«

»

Ott 16

BASKET MASCHILE: Stabia da cardiopalma, vittoria di cuore contro Megaride Napoli

E’ una Nuova Polisportiva Stabia che costringe i deboli di cuore a stare alla larga dalla “Tendostruttura Severi” quella che nel quarto turno di campionato conferma il ruolo di protagonista assoluta del girone: contro un’ottima Megaride Napoli la compagine gialloblu fa il bello e il cattivo tempo, ma alla fine riesce ad ottenere il massimo da un un match complicatissimo (67-64 il punteggio finale), grazie al quale mantiene indisturbata la vetta della classifica. 
Un super Campanile fa impazzire la difesa ospite sin dalle prime battute, durante le quali sono i padroni di casa a fare la partita. 
I ragazzi di Barresi si affidano perlopiù alle iniziative di Conte per limitare i danni, chiudendo infatti in passivo il primo quarto di gioco (17-12). 

( Per visualizzare Risultati e Classifica clicca qua )

La seconda frazione si apre con una repentina accelerata dello Stabia, che lascia i partenopei addirittura indietro i 12 lunghezze. 
L’eccessiva disinvoltura e i troppi, banalissimi errori in fase di finalizzazione (costante di tutta la gara) puniscono però la Nuova Polisportiva, che subisce il ritorno di fiamma della Megaride, guidata dalle impressionanti triple di Marinello e dalla crescita esponenziale del già menzionato Conte. 
Alla seconda sirena i locali si rammaricano non solo per aver gettato alle ortiche un consistente vantaggio, ma soprattutto per aver subito una rimonta evolutasi in vantaggio napoletano (32-36).
L’intervallo lungo consente ai ragazzi di Castaldo di far riposare braccia e gambe, ma non i nervi. 
Il terzo quarto è infatti un vero e proprio incubo per gli stabiesi, troppo frenetici in fase di costruzione (numerose palle perse nella prima metà campo), poco combattivi a rimbalzo (dove i preziosi centimetri di Scala fanno la differenza) e anche un tantino nervosi (tecnico a Salvatore). 
Gli uomini di Barresi fanno così la loro partita, raggiungendo in scioltezza il punteggio di 45-54. 
Dagli spalti, i sostenitori gialloblu chiedono la riscossa ai propri beniamini, che puntualmente recepiscono il messaggio. L’ennesima tripla di Marinello dà l’impressione di frantumare il morale dello Stabia, che invece cambia nuovamente marcia grazie all’implacabile trio formato da Somma ( che entusiasma con le sue solite giocate raffinate), Gaudino (autore di un’altra prestazione convincente) e Campanile (che strapazza la difesa ospite siglando da solo ben undici punti di fila). 

Finale spettacolare: dopo aver pareggiato i conti, ancora Campanile piazza un tiro che si traduce in un nuovo sorpasso (66-64); Marinello subisce fallo ed ha la possibilità di portare la gara ai supplementari, ma sbaglia entrambi i tiri dalla lunetta; Gaudino, a tempo scaduto, chiude i conti (67-64). 
Dal volto di coach Castaldo scatta un sorriso quando gli viene nominata la parola “imbattibilità”, che ormai da anni lui conosce molto bene: “Sta andando bene anche quest’anno. Il merito è della squadra, che sta crescendo di partita in partita. Abbiamo ottenuto una vittoria importante contro un’ottima squadra, allenata da un allenatore di grande esperienza”. 
Molto più raggiante Andrea Somma, che si conferma pedina importante dello scacchiere gialloblu: “Credo che oggi abbiamo dimostrato la nostra forza. Dopo aver subito la rimonta ci siamo ricompattati e abbiamo reagito alla grande, soprattutto in difesa”. 
Quindi un affettuoso pensiero ai tifosi: “Anche oggi la voce più forte è stata la loro. E’ anche grazie alla loro spinta che abbiamo effettuato il sorpasso decisivo negli ultimi secondi”. 
La Nuova Polisportiva approderà da capolista anche al prossimo appuntamento, che la vedrà impegnata sul parquet della Partenope Napoli, reduce dalla sconfitta di Barra e appaiata a quota 2 punti in classifica: la palla a due è in programma per domenica 21 ottobre (ore 18.30).

IL TABELLINO:

N.P. STABIA 67-64 MEGARIDE NAPOLI (Parziali: 17-12; 32-36; 45-54) 

N.P. STABIA: Campanile 24, Somma 12, Gaudino 11, Del Prete 5, Di Luise 4, Marino 4, Salvatore 3, Cavallaro 3, Starace 1, Donnarumma, Federico, Saggese ne. Coach: Castaldo.

MEGARIDE NAPOLI: Marinello 22, Conte 17, Scala 10, Perrino 5 Carbone 4, Domenicone 3, Spera 2, Marra 1, Montanaro, Vona ne, Apuzzo ne. Coach: Barresi.

Simone Piccolo 
Ufficio Stampa BTS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*