«

»

Gen 30

BASKET MASCHILE: Lo Stabia è vivo ma sfortunato, a Monte di Procida altra sconfitta

Contro la squadra più in forma del campionato, la Nuova Polisportiva sfoggia una prestazione maiuscola, ma non basta: un super Innocente castiga gli stabiesi dopo un supplementare (81-80).

Si chiude nel segno della sfortuna la settimana nera della Nuova Polisportiva Stabia. Sette giorni dopo il tonfo casalingo allovertime contro la Partenope, i ragazzi di Aldo Festinese ci ricascano: ottima prestazione, tanti complimenti, ma zero punti raccolti sul difficilissimo campo di Monte di Procida. Salvatore e Del Prete in gran forma per lo Stabia, ma non basta: l’eroe della serata è Innocente, che mette a referto ben 37 punti per la Virtus. (per visualizzare la classifica clicca qua)
La formazione ospite mette in campo sin dalle prime battute la migliore versione di sè: versione che i padroni di casa soffrono particolarmente, malgrado l’esiguo vantaggio con cui si chiude il primo quarto (13-10).
Ai primi dieci minuti di studio forzato, segue una seconda frazione decisamente più piacevole. Le due squadre proseguono il loro duello, senza che l’una riesca a prendere un vero e proprio sopravvento sull’altra. A divertire il pubblico di casa sono soprattutto Innocente e Regio, veri e propri cecchini che devono però far fronte alla solita mano calda del bomber stabiese Salvatore, oltre a quella di un sempre più ritrovato Del Prete. All’intervallo lungo il tabellone luminoso dice 34-33, che rispecchia perfettamente l’andamento di un match ben giocato da entrambe le parti.
Ritmi altissimi anche dopo il riposo: i quintetti non si risparmiano nè sul piano fisico (Olivieri e Somma i più attivi) nè su quello tecnico (in fase realizzativa bene anche Campanile e Scotto di Perna). Il terzo atto del match si chiude in favore della compagine di Festinese, avanti di due lunghezze (48-50).
L’ultimo quarto non smentisce quanto visto nei primi tre: Virtus e Nuova Polisportiva continuano il loro botta e risposta fino alla chiusura del tempo regolamentare, quando il 66-66 consegna agli spettatori altri cinque minuti di battaglia.
Match al cardiopalma, si direbbe, visto che farebbe secco un debole di cuore anche nell’ultimissima porzione di gara. Alla fine risulteranno decisivi i canestri del top scorer della giornata Innocente, grazie ai quali la Virtus timbrerà l’ottavo successo consecutivo (81-80) che le consentirà di tenere il passo della capolista Matera, vittoriosa contro Nocera. Per lo Stabia, invece, terzo ko di fila, seppur immeritato, come dichiara lo stesso coach Festinese: “Complimenti ai ragazzi, che hanno giocato una partita fantastica. La sfortuna in questo periodo ci sta penalizzando: avremmo meritato la vittoria, ma onore a loro che anche oggi hanno dimostrato di essere una delle migliori squadre del nostro girone”. Poi il solito plauso a dei suoi. Stavolta tocca al quindicenne Vittorio Saggese (nella foto), ancora in campo dopo l’esordio di una settimana fa: “Ha giocato con buona personalità. Puntiamo tanto sui ragazzi come lui”.
A questo punto la Nuova Polisportiva, scivolata al sesto posto, è chiamata al riscatto per non perdere ulteriori posizioni. Il prossimo turno proporrà alla Tendostruttura “Severi” lo scontro diretto con il Centro Ester Barra (entrambe le formazioni hanno quattordici punti). La partita è in programma per domenica 3 febbraio (ore 18:30) alla Tendostruttuta “Severi”.

IL TABELLINO

VIRTUS MONTE DI PROCIDA – NUOVA POLISPORTIVA STABIA 81-80 (d1ts Parziali: 13-10, 34-33, 48-50, 66-66)

VIRTUS: Innocente 37, Regio 24, Scotto di Perta 11 Fevola 4, Conte 3, Artiaco 2, Lubrano, Scotto. Coach: Parascandola
STABIA: Salvatore 24, Del Prete 19, Campanile 11, Somma 9, Olivieri 7, I. Marino 6, Donnarumma 2, Gaudino 2, Saggese, Di Luise, Del Sorbo ne, G. Marino ne.. Coach: Festinese

Simone Piccolo
Ufficio Stampa BTS 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*