«

»

Apr 02

CALCIO-PRIMAVERA: Juve Stabia 1 Ascoli 3

 Sotto un sole battente con temperatura estiva, Juve Stabia ed Ascoli danno vita ad una gara a ritmi elevati senza pause. Dopo un avvio di studio, è la Juve Stabia ad essere più intraprendente con una manovra svelta e basata molto sul fosforoin cabina di regia di Maresca. L’Ascoli attende ed alla prima occasione si porta in vantaggio: ripartenza palla al piede di Ruzzier dalla sinistra che supera Esperimento e serve in profondità Giovannini che da posizione defilata in area insacca con un diagonale preciso di sinistro. La reazione stabiese è forte tanto che il pareggio non si fa attendere: al 13′ corner battuto dalla destra da Padulano con Gianni che esce in presa non perfetta e palla che giunge a Maresca in piena area che al volo di destro pesca l’angolo con un tiro secco e preciso. Dopo il pari la Juve Stabia non si accontenta e macina campo, al 20′ Maresca con un cambio di gioco serve Esperimento a destra che affonda e crossa verso festa in area che in girata di destro sfiora il raddoppio. Prima del fischio di chiusura della prima frazione, tiro a giro di Padulano dalla destra con palla che va di un soffio a lato. La ripresa si apre con una occasionissima al 1′ con Sorriso che su servizio dalla destra di Padulano taglia bene in area ma il destro da pochi passi termina fuori di pochissimo. Al 5′ gol annullato sempre a Sorriso che su punzione di Maresca dalla trequarti di estra insacca di testa ma per Castrignanò annulla per un dubbio fuorigioco. Al 10′ Festa stacca bene su un traversone dalla destra ma l’inzuccata del bomber finisce alto da pochi passi. I bianconeri giocano di rimessa e su una rimessa laterale si portano in vantaggio: Ruzzier scappa via ad Esperimento presentandosi in area dalla sinistra e con un piatto di destro angola sul palo più lungo dove Moggio non può arrivarci. Subito il gol, le Vespe si sbilanciano in avanti con gli inserimenti di Staiano e Gerardi, al 21′ rigore non fischiato su Padulano che viene agganciato in piena area da Scognamillo poi al 26′ è Sorriso di testa su punizione di Maresca a colpire di testa con sfera che esce davvero di poco. Il forcing della squadra di casa è incessante, ed il nuovo entrato Gerardi si mette in evidenza: prima al 32′ calcia alto senza vedere il compagno Sorriso tutto solo al vertice sinistro dell’area, poi dopo una grande percussione di Sorriso è bravo a tagliare al centro ma il suo destro in diagonale termina a fil di palo. Juve Stabia che rimane in dieci per il doppio giallo rimediato da Buonocore che ferma Ruzzier con un fallo di mano. L’Ascoli controlla ma le Vespe non demordono ed attaccano lasciando il fianco agli attacchi marchigiani, su uno di questi viene espulso anche De Caro per doppia ammonizione in quanto commette fallo su Ruzzier. Sulla punizione successiva arriva il terzo gol bianconero di testa con Cellucci.

Per visualizzare la classifica clicca qua

JUVE STABIA: Moggio, Pastore(18’pt Buonocore), Ostieri(15’st Staiano), Maresca, Corduas, Costa, Esperimento(21’st Gerardi), De Caro, Festa, Sorriso, Padulano  A disp. Grenni, Cirillo, Staiano, Somma, Gerardi, Sasanelli all. Foglia Manzillo

ASCOLI: Gianni, Oddi, Porfiri(6’st Massei), Ciabattoni, Scognamillo, Sorci, Caruso, Pietropaolo, Giovannini(24’st Celucci), Rossi(41’st Ricter), Ruzzier   A disp. Tubaro, Foglia, Talloru, Battilana, Massei, Celucci, Ricter all. Baldoni

Arbitro: Castrignanò (Roma)  Assistenti: Stazzi(Ciampino), Raparelli(Albano Laziale)
Reti: 8’pt Giovannini, 13’pt Maresca,17’st Ruzzier,45’st Cellucci
Ammoniti: Maresca, De Caro, Buonocore, Sorci, Ruzzier 
Espulso: Buonocore, De Caro

Bruno Galvan- Addetto Stampa Settore Giovanile S.S. Juve Stabia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*