente ad un campionato di alta classifica con i vari Pinsoglio in porta, Zoboli, Potenza e Garofalo, che fortunatamente sarà assente per squalifica al Menti, in difesa, i centrocampisti Signori, Dalla Bona, Bianchi e Nardini, a lungo inseguito dallo Stabia, le punte Stanco, già a segno con le vespe, il senegalese di proprietà della Fiorentina Babacar, anche lui molto cercato dall’ex direttore Di Somma e Bruno, ex attaccante stabiese non molto amato da Braglia.

Il tecnico stabiese dopo l’ultima buona prova sembra aver deciso di adottare il modulo 4 2 3 1, molto in voga al momento, ma c’è come al solito molta incertezza sui calciatori che deciderà di schierare, tranne sul portiere che dovrebbe essere ancora Calderoni, nonostante l’episodio finale che è costato la vittoria all’Ossola. Nella difesa a quattro potrebbero giocare centrali Lanzaro e uno tra Murolo, Contini e Di Nunzio con il ballottaggio sulle corsie esterne, a destra tra Ghiringhelli, Ciancio e Martinelli e a sinistra tra Vitale e Zampano, autore di un’ottima gara a Varese. A centrocampo l’unica certezza dovrebbe essere rappresentata da Mezavilla che, considerando la squalifica di Jiday, dovrebbe essere affiancato da Doninelli o Suciu, mentre i tre trequartisti potrebbero essere Scozzarella, Baraye e Sowe a sostegno di Di Carmine, ma scalpitano anche Parigini, Diop e Doukara.

Dopo aver ritrovato il gioco sarebbe importantissimo tornare alla vittoria sul proprio campo, un successo che manca ormai da troppo tempo, addirittura dal 2 a 1 con lo Spezia di aprile e poi il pubblico stabiese vorrebbe finalmente tornare a cantare alla fine della gara quei simpatici coretti insieme alla squadra. Giunti ormai alla settimana che precede il sentitissimo derby del Partenio contro l’Avellino, scommettiamo che la canzone finale sarà dedicata alla squadra irpina ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*