«

»

Ott 31

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Juve Stabia vs Reggina

Lo Stabia vince con merito contro una Reggina abulica, che ha cercato di non prenderle contro una formazione ancora una volta rivoluzionata da Braglia.

Tre difensori centrali, centrocampo a 4 con Gorzegno e Acosty esterni ed Erpen rifinitore dietro le punte Mbakogu e Cellini, contro la squadra di Dionigi che rinuncia a Sarno e Ceravolo, facendo intendere di puntare allo 0-0.

La squadra stabiese, un tantino sbilanciata e senza filtro a centrocampo non riesce a trovare il bandollo della matassa, anche se mantiene il controllo della gara, subendo poco o nulla in difesa. Nella ripresa l’inserimento di Mezavilla per un Erpen spento, ma comunque in grado di colpire una clamorosa traversa ha cambiato l’inerzia della gara, che sembrava avviata sul risultato ad occhiali e poi anche la velocità di Improta e l’esperienza di Cellini sono state decisive, oltre la caparbietà di uno splendido Caserta. Infatti dopo l’infortunio di Mbakogu, Cellini ha assunto il ruolo di prima punta, Improta ha offerto buona verve sulla sinistra e Caserta assunto a leader a centrocampo ha dimostrato di essere l’uomo in più di questa stagione, che ora rischia addirittura di oscurare i fasti di quella passata. Quando Murolo nel finale ha preso il posto di un bravo Acosty per mantenere la vittoria, il Menti è diventato bollente, nonostante il forte freddo, che forse ha scoraggiato una partecipazione maggiore.

Questa squadra che continua a stupire, merita però di essere seguita in maggior numero, anche a costo di qualche sacrificio, anche perchè pare proprio che Braglia non sia stancato di scrivere le pagine più belle della nostra centenaria storia e sarebbe giusto onorare la nostra splendida realtà calcistica, che continua a farci vivere come in un sogno.

Per visualizzare Risultati e Classifica clicca qua 

Juve Stabia (4-4-2): 1.Nocchi; 17.Maury, 23.Figliomeni, 6.Scognamiglio, 14.Gorzegno; 7.Erpen (20’st 8.Mezavilla), 10.Caserta, 2.Genevier, 27.Acosty (43’st 28.Murolo); 11.Mbakogu (31’st 16.Improta), 20.Cellini. A disposizione: 22.Seculin, 5.Doninelli, 21.Jidayi, 31.Gargiulo. All. Piero Braglia

Reggina (4-3-2-1): 22.Baiocco; 2.Adejo, 6.Lucioni, 21.Di Bari, 3.Ely; 11.Melara, 14.Hetemaj (42’st 23.Bombagi), 8.Armellino; 20.Fischnaller (19’st 7.Sarno), 17.Barillà; 26.Comi (29’st 9.Ceravolo). A disposizione: 1.Facchin, 4.Bergamelli, 15.Castiglia, 27.D’Alessandro. All. Davide Dionigi

 

Arbitro: Dino Tommasi di Bassano del Grappa

Assistenti: Luca Cucchiarini di Città del Castello e Alessandro Marinelli di Jesi

IV Ufficiale: Valerio Marini di Roma 1

O.A.: Alessandro Cavanna di Roma 1

Ammoniti: Figliomeni, Gorzegno, Erpen (JS); Lucioni, Hetemaj, Comi, Barillà (RG)

Angoli: 5 – 3

Marcatori: 39’st Caserta (JS)

Recupero: 1′(pt), 5′(st)

Note: Giornata nuvolosa, clima freddo. Terreno di gioco in buone condizioni. Totale spettatori 2417 di cui 1012 paganti per un incasso al botteghino di 15286,00 Euro ai quali va aggiunta la quota abbonati pari a 1405 per un incasso di 15989,00 Euro. Incasso complessivo del match 31275,00 Euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*