«

»

Mar 12

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Ascoli vs Juve Stabia

Lo Stabia ottiene un prezioso pareggio al Del Duca di Ascoli in chiave salvezza, pur non brillando sul piano del gioco. Nel primo tempo la squadra stabiese è sembrata lontana parente di quella combattiva vista all’Adriatico di Pescara, ma in ogni caso l’Ascoli non è riuscito a essere particolarmente incisivo. Nella ripresa le sostituzioni dei deludenti Caserta e Raimondi per i più dinamici Scozzarella e Tarantino e soprattutto l’innesto di Danelivicius per un appannato Mbakogu hanno vivacizzato lo Stabia, che ha dato l’impressione di poter anche vincere la gara, pur non impensierendo seriamente il portiere avversario. Invece il nostro Colombi è apparso sicuro nelle occasioni migliori dei marchigiani che con Soncin, nel primo tempo e Di Donato, Papa Waigo e e Parfait nella ripresa hanno provato a sbloccare lo 0-0. In ogni caso quello che contava di più oggi era non perdere per tenere l’Ascoli e le altre squadre a distanza di sicurezza e aggiungere un altro mattoncino alla costruzione della salvezza e non importa se il gioco non è stato bello e convincente come in altre circostanze. Sabato al Menti si potrà affrontare il Torino nella sfida storica inedita con tranquillità e una ritrovata fiducia, anche se bisognerà recuperare Scognamiglio ed Erpen per essere ancora più equilibrati in difesa e pericolosi in fase offensiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*