«

»

Mar 22

BASKET MASCHILE: Nella seconda fase Stabia sconfitta a Mugnano

Nella prima gara della fase a orologio, gialloblu battuti dall’Al Delfino (71-65). Stabiesi sempre in partita, ma nel finale la spuntano i napoletani.

Si apre con una sconfitta la seconda, importantissima fetta di stagione della Nuova Polisportiva Stabia, che nel primo match del Girone C Promozione (per visualizaare la classifica clicca qua) dà filo da torcere fino alla fine all’Al Delfino Mugnano, compagine che aveva chiuso al primo posto la prima fase del Girone A. Strada verso gli atti finali della stagione già in discesa per il team di Maddaluno (partiva da 8 punti in classifica); discorso opposto per quello di Festinese (che di punti ne ha 4), che tuttavia lascia aperti tutti i discorsi.
In verità sin dalle prime battute la corazzata Mugnano soffre maledettamente la personalità degli stabiesi, bravi a non dare  mai punti di riferimento, eccezion fatta per un super Andrea Somma, i cui 18 punti a fine gara gli consegneranno la palma di top scorer della serata. Il 20-22 e il 34-35 con cui si chiudono rispettivamente la prima e la seconda frazione evidenziano da un lato le generiche difficoltà dei locali (tenuti a galla dal solito Fiore),  dall’altro la tenacia degli ospiti (che tuttavia sprecano un buon vantaggio di +9).
Il risposo non schioda l’equilibrio, protagonista anche nel terzo quarto, durante il quale salgono in cattedra i vari Del Duca, Mele, Orlando e Salvatore. Il primo sorpasso napoletano (51-50 alla terza sirena) è il preludio non solo di una partita, ma di un’intera seconda fase, aperta, con ogni probabilità, ad esiti tutt’altro che scontati.
Ultimi dieci minuti dal doppio volto: lo Stabia continua a fare il suo apprezzatissimo gioco di squadra (preziosi anche i contributi di Marino e Gaudino, quest’ultimo nella foto), grazie al quale rimette il muso avanti nel risultato per gran parte del quarto; ma l’Al Delfino non si lascia prendere dalla frenesia e, complice anche una buona dose di fortuna, riesce a confermare il ruolo di team più quotato del girone. Finisce 71-65, per la gioia di Maddaluno, che può gestire con meno pressione il cospicuo vantaggio sulle inseguitrici (Nocera e Monte di Procida, corsare rispettivamente a Piscinola e Nola). 

Una di queste è proprio la Nuova Polisportiva che, nonostante la sconfitta, potrà giocarsi tutte le carte nei prossimi cinque match, come dichiara coach Festinese: “E’ stata un’ottima prestazione di squadra. Avremmo dovuto fare qualcosa in più nel momento in cui abbiamo raggiunto il massimo vantaggio, ma contro questa squadra non sarebbe stato facile. Ci rifaremo presto”.
Una promessa, dunque, unita a un imperativo categorico: vincere, per non perdere il treno delle prime quattro. Vittoria che la Nuova Polisportiva cercherà già domenica 24 marzo (ore 18:30), quando alla Tendostruttura “Severi” arriverà il CAP Nola, reduce dalla bruciante sconfitta casalinga contro Monte di Procida e consapevole di avere soltanto 2 punti in classifica. Lo Stabia, a quota 4, tenterà l’allungo, Nola l’aggancio.

IL TABELLINO: AL DELFINO MUGNANO 71-65 NUOVA POLISPORTIVA STABIA (Parziali: 20-22; 34-37; 51-50)

MUGNANO: Fiore 18, Del Duca 16, Mele 12, Palma 10, Pascarelli 6, Jalloh 6, Cortese 3, Avolio ne, Biondi ne, Celentano ne, De Gregorio ne. Coach: Maddaluno.

STABIA: Somma 18, Orlando 14, Salvatore 9, I.Marino 8, Gaudino 6, Olivieri 5, Del Prete 3, Campanile 2, Saggese ne, Del Sorbo ne, Di Luise ne, Mariano ne. Coach: Festinese.

Simone Piccolo 
Ufficio Stampa BTS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*