«

»

Apr 06

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Virtus Lanciano vs Juve Stabia

Logo StabiAmoreLo Stabia si avvicina alla salvezza, rinunciando a vincere al Biondi di Lanciano, dove è stata lungamente in vantaggio e soffrendo solo nella ripresa. (per visualizzare la classifica clicca qua)

Braglia ha scelto lo stesso modulo e gli stessi uomini della gara col Modena con il solo Jiday al posto dell’infortunato Mezavilla e nel primo tempo pur non brillando, ha saputo svolgere il suo compito. Caserta ha lanciato bene Zito nell’area avversaria, il quale ha saputo liberarsi bene dei difensori e insaccare la palla del vantaggio per la gioia dei tifosi stabiesi che hanno seguito la gara a Lanciano.

Non è stata certo una bella partita questa e già nel primo tempo si avvertiva che potesse finire in pareggio, ma lo Stabia ha fatto di più dei padroni di casa apparsi a dir poco abulici.

Nella ripresa con l’ingresso dell’uomo del presidente Maio, Turchi al posto dell’infortunato Plasmati, finalmente il Lanciano ha cominciato a fare qualcosa in più, trovando però sulla sua strada il portiere Nocchi, molto abile a negare il gol in almeno un paio di circostanze. Braglia sostituisce un Acosty oggi inconsistente con Suciu per dare maggiore peso al centrocampo e successivamente inserisce Bruno al posto di Cellini e proprio l’attaccante napoletano ha avuto la palla del raddoppio per le vespe, sbagliando però la deviazione vincente. L’episodio del rigore per un netto fallo di mani di Figliomeni concede la possibilità su un vassoio d’argento al Lanciano di recuperare una gara che non riusciva a pareggiare, nonostante alcuni errori difensivi stabiesi e così Volpe chiude sul pari una classica gara di fine stagione.

Braglia viene espulso dall’arbitro, che alla fine ha esagerato un po’ nel dispensare cartellini ai calciatori stabiesi, punendo pure Bruno per una simulazione nell’area avversaria e due volte Scognamiglio per banali falli di ostruzione sugli attaccanti. L’ultimo cambio con Verdi al posto di Zito nei minuti finali non va inteso certo come una punizione nei confronti del sostituito perché è stato il migliore in campo, ma conferma il progetto di concedere spazio ai giovani in questo finale di stagione, che vedrà lo Stabia nelle posizione tranquille della classifica. Siamo convinti che ottenere la salvezza in serie B per una squadra come quella stabiese è un grande risultato sportivo per cui non possiamo rammaricarci più di tanto per aver sprecato anche oggi al Biondi di Lanciano l’ennesima occasione nella zona play-off della classifica, anche se i complimenti per la gara di oggi se li meritano, a mio avviso, solo Martinelli, Nocchi e Zito.

Il Tabellino

Virtus Lanciano (4-3-3) : Leali; Almici, Amenta, Aquilanti, Mammarella; Di Cecco, Minotti, Volpe; Falcinelli (41’st Fofana), Plasmati (25’pt Turchi), Piccolo (44’st Falcone). A disposizione : Aridità, Rosania, Vastola, Paghera. All. Carmine Gautieri

 

Juve Stabia (3-4-3) : Nocchi; Martinelli, Figliomeni, Scognamiglio; Baldanzeddu, Jidayi, Caserta, Dicuonzo; Acosty (10’st Suciu), Cellini (18’st Bruno), Zito (38’st Verdi). A disposizione : Seculin, Agyei, Improta, Murolo. All. Piero Braglia

 

Arbitro: Francesco Castrignanò di Roma 2 Assistenti: Simone Manzini di Verona e Stefano Liberti di Pisa

IV Ufficiale: Marco Di Bello di Brindisi

Ammoniti: Scognamiglio (JS), Dicuonzo (JS), Figliomeni (JS), Bruno (JS).

Espulsi: Aridità (L) dalla panchina per proteste, Braglia (JS) per proteste, Scognamiglio (JS) per doppia ammonizione.

Angoli: 6 – 2 

Marcatori: 30’pt Zito (JS), 80’st Volpe (L) 

Recupero: 2′ (pt); 4′ (st)

Note: Giornata serena, clima mite. Terreno di gioco in buone condizioni. Circa 150 tifosi provenienti da Castellammare di Stabia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*