«

»

Nov 01

BASKET MASCHILE: Stabia batte Monte di Procida e resta in testa con Matera

Vittoria di carattere degli uomini di Castaldo, che si rialzano dopo un avvio disastroso. Vince anche il Pielle: la coppia Stabia-Matera stacca tutte le inseguitrici. ( Per Risultati e Classifica clicca qua )

La Nuova Polisportiva Stabia non fallisce di nuovo. Dopo il passo falso di Napoli, la compagine di Roberto Castaldo riprende la propria corsa contro la Virtus Monte di Procida, squadra che soltanto qualche mese fa rinunciava all’accesso in C1 conquistato sul campo.
L’avvio dei padroni di casa ha però del disastroso: le incredibili amnesie difensive dei gialloblu consentono sin dalle primissime battute alla Virtus di andare a canestro con una facilità estrema. Gli uomini copertina del primo quarto sono Scotto di Perta e Innocente, cecchini praticamente infallibili nei primi dieci minuti, che si concludono con il rocambolesco parziale di 13-26.
Sembra di rivedere il film del terzo quarto di Napoli. Ma proprio in virtù degli errori commessi soltanto una settimana prima la Nuova Polisportiva, trascinata dal solito generosissimo pubblico, sfoggia una repentina reazione che lascia di stucco gli ospiti. Ci pensano Cavallaro e Salvatore a prendere per mano i compagni: il capitano, spento nelle ultime uscite, giganteggia nell’area piccola, mentre il bomber (nella foto), reduce anch’egli da due prestazioni non brillantissime, si fa rispettare negli uno contro uno. Il risultato è un meritato riaccostamento nel punteggio, che prima dell’intervallo lungo vede le due formazioni distanti di soli 3 punti (32-35).
Galvanizzata dalla caparbia reazione, la Nuova Polisportiva riesce a sfruttare il morale a mille anche dopo il riposo. La Virtus, probabilmente ancora stordita dalla riscossa gialloblu, non riesce più ad imporre i propri ritmi. Agli avversari sono indigeste anche la potenza fisica di Campanile sotto canestro e la rapidità di un propositivissimo Olivieri. Il parziale premia nuovamente ai padroni di casa, ora avanti 49-47.
Ultimo quarto quasi completamente di marca stabiese. I ragazzi di Castaldo gestiscono il risultato, arrivando anche ad otto lunghezze di vantaggio. La tipica perdita di lucidità di chi si sente già vincitore fa però venire i brividi al pubblico di fede gialloblu, che nell’ultimo minuto assiste al quasi suicidio dei propri beniamini: le pazzesche triple di Regio e Innocente riducono al minimo il vantaggio dei locali (da +6 a +1). La Virtus non riesce però nell’impresa di sbancare Castellammare, che all’ultima sirena tira un sospiro sollievo e festeggia la quinta vittoria in campionato (70-68 il punteggio finale).

Coach Castaldo, sfinito a fine gara, commenta così il successo che mantiene i suoi al primo posto, in coabitazione con il Pielle Matera: “Dopo un pessimo inizio i ragazzi sono stati bravi a reagire, e contro questa squadra non era facile. Abbiamo sofferto la loro veemenza fisica, ma non ci siamo fatti trovare impreparati fisicamente”. Quindi mette in guardia i suoi in vista di Barra: “E’ una squadra giovane e interessante, proprio come la nostra. Bisognerà fare molta attenzione”.
Menzione importante anche quella fatta dal preparatore atletico della Nuova Polisportiva, il professor Errico Pappalardo, che cita con fervore il lavoro infrasettimanale che la squadra svolge costantemente all’interno della Fitness Planet del professor Francesco Longobardi, sita in Via D’Annunzio: si tratta di un importante riferimento per gli atleti gialloblu, che svolgono all’interno della palestra un indispensabile lavoro di potenziamento fisico.
L’attuale classifica parla chiaro: Stabia e Matera, a quota dieci, sono le squadre da battere, visto che le dirette inseguitrici hanno un ritardo di quattro punti.

La Nuova Polisportiva proverà a proseguire la propria marcia a partire da domenica prossima (4 novembre), quando sarà impegnata sul campo del già menzionato Centro Ester Barra, fermo a quota quattro punti. Palla a due in programma per le 19:00.

IL TABELLINO:
Nuova Polisportiva Stabia 70-68 Virtus Monte di Procida (Parziali: 13-26, 32-35, 49-47)

Stabia: Salvatore 17, Cavallaro 14, Campanile 14, Olivieri 7, Marino 6, Del Prete 6, Gaudino 3, Somma 3, Di Luise , Donnarumma, Federico, Starace ne. Coach: Castaldo

Monte di Procida: Innocente 20, Scotto di Perta 16, Regio 11, Lubrano Lavadera 9, Artiaco 8, Fevola 2, Scaletta 2, De Salsi, Romeo, Conte, Mirra ne, Mazzella di Bosco ne. Coach: Parascandola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*