«

»

Ott 13

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Juve Stabia vs Bari

Lo Stabia con tante defezioni batte un forte Bari, che oggi si è dimostrato pure una squadra tignosa e completa in tutti i reparti.

Sotto una pioggia torrenziale brilla la stella di Jerry Mbakogu, autore di due perle, dimostrando di poter sostenere da solo tutto il peso dell’attacco, ma nel primo tempo lo Stabia ha sofferto non poco il gioco spavaldo del Bari, illuminato dal gioiellino Bellomo e non finalizzato per la bravura del portiere Nocchi e la determinazione della difesa stabiese, che oggi era al completo.

Braglia infatti ha optato per Di Cuonzo e Genevier, non avendo per il resto scelta, mentre nella ripresa sono entrati Improta per Erpen e poi dopo il nuovo vantaggio Maury per Caserta e Jiday per Mezavilla.

Per visualizzare la classifica clicca qua

Quando Caputo che era in campo insieme all’ex Albadoro ha fatto pari nella ripresa sembrava la logica conclusione di una gara bella, maschia, tirata, nonostante la pioggia, ma il calciatore voluto da Braglia, ha fatto una giocata di forza e di classe con un tocco di fino finale, che ha ricordato Maradona.

Si oggi in campo si sono viste due grandi squadre, ma lo Stabia aveva in più un Maradona nero, un patrimonio vero dello Stabia che i tifosi potranno coccolarsi fino in fondo, essendo un patrimonio della società stabiese, mentre Braglia secondo voi cosa deve fare ancora per diventare cittadino onrario della nostra Castellammare ?

 

Vittoria delle vespe grazie alla doppietta di Jerry Mbakogu

Juve Stabia (4-3-3): 1.Nocchi; 25.Baldanzeddu, 23.Figliomeni, 6.Scognamiglio, 19.Dicuonzo; 10.Caserta (33’st 17.Maury), 2.Genevier, 8.Mezavilla (46’st 21.Jidayi); 27.Acosty, 11.Mbakogu, 7.Erpen (22’st 16.Improta). A disposizione: 22.Seculin, 5.Doninelli, 14.Gorzegno, 28.Murolo. All. Piero Braglia

 

Bari (4-3-3): 1.Lamanna; 2.Sabelli (33’st 9.Grandolfo), 3.Claiton, 23.Ceppitelli, 14.Polenta; 4.Romizi, 10.Bellomo (29’st 25.Defendi), 29.Filkor; 27.Iunco (25’st 7.Galano), 18.Caputo, 11.Albadoro. A disposizione: 12.Pena, 5.Borghese, 8.Sciaudone, 16.Rivaldo. All. Vincenzo Torrente

 

Arbitro: Francesco Castrignanò di Roma 2 

Assistenti: Luca Segna di Schio e Stefano Liberti di Pisa

IV Ufficiale: Juan Luca Sacchi di Macerata 

O.A.: Antonio Cardella di Torre del Greco

Ammoniti: Genevier, Dicuonzo, Baldanzeddu, Erpen, Mezavilla (JS), Bellomo, Claiton (BA) 

Angoli: 5 – 5

Marcatori: 16’pt, 30’st Mbakogu (JS), 9’st Caputo (BA)

Recupero: 3′(pt), 5′(st)

 

Note: Giornata nuvolosa, clima umido con leggera pioggia. Terreno di gioco in buone condizioni. 
Totale spettatori 2584 di cui 970 paganti per la squadra di casa per un incasso al botteghino di 14860,50 Euro e 209 spettatori paganti per la squadra ospite per un incasso di 2717,00 Euro ai quali infine va aggiunta la quota abbonati pari a 1405 per un incasso di 15989,00 Euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*