«

»

Apr 13

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Juve Stabia vs Spezia

Logo StabiAmoreLo Stabia batte lo Spezia e conquista virtualmente un altro anno di permanenza in serie B con pieno merito e grande anticipo sulla fine del campionato. (per visualizzare la classifica clicca qua)

Braglia ha scelto Bruno come punta assieme a Verdi ed Acosty con Zito più arretrato a sinistra con Caserta e Doninelli a centrocampo e una difesa a quattro composta da Di Cuonzo, Murolo, Figliomeni e Baldanzeddu avanti al portiere Seculin.

Nei minuti iniziali lo Stabia ha marcato due reti, la prima con una doppia deviazione su angolo dell’ex Murolo e del difensore Romagnoli, la scenda sull’asse Caserta e Zito come al Biondi di Lanciano con l’ex Benevento ancora ottimo finalizzatore. Bruno ha avuto la palla per chiudere definitivamente la gara, ma non è riuscito a segnare, confermando la scarsa vena degli attaccanti stabiesi, il cruccio più grande dopo la cessione dello Zar.

Nel primo tempo si è visto un ottimo Stabia, grintoso, ben disposto in campo e capace di chiudere tutti gli spazi ai pericolosi attaccanti spezzini Okaka e Antenucci, costringendo Cagni ad effettuare presto due cambi, inserendo Madonna e Di Gennaro al posto di Goian e Sammarco. Nella ripresa lo Stabia poteva ancora con Bruno, che ha mancato un facile appoggio ai compagni di reparto, subito segnare ancora, ma è stato poi l’ex promessa della Roma Okaka a riaprire la gara dopo essersi liberato bene in area stabiese. Il primo caldo primaverile e un leggero calo fisico dei calciatori stabiesi ha comportato un cambiamento nell’inerzia della gara che da semplice è diventata molto più complicata e Braglia ha fatto bene ad utilizzare forze fresche come Martinelli al posto di Bruno, Cellini al posto di Verdi e nei minuti finali pure Agyei per Doninelli. Anche se lo Spezia ha provato a rimontare, inserendo perfino una terza punta come Pichlmann, le occasioni migliori le ha avute sempre lo Stabia con Acosty, autore di una splendida azione personale con un tiro finale non impeccabile e Caserta, che nel finale non è riuscito a concludere dopo uno straordinario recupero di Zito.

Insomma come contro il Modena lo Stabia ha meritato ampiamente la vittoria, dimostrando grande voglia di lottare ed un gioco veloce e pungente, privo solo di riferimenti offensivi più efficaci in fase realizzativa. A questo punto a salvezza raggiunta e con lo sfizio di aver preso sei punti ad una corazzata come lo Spezia contro la quale si è riscattato anche il torto subito nel campionato bellico del 1945, si potrebbe tornare a fare un pensierino a traguardi maggiori come i play-off. A mio giudizio, però per una società come quella stabiese è molto più importante cominciare a programmare il futuro, partendo dalle riconferme dei migliori di questa stagione e da alcuni giovani della primavera da valorizzare sotto la direzione tecnica del migliore allenatore che lo Stabia abbia mai avuto in 106 anni di storia, Piero Braglia.

Il Tabellino

Juve Stabia (4-3-3): 22.Seculin; 25.Baldanzeddu; 23.Figliomeni, 28.Murolo, 19.Dicuonzo; 10.Caserta, 5.Doninelli (34’st 4.Agyei), 3.Zito; 27.Acosty, 9.Bruno (24’st 2.Martinelli), 7.Verdi (27’st 20.Cellini). A disposizione: 33.Vitiello, 16.Improta, 17.Suciu, 21.Jidayi. All. Piero Braglia

 

Spezia (4-3-1-2): 34.Guarna; 14.Schiavi, 29.Goian (44’pt 2.Madonna), 35. Romagnoli (34’st 11.Pichlmann), 19.Garofalo; 8.Bovo, 17.Piccini, 23.Sammarco (30’pt 10.Di Gennaro); 17.Porcari; 30.Antenucci, 21.Okaka. A disposizione: 22.Iacobucci, 6.Albarracin, 7.Musacci, 13.Benedetti. All. Luigi Cagni

 

Arbitro: Leonardo Baracani di Firenze Assistenti: Andrea Chiocchi di Foligno e Pasquale De Meo di Foggia 

IV Ufficiale: Luca Albertini di Ascoli Piceno

O.A.: Gianni Tagliani di Voghera

Ammoniti: Goian (SP); Seculin, Baldanzeddu (JS)

Angoli: 6 – 6

Marcatori: 2’pt Autorete di Romagnoli (SP), 11’pt Zito (JS); 12’st Okaka (SP)

Recupero: 3′ (pt); 5′ (st) 

Note: Giornata soleggiata, clima mite. Terreno di gioco in buone condizioni

Totale spettatori 2553 di cui 1148 paganti per un incasso al botteghino di 12732,00 Euro ai quali va aggiunta la quota abbonati pari a 1405 per un incasso di 15989,00 Euro. Incasso complessivo del match 28721,00 Euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*