«

»

Feb 23

CALCIO-ALLIEVI NAZIONALI: Recupero gara Juve Stabia – Gubbio 1-2

S.ANTONIO ABATE (NA) – Non basta la buona volontà ed il cuore alla Juve Stabia per piegare un Gubbio guardingo e molto abile nelle ripartenze e soprattutto sui calci piazzati. La gara inizia subito con le Vespe in attacco alla ricerca del gol ma la manovra risulta poco fluida e disturbata dal grande vento che soffiava sul “Comunale” di S.Antonio Abate. Dopo i primi 20′ di studio, è la Juve stabia ad andare vicina al gol con Reale che affonda sull’out mancino e prova un tiro- cross su cui Mancioni respinge con tempismo. Passano pochi minuti ed il Gubbio risponde con Damiano che calcia a lato su suggerimento di Cacciamani, ma l’azione viene fermata per fuorigioco. Al 31′ calcio d’angolo battuto da Amendola con palla che giunge a capitan Baleotto che stacca di testa dal limite dell’area piccola ma l’estremo difensore ospite salva. Al 34′ invece è il Gubbio a sfiorare il gol con il difensore centrale Marchi che sugli sviluppi di un corner, incorna di testa con palla fuori di un soffio. Al 37′ arriva la doccia fredda per i ragazzi di Mario Turi: Mosca è straordinario quando con un colpo di reni devia in angolo un colpo di testa di Cacciamani che tagliava in area dalla destra. Sul corner battuto da Tomarelli.P., la palla prende uno strano effetto per il forte vento e termina sul secondo palo dove c’è Marchi che sulla linea non sbaglia. Sono ancora gli umbri al 40′ che hanno l’occasione con Cacciamani che di destro dal limite dell’area colpisce il palo. La ripresa si apre con Cirillo al posto di Parmentola e con una Juve Stabia più intraprendente e volitiva. Al 3′ Somma sugli sviluppi di una punizione di Amendola dalla sinistra, mette alto di sinistro da pochi passa dalla porta. Come dice la regola del gol sbagliato gol subito, ecco il Gubbio che dopo due minuti raddoppia: fallo di Arpino al limite dell’area sulla zona destra con la successiva punizione rasoterra in area che veniva messa in rete da Brunelli. La reazione delle Vespe è violenta ma sfortunata: al 12′ Cirillo aggancia bene in area ma Malomo si immola ed evita pericoli, poi è Reale ad incunearsi in area dopo uno slalom su due avversari ma il suo sinistro da ottima posizione è lento e privo di precisione. Al 30′ Procacci, servito in verticale da Cacciamani, entra in area e salta con un pallonetto Mosca ma Baleotto salva sulla linea un gol praticamente fatto. Al 37′ arriva il gol di Farriciello che su lancio in profondità di Cirillo aggancia in area dalla sinistra e con il collo del piede destro in diagonale trafigge Mancioli tenendo in vita le speranze stabiesi. Ultimi minuti molto accesi con la Juve Stabia protratta in avanti ma il muro rossoblù non crolla.

Juve Stabia: Mosca, Amendola, Reale, De Falco, Baleotto, Arpino, Bagnoli, Parmentola(1’st Cirillo), Del Gaudio(20’st Cirillo), Somma, Farriciello  A disp: Moreno, Carillo, Marigliano, valanzano, Autieri. All. Turi
Gubbio: Mancioli, Tomarelli, Bachiocchi, Procacci, Marchi, Malomo, Cacciamani, Tomarelli.P, Damiano, Brunelli(18’st Benedetti), Corazzi(31’st Barbacci) A disp: Simpatico, Vitali, Marchi, Bortolussi All. Tumiatti
Arbitro: Strippoli Assistenti: Bagnati, Cristiano
Reti: 37’pt Marchi, 4’st Brunelli, 37’st Farriciello
Ammoniti: Amendola(JS), Marchi(GU), Malomo(GU), Corazzi(GU)
Ufficio Stampa Settore Giovanile – Bruno Galvan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*