«

»

Mag 03

BASKET MASCHILE: Stabia vince anche gara 2, ora è finale play-off

I ragazzi di Festinese completano l’impresa contro la Partenope. Alla Tendostruttura “Severi” finisce 78-70: è finale!

Battaglia doveva essere e battaglia è stata. Non ha vinto la squadra più quotata, ma chi ha alla fine ha alzato i pugni al cielo lo ha fatto davanti ad una delle cornici di pubblico più belle di sempre. La Nuova Polisportiva Stabia targata Aldo Festinese firma la seconda impresa in pochi giorni, battendo anche in gara 2 la Partenope Napoli di Olivo, alla vigilia dei playoff considerata una delle pretendenti all’accesso in C1, e che però saluta anzitempo i sogni promozione al cospetto del 78-70 della Tendostruttura “Severi”.
Tutto esaurito, si direbbe, in una palestra che registra dall’inizio alla fine i suoni assordanti dei tifosi gialloblu, mai straordinari come in quest’occasione a sostenere i propri beniamini in un match, manco a dirlo, durissimo.
Durissimo, appunto, perchè la Partenope è pur sempre la corazzata che nel Girone D promozione ha chiuso le danze a pari punti con Matera e la stessa che quest’anno per due volte ha costretto lo Stabia all’overtime.
Avvio favorevole ai padroni di casa, che nel giro di quattro minuti “doppiano” gli ospiti (14-7), che però non si fanno prendere dalla frenesia e anzi, trascinati da un ottimo Vallone, infliggono allo Stabia un pesante parziale (0-12), grazie al quale chiudono in vantaggio la prima frazione di gioco (19-14).
Gialloblu nervosi (tecnico a Salvatore) e ingenui in difesa (in diverse circostanze subiscono fallo e canestro), anche a causa dell’ex Filippi, che dopo un avvio non esaltante comincia ad aggiustare la mira. Lo Stabia non dà però mai l’impressione di crollare, soprattutto grazie all’esperienza di un eccellente Orlando, decisivo in fase di finalizzazione. Alla seconda sirena però la Nuova Polisportiva deve giustamente inseguire (32-38).

L’intervallo lungo fa rifiatare entrambe le squadre, che anche nella terza frazione si affrontano a viso aperto. Crescono Salvatore (che risulterà decisivo, proprio come all’andata) e capitan Somma (nella foto), che tallonano nel punteggio i partenopei, che si affidano a Pisacane e a Filippi, quest’ultimo inarrestabile spalle a canestro. Giochi dunque ancora apertissimi alla terza sirena, quando il tabellone luminoso dice 51-55.

Ultimo quarto fatale al team di Olivo: alla crescita di un Campanile fino a quel momento inoffensivo, si aggiunge l’uscita di scena di Filippi dopo un fallo non fischiato dal duo arbitrale: quest’ultimo, dopo le esuberanti proteste, prima chiama un tecnico e poi l’espulsione al bomber napoletano. Senza il suo uomo migliore, il quintetto partenopeo si spegne lentamente. Decisivo anche Del Prete, anch’egli pressochè assente sino a quel momento, che mette a segno in successione i tiri liberi che consentono alla compagine stabiese l’allungo decisivo per scrivere una delle pagine più belle degli ultimi anni.
Il 78-70 finale viene così commentato da coach Festinese: “E’ stata l’ennesima grande prova di squadra. Sapevamo che la Partenope sarebbe venuta qui per provare il tutto per tutto, ma noi siamo stati bravi a non perdere mai la testa. Siamo felicissimi per queste due vittorie, ma ora dobbiamo continuare a lavorare per continuare questo sogno”.
Un sogno, quello stabiese, che passerà per la strada di Mugnano. La squadra di Maddaluno ha chiuso in gara e il discorso qualificazione contro il Meomartini Benevento, che si è dunque arreso all’altra grande favorita per il salto di categoria.

Anche la finale si giocherà al meglio delle tre partite: gara 1 in casa dell’Al Delfino 8domenica 12 maggio), gara 2 a Castellammare (mercoledì 15), eventuale gara 3 ancora a Mugnano (domenica 19).
Quanto all’altro accoppiamento è ancora tutto da decidere: Monte di Procida e Matera sono sull’1-1, e soltanto domenica 5, in casa del Pielle, si saprà il nome della finalista. Identica situazione tra Pozzuoli e Nocera: si deciderà tutto in gara 3 (domenica 5) n casa del team salernitano.

IL TABELLINO: N.P. STABIA 78-70 PARTENOPE NAPOLI (Parziali: 14-19; 32-38; 51-55)

STABIA: Salvatore 19, Orlando 19, Campanile 11, I. Marino 10, Somma 9, Del Prete 7, Olivieri 3, Gaudino, Del Sorbo, Di Luise ne, Saggese ne, Donnarumma ne. Coach: Festinese
NAPOLI: Filippi 23, Mangani 13, Pisacane 10, Vallone 9, Foa 4, D’Angelo 4, Ariante 3, Abete 2, Cannavale 2, Capasso, Maddaloni. Coach: Olivo

Simone Piccolo
Ufficio Stampa BTS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*