«

»

Nov 18

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Spezia vs Juve Stabia

Lo Stabia compie un’altra impresa che vale per la classifica ( per visualizzare la classifica clicca qua ) e per la storia, rifilando tre gol al forte Spezia di Serena in una gara splendida ed emozionante fino alla fine.

Nel primo tempo la squadra stabiese non ha concesso un tiro in porta agli avversari, realizzando con lo zar il gol su assist di un Acosty in piena forma. Nella ripresa lo Spezia ha giocato meglio nei primi minuti realizzando con Sansovini il pari, ma questo pomeriggio Braglia, capitan Caserta, lo zar, Nocchi, Scognamiglio, Mezavilla, tutta la squadra voleva fortemente la vittoria per la classifica e una vendetta sulla storia per lo scudetto del 1945 e anche Improta, Jiday e il debuttante Doninelli entrati per Cellini, Caserta e Genevier hanno dato il loro contributo. Ma su tutti permettetemi di esaltare il grande zar, che come il Maradona dei tempi d’oro, oggi è stato protagonista anche con furbizia nell’occasione del gol decisivo del soldatino Di Cuonzo, oltre alla doppietta personale.

Lo Spezia si era illuso con Antenucci di aver trovato il gol del pari definitivo, e non può recriminare, considerando pure i rigori per lo Stabia nel primo tempo per un netto fallo di mano e nella stessa azione del 3 a 2, per cui questo Stabia, proprio come quello del 1945, merita di cucirsi sul petto lo scudetto del calcio genuino, quello senza soldi, fatto di cuore, passione, ma anche di tecnica e spirito di squadra e il sogno dei play-off comunque può continuare, anzi a questo punto deve.

Il Tabellino

Spezia (4-3-3): Iacobucci; Madonna, Benedetti, Goian, Garofalo; Bovo, Sammarco, Piccinni (12’st Di Gennaro); Sansovini, Antenucci, Okaka (39’st Pichlmann). A disposizione: Russo, Pasini, Mandorlini, 
Porcari, Crisetig. All.: Michele Serena

 

Juve Stabia (3-5-2): Nocchi; Maury, Murolo, Scognamiglio; Acosty, Genevier (40’st Doninelli), Mezavilla, Caserta (31′ st Jidayi), Dicuonzo; Cellini (27’st Improta), Danilevicius. A disposizione: Seculin, 
Erpen, Gorzegno, Vinci. All.: Piero Braglia

 

Arbitro: Maurizio Ciampi di Roma 1

Assistenti: Daniele Iori di Reggio Emilia e Filippo Valeriani di Ravenna 

IV Ufficiale: Gianluca Aureliano di Bologna

Ammoniti: Bovo, Goian, Di Gennaro (S); Mezavilla, Murolo, Dicuonzo, Nocchi (JS)

Espulso: Goian (S)

Angoli: 5-2

Marcatori: 40′ Danilevicius (JS), 57′ Di Gennaro (S), 68′ Danilevicius (JS), 85′ Antenucci (S), 90′ Dicuonzo (JS)

Recupero: 3′(pt), 4′(st)

Note: Giornata nuvolosa, terreno di gioco in buone condizioni. Circa 150 tifosi provenienti da Castellammare di Stabia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*