«

»

Apr 12

Ecco il pronostico di Juve Stabia vs Spezia

Buona visione

Lo Stabia sabato pomeriggio al Menti deve battere lo Spezia, per uscire definitivamente dalla zona calda della classifica, ma anche per accantonare le polemiche di una settimana difficile e onorare la storia del campionato del 1945, per il cui riconoscimento postumo continua la battaglia di StabiAmore e del comitato per lo scudetto allo Stabia.

Non sarà facile affrontare e battere il ritrovato Spezia del nuovo tecnico, l’espertissimo Gigi Cagni, reduce da due successi consecutivi, ma la forza della squadra ligure è rappresentata soprattutto dai suoi calciatori più validi come Bovo, Sammarco, Porcari, Di Gennaro, soprattutto gli attaccanti Antenucci, Okaka, Pichlmann e il bomber Sansovini, ex del Pescara di Zeman, che fortunatamente non sarà della partita. Braglia dovrà rinunciare invece agli squalificati Scognamiglio e Nocchi, al centro di in un clamoroso giallo mediatico per un deferimento che ha coinvolto anche la società dopo alcune dichiarazioni su face book, e probabilmente anche agli infortunati Mezavilla, Gorzegno e Mbakogu, per cui questa volta dovrà scegliere da una rosa ristretta dopo i consueti due giorni di ritiro voluti dal tecnico e dalla società, che ha deciso anche il silenzio stampa di comune accordo con i calciatori. Il tecnico dovrà stimolare la squadra a dare di più di quanto visto al Biondi di Lanciano, dove si sono fatti passi indietro rispetto alla prestazione eccellente, specie dal punto di vista caratteriale, mostrata nella gara col Modena, e contemporaneamente lavorare su nuove soluzioni difensive ed offensive. Lo Stabia ha bisogno dei gol dei suoi attaccanti, soprattutto di quelli di Cellini, ancora alla ricerca del primo gol tra le mura amiche, oltre che di quelli del recuperato Bruno e dei giovani Acosty ed Improta per arrivare alla quota salvezza e poter così cominciare a programmare la prossima stagione in cadetteria presto e soprattutto nella massima serenità.

Lo Stabia ancora una volta non deluderà i tifosi che devono accorrere in massa al Menti, per spingere la squadra verso un’importante successo, che chiuderebbe i conti con una salvezza immediata di grande importanza per il presente ed il futuro e che avrebbe pure una valenza simbolica per il riconoscimento postumo del campionato del 1945. Al Picco la grande prestazione dei calciatori nella gara di andata già ha donato all’ambiente stabiese il sapore dolce di un’impresa, che rende giustizia alla storia calcistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*