«

»

Dic 17

BASKET MASCHILE: Stabia si arrende alla capolista e alla sfortuna

Nella lunga trasferta lucana, gli uomini di Aldo Festinese disputano un’ottima partita contro il Pielle, ma non basta: finisce 75-66. Matera riagguanta la vetta, gli stabiesi restano terzi. (Classifica cliccando qui)

Pare non voler avere proprio fine il momento no della Nuova Polisportiva Stabia. Nella difficilissima trasferta in Basilicata, sponda Matera, alla compagine gialloblu non basta una grande prova per sfatare quello che, nell’ultimo periodo, sembra essere diventato un vero e proprio tabù di risultati: il Pielle vince 76-65 al termine di una gara equilibrata e decisa soltanto nell’ultimo minuto e mezzo di gioco.

Stabiesi sfortunati in diversi episodi (in primis l’infortunio praticamente immediato di Cavallaro), e al tempo stesso costretti ad alzare bandiera bianca di fronte alla classe di Ambrosecchia, il cui arrivo in terra lucana ha senz’altro alzato l’asticella delle ambizioni di coach Cotrufo.
Primi dieci minuti piacevoli e intensi. I locali provano già a dominare la scena con i punti di G. Resta, ma gli ospiti rispondono con il solito Salvatore (top scorer a fine gara con 21 punti). Più del 21-17 con cui il Pielle chiude la prima frazione, tra le note spicca l’infortunio rimediato da un Pasquale Cavallaro fino a quel momento propositivo: la distorsione alla caviglia costringerà l’ala forte stabiese a chiudere anzitempo la propria partita.
Tipico calo di ritmo da entrambe le parti nel secondo quarto, che vede concretizzarsi nel finale una nuova, leggerissima supremazia del Pielle nel parziale: gli uomini di Cotrufo, cinici a guadagnare altri tre punti sugli avversari, chiudono di fatto 36-29 il secondo atto del match.
Festinese non fa una piega, e anzi riesce ad infondere ai suoi la giusta dose di carica nel corso dell’intervallo lungo. Nonostante il ritorno in campo corrisponda con il massimo vantaggio dei padroni di casa (+10), gli stabiesi si rifanno minacciosamente sotto, bucando la difesa lucana soprattutto con le iniziative dell’esperto Del prete (nela foto), abile come sempre negli uno contro uno, e del generosissimo Somma, la cui suprema imprevedibilità mette in crisi la difesa materana. Per un Pielle probabilmente reo di aver creduto già sua una partita mai archiviata, i punti di vantaggio, alla terza sirena, sono soltanto due (51-49).
Tutto si decide negli ultimi dieci minuti, quando diversi fattori proiettano la vittoria nella direzione di Matera: il più affascinante è senz’altro rappresentato dal sempreverde Ambrosecchia, 35enne ancora capace di fare la differenza; lo Stabia, percosso dalla riscossa locale (i cui principali interpreti, oltre ad Ambrosecchia, sono G. Resta e Castoro), continua tuttavia ad inseguire la possibilità di sbancare il “Carol Wojtyla”, ma finisce per complicarsi la vita da solo: sul -4 Salvatore si fa chiamare un tecnico che consente ai ragazzi di Cotrufo di allungare ancora. La caparbietà dei campani persiste, e quando manca un minuto e mezzo sono di nuovo sul -4: i tentativi di rimettere le cose a posto sbilanciano inevitabilmente la Nuova Polisportiva, che casca -9, consentendo così al team di casa di tornare in testa alla classifica.
Nonostante la sesta sconfitta, che va a pareggiare il bilancio con le vittorie, coach Festinese non fa drammi, e anzi si complimenta con i suoi: “I ragazzi hanno giocato una grande partita, contro una squadra che, con l’acquisto di Ambrosecchia, si è rinforzata tantissimo. Peccato esser venuti meno nell’ultimo minuto perchè ce la siamo giocata a viso aperto. Ora speriamo di chiudere con una vittoria il nostro 2012”.

L’ultimo atto dell’anno andrà in scena domenica 23 dicembre (ore 18:30), quando la Nuova Polisportiva riceverà alla Tendostruttura “Severi” la visita di Arzano, battuto agevolmente all’andata e attualmente fermo a quota 8 punti in classifica, quattro in meno rispetto alla compagine di Castellammare.

TABELLINO: PIELLE MATERA 75-66 NUOVA POLISPORTIVA STABIA (Parziali: 21-17, 36-29, 51-49)

MATERA: G. Resta 17, Ambrosecchia 14, Castoro 13, Radovic 10, Larocca 9, D. Resta 6, Vignola 6, Passarelli ne, Di Marzio ne, Marchitelli ne. Coach: Cotrufo 
STABIA: Salvatore 21,  Del Prete 11, Somma 11, Campanile 11, I. Marino 7, Cavallaro 3, Gaudino 2, Olivieri, Di Luise, Federico ne, Donnarumma ne, G. Marino ne. Coach: Festinese

Simone Piccolo
Ufficio Stampa BTS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*