«

»

Set 22

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Cittadella vs Juve Stabia

Logo StabiAmoreAl Tombolato di Cittadella Braglia decide di adottare il modulo di Benitez, ma soprattutto esclude Branescu dai convocati, scegliendo nel ruolo delicato del portiere l’esperto Calderoni, che alla fine dimostrerà di essere ancora valido e tonico. Lo Stabia ottiene così contro un Cittadella, alle prese con alcuni infortuni e l’inserimento dei nuovi arrivi Di Donato e Coralli, la prima vittoria del campionato.

(per visualizzare risultati e classifica clicca qua)

Dopo le rimonte subite contro la Reggina ed il Siena un altro passo falso sarebbe stato gravissimo per Braglia, che ha apportato altre modifiche nella formazione e nel modulo tattico oltre il sospirato e salutare avvicendamento in porta, confermando in difesa gli esperti Lanzaro e Contini insieme a Ghiringhelli e Zampano, ma schierando nel 4 2 3 1 a centrocampo, Jiday e Caserta e come trequartisti Vitale a sinistra, Scozzarella al centro che a volte si è alternato con lo stesso Caserta e Alì Sowe a destra, che risulterà alla fine l’uomo più importante della gara con Di Carmine, abile a svariare su tutto il fronte offensivo, che ha voluto giocare una grande gara come ex punta di diamante del Cittadella.

La squadra stabiese nel primo tempo si è espressa molto bene con gli esterni alti Vitale e Sowe ,che hanno offerto a Di Carmine alcune occasioni importanti, sprecate per scarsa lucidità sotto rete. Poco dopo la mezzora di gioco però lo Stabia sugli sviluppi di una punizione di Scozzarella ha realizzato il gol del vantaggio con Lanzaro, che di testa ha infilato il portiere Di Gennaro su assist sempre di testa di Vitale, e prima della fine del primo tempo ci poteva essere pure il raddoppio, ma Sowe, abilissimo a costruire le ripartenze, non è riuscito a concludere l’azione in un paio di circostanze. L’unica nota negativa dei primi quarantacinque minuti è stato l’infortunio del bravo Contini, che è stato sostituito ad inizio ripresa da Murolo, mentre Foscarini, il Ferguson di Cittadella, ha rinforzato il suo attacco prima con Perez e poi con il nuovo acquisto Coralli. Nel secondo tempo il Cittadella ha trovato il modo di reagire alla supremazia stabiese, ma Sowe è stato ancora molto abile nelle ripartenze ed anche un pochino fortunato sul tiro finale di un’azione da lui cominciata e poi conclusa con il raddoppio sul delizioso assist di Di Carmine.

Braglia ha deciso di far riposare il giocatore del Gambia, inserendo al suo posto il difensore Martinelli, altro ex del Cittadella, che poi anche per la stanchezza di Lanzaro preso dai crampi non ha più smesso di attaccare. Fortunatamente questa volta in porta non ci sono state incertezze e Calderoni ha dimostrato di essere ancora un portiere forte, compiendo due grandissimi interventi prima su Perez e poi su Coralli, quando anche l’altro esperto centrale difensivo Lanzaro è stato costretto al cambio per Suciu e lo Stabia, nonostante una prova importante di Ghiringhelli e Zampano come difensori esterni, ha molto sofferto nel finale di gara. Vincere in trasferta la prima gara del campionato, comunque dimostra che la squadra stabiese ha le carte in regola per disputare un’altra stagione importante e raggiungere la terza salvezza consecutiva con una tranquillità, forse addirittura maggiore delle due precedenti, considerando la forza dimostrata oggi da Vitale, ma anche da calciatori più comprimari come Jiday, Zampano e soprattutto Sowe e voglio infine sottolineare ancora una volta l’affidabilità mostrata da Calderoni, portiere con un passato in massima serie, che però veniva da un lungo periodo di inattività.

Il tabellino

CITTADELLA(4-2-3-1): 22.Di Gennaro; 2.Pecorini, 6.Coly, 5.Pellizzer, 19.Sosa; 23.Paolucci (23’st 27. Coralli), 8.La Camera; 7.Di Roberto, 16.Donnarumma ( 10’st21. Perez), 11.Minesso; 9.Montini ( 19’st 28. Di Donato). A disposizione: 1.Pierobon, 3. Gasparetto, 15. Alborno, 24. Marino, 26.De Leidi,. Allenatore: Foscarini

 

JUVE STABIA (4-2-3-1): 44.Calderoni; 15.Ghiringhelli 28.Contini ( 1’st 6.Murolo), 23.Lanzaro (30’st 7.Suciu) 17.Zampano; 29.Scozzarella, 18 Jidayi; 16.Sowe (14’st 13.Martinelli), 10.Caserta, 3.Vitale, 9.Di Carmine. A disp: 33.Viotti, 5.Doninelli, , , 11.Diop, 20.Baraye, 21.Doukura 27.Parigini. All. Braglia.

 

Arbitro: Candussio di Cervignano; Assistenti: Daneluzzi e De Troia. IV Ufficiale: Vesprini.

Note: Giornata soleggiata. Terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 1.903 per un incasso di € 8.488,00, di cui 30 provenienti da Castellammare.

Ammoniti: Ghiringhelli, Murolo, Martinelli

Marcatori: 34’pt Lanzaro, 14’st Sowe

Angoli: 7-4

Recuperi: 0’pt; 5’st

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*