«

»

Ago 30

CALCIO: Caso chiuso, Sorrento – Gubbio verrà disputata a Sorrento

La Lega ha preso atto ,in data odierna, che la Commissione Criteri Infrastrutturali della F.I,G,C, ha accolto l’istanza per l’utilizzazione dello Stadio Comunale“Italia” di Sorrento.
Pertanto a decorrere dalla data odierna la società Sorrento Calcio S.r.l., a modifica di cui al Com. Uff. n. 5/DIV del 7.8.2012, disputerà le proprie gare interne sullo Stadio Comunale “Italia”, Via Califano 7, Sorrento.
Si rende noto, conseguentemente, che la gara Sorrento – Gubbio DOMENICA 2 SETTEMBRE 2012 , verrà disputata a Sorrento, Stadio Comunale “Italia”, con inizio alle ore 15,00.

Si riporta il comunicato stampa del 28 Agosto della S.S. Juve Stabia in merito alla nota del sindaco Bobbio:

La S.S. Juve Stabia S.p.A. condivide appieno il messaggio di distensione, dialogo e solidarietà tra territori vicini che emerge dalla nota di ieri (lunedì 27 agosto) del sindaco della città, dott.Bobbio, in merito allo svolgimento il 2 settembre p.v. della partita di “Lega Pro” Sorrento – Gubbio, presso lo stadio “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia.
La S.S. Juve Stabia S.p.A., nel corso degli ultimi anni, ha dato abbondante prova della condivisione e promozione dei valori su citati non soltanto presso cittadine limitrofe, ma in tutta Italia.
Iniziative come gli aiuti alle vittime delle alluvioni in Liguria o ai terremotati in Emilia Romagna, hanno raccolto il plauso unanime dell’ intero panorama calcistico e della stampa nazionale.
Elencarle tutte sarebbe inopportuno e poco elegante, ma si è sinceramente fieri ed orgogliosi di aver contribuito, con tali comportamenti, a dare lustro al nome di Castellammare di Stabia da Torino fino a Gela.
Fatte salve le doverose premesse di cui sopra, non si può non registrare stupore ed incredulità in merito alla necessità di un “autorevole avallo” di cui alla nota suddetta.
Ed infatti:
– In punto di diritto la S.S. Juve Stabia S.p.A. ribadisce quanto affermato con comunicato stampa del 26 agosto u.s., ovvero di non aver alcun titolo a pronunciarsi a riguardo, stante la posizione giuridica di affittuario dell’impianto.
– In punto di fatto, è perlomeno irrituale che un Sindaco, massima autorità cittadina, richieda “l’avallo”(elegantemente ex post e non ex ante) di un privato cittadino per l’organizzazione di un evento pubblico presso una struttura comunale. Peraltro, è singolare che tale richiesta giunga al singolo Francesco Manniello e non anche al suo socio Francesco Giglio, anch’egli “orgogliosamente stabiese di nascita e da lungo tempo cittadino sorrentino”.
Per questi motivi, nel riaffermare l’importanza dei valori di cui sopra e nel condividere la necessità di superare il “cosiddetto odio e le avversioni tra tifoserie” di tutta Italia, si lascia agli organi preposti ogni scelta in merito, certi che l’Amministrazione Comunale, e le Autorità di ordine pubblico sapranno prendere le decisioni più opportune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*