«

»

Mar 19

BASKET MASCHILE: Fase ad orologio promozione; esordio vincente della N.P. Stabia

A Casavatore i gialloblu fanno il bello e il cattivo tempo: dal dominio assoluto al quasi suicidio finale. Ma finisce 73-76. Monda avverte: “Bisogna essere più cinici”. Comincia con una vittoria la seconda fase della Nuova Polisportiva Stabia, impegnata nel raggruppamento delle formazioni che si giocheranno l’accesso alla C1.

Sul campo del Gieffe Casavatore, gli uomini di Monda, dopo tre quarti di fuoco, si rilassano nell’ultima frazione rischiando seriamente di vanificare quanto di buono fatto nei primi trenta minuti: alla fine, tuttavia, i due punti arrivano e sono pesantissimi. Dopo un avvio di studio, chiaramente segnato dall’equilibrio, gli ospiti cominciano a fare molta pressione in difesa: il risultato è rappresentato da un ottimo numero di palle recuperate, anche se non tutte vengono capitalizzate, come dimostra il 18-20 con cui si chiude la prima frazione. La resistenza dei padroni di casa si scioglie col passare dei minuti, complice il ritmo che impongono gli stabiesi, bravi a finalizzare sia dal perimetro che da sotto: sugli scudi capitan Somma (top scorer a fine gara con 19 punti a referto), e Salvatore, che nei momenti cruciali non si tira mai indietro. Si va quindi al riposo sul 30-46, punteggio che infonde una certa sicurezza alla Nuova Polisportiva, particolarmente pimpante e precisa anche nel terzo quarto: massimo vantaggio (+21) e conseguente sensazione di una facile gestione del risultato. I locali però non ci stanno e si fanno progressivamente sotto, sfoggiando una reazione tanto rabbiosa quanto inaspettata vista la remissività dimostrata fino a quel momento del match. Dopo aver rosicchiato qualche punto agli ospiti (è 46-61 alla terza sirena), Aprea e Scola prendono per mano i compagni, guidandoli verso una clamorosa rimonta, che si materializza e manda in estasi i tifosi di casa, mentre lo Stabia si mostra incapace di riprendere in mano il pallino del match: in un clima ormai surreale, è lo stesso Scola, a quattro secondi dalla fine, a sbagliare il tiro libero del pareggio, mentre dall’altro lato Salvatore chiude definitivamente la prima pratica realizzando entrambi i tiri liberi ottenuti. Il 73-76 finale viene così commentato da coach Monda: “La qualità di molte giocate e’ certamente aumentata, ma dobbiamo imparare ad essere più cinici ed anche più continui nell’arco dei quaranta minuti”. La Nuova Polisportiva tornerà in campo domenica 25 marzo (ore 18:30), quando alla Tendostruttura “Severi” ospiterà l’Al Delfino Mugnano, reduce dal pesante ko casalingo contro Maddaloni.

Per vedere la classifica del girone clicca qua

IL TABELLINO: Gieffe Casavatore – N.P. Stabia: 73-76 (18-20; 30-46; 46-61)

CASAVATORE: Ponds 8, De Masi 4, Maglione, De Rosa 2, Aprea 18, Mormile, Caruso, Scola 15, Pempinella 11, Lini, Caporuso, Armini ne. Coach: Iuliano.

STABIA: Olivieri 7, Somma 19, Salvatore 14, Campanile 10, Gaudino 3, Romano 6, Tsetanov 3, Petrocelli 10, Marino 2, Federico, Filippi, Donnarumma ne. Coach: Monda, Ass. Coach: Festinese, Pappalardo.

Risultati: Pielle Matera-Cercola 63-48, Casaurea-Capua 75-48, Arzano-Senise 84- 72, Mugnano-Maddaloni 50-80, Virtus Matera-S.Maria a Vico 60-71, Scafati- Meomartini 71-62, Savoia-Cala Moresca 79-76.

Simone Piccolo Ufficio Stampa BTS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*