«

»

Ago 23

Ecco il pronostico di Pescara vs Juve Stabia con l’analisi pre-gara del Presidente di StabiAmore

serieb EurobetLo Stabia debutta nel suo quarto campionato di B, il terzo consecutivo sul difficile campo del Pescara, una delle retrocesse dalla massima serie, che è riuscito in trasferta ad eliminare dalla coppa Italia il Torino di Ventura e che, con la nuova e sapiente guida tecnica di Pasquale Marino, si presenta come una delle più accreditate alla promozione finale.

 

         

La squadra di Braglia in coppa, invece non è riuscita ad avere la meglio sul Varese ai rigori, mostrando comunque un gioco discreto, che fa ben sperare per il raggiungimento di un obiettivo diverso, ma non meno importante di quello del Pescara, la terza storica salvezza consecutiva. Il tecnico stabiese nell’amichevole contro la Casertana dei tanti ex in campo ed in panchina ha fatto giocare poco i calciatori più importanti di una rosa, che attende ancora di essere ulteriormente rinforzata un po’ in tutti i reparti, secondo le stesse richieste di Braglia, che sta reclamando innesti di provata esperienza.

Il Pescara ha acquistato elementi di spessore e qualità specie nel settore offensivo come Mascara e Maniero, potendo contare sulla conferma importante di Pelizzoli, Bjarnason, Cascione, Nielsen, Sforzini e Vukusic, oltre che della presenza di Zauri, Bocchetti, Capuano, Rizzo, Ragusa e Cutolo.

Braglia potrebbe riproporre uno dei moduli visti nelle gare precedenti il campionato o piuttosto cambiare ancora, come ci ha abituato nelle stagioni scorse, ma non credo che decida di puntare sui tanti giovani presenti in rosa, considerando il valore degli avversari. Quindi considerando le squalifiche di Mezavilla e Diop potrebbero giocare Viotti in porta, grande protagonista nei rigori finali contro il Varese, Martinelli, Murolo e Figliomeni in difesa, Vitale sulla corsia sinistra, Ciancio, Doninelli e Suciu a centrocampo insieme a Zampano, Jiday o Dijby con i nuovi acquisti Di Carmine, se però dovesse recuperare pienamente, e capitan Caserta in fase offensiva. Appare evidente a Braglia e a noi che la rosa stabiese deve essere assolutamente completata, non solo per disporre di valide alternative specialmente in difesa ed in attacco, ma anche per verificare con elementi di esperienza nelle retroguardia nuovi meccanismi di gioco difensivo e proporre nuove soluzioni offensive che, con un eventuale esterno di destra o un trequartista, non siano limitate alla pur valente forza dello stabiese Vitale sull’out sinistro. Anche in attacco infatti, sarebbe un po’ velleitario puntare oltre che su Di Carmine e Diop, solo sulla forza dei giovani come Sowe o l’ultimo arrivato Parigini e per questo entro il 2 settembre, giorno di chiusura del mercato estivo, la società deve valutare acquisti di calciatori di una certa esperienza per cercare di agevolare Braglia nella realizzazione della sua quarta impresa consecutiva, forse quella più difficile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*