«

»

Feb 07

CALCIO-ECCELLENZA: La Libertas batte un ottimo M.R. Campagna

Partita difficile così come voleva il pronostico alla vigilia, ma la Libertas Stabia sa essere umile e cinica, sa anche soffrire, stringe i denti e alla fine gioisce per una vittoria strameritata col punteggio di 2 a 1 che può anche stare stretto. Infortuni e squalifiche assottigliano la rosa da cui attingere per il tecnico Nunzio Di Somma e l’ospite di turno, pur essendo reduce dal pareggio casalingo col Massalubrense, è di tutto rispetto. La gara odierna è per tutti gli scettici, classico esempio per il detto che la palla è tonda. Il Campagna mette la Libertas alle corde nel primo tempo, ma Letizia e company trovano un Rastiello in giornata di grazia ed in compagnia della dea bendata, quando i legni si sostituiscono a lui. All’11’ il portiere stabiese vola e devia il tiro di Letizia destinato all’incrocio dei pali, un minuto dopo si ripete con l’aiuto della traversa sulla bordata dalla distanza di Gonzales, al 17’ respinge di pugni la forte conclusione di Letizia. Al 23’ Rastiello resta a terra dopo uno scontro con Rodio, per fortuna si rialza e riprende il suo posto. Gli ospiti insistono e al 28’ Letizia punta l’area e serve Silva che mette in rete in posizione di fuori gioco, ma al 32’ il colpo di scena, punizione per la Libertas dalla fascia destra, calcia Teta con palla spiovente al centro dell’area, irrompe Raia che insacca di testa. La reazione del Campagna è immediata, Silva va in gol ma l’arbitro annulla su segnalazione del primo assistente. Al 38’ è il solito Letizia che questa volta fa tutto da solo attraversando in diagonale la trequarti fino al cross dalla linea di fondo campo intercettato da Rastiello appostato sul palo alla sua sinistra. Altra conclusione verso la porta stabiese al 42’su calcio di punizione di Gonzales, la palla esce di poco. Ancora una buona occasione al 44’ per la formazione ospite, Ruocco fa da torre per la mezza girata di Silva che sfiora il palo alla destra del portiere. Altro colpo di scena al 45’, la Libertas parte in contropiede e si va in 3 contro 3 sulla trequarti quando l’arbitro ferma il gioco su segnalazione del primo assistente perché Letizia è a terra in area stabiese a seguito di un contatto con Langellotti, dopo il consulto, l’arbitro concede il calcio di rigore ed espelle il difensore. Dagli undici metri calcia lo stesso Letizia, ma è il palo a dire no e la Libertas va a riposo in vantaggio, nonostante abbia subito la maggiore pressione offensiva del Campagna. La ripresa inizia con le sostituzioni di rito per entrambe le squadre, maggiore prudenza per i padroni di casa in 10, mentre gli ospiti passano alla difesa a tre e riacciuffano il pari al 1’con un colpo di testa di Silva su cross dalla destra di Zerillo, Rastiello riesce solo a toccare. Il Campagna continua ad insistere, al 3’ Gonzales impegna Rastiello con un calcio da fermo, al 7’ci prova Letizia, ma il tiro risulta centrale. Due minuti dopo è Magliano a crossare dalla destra, bravo Rastiello nel rinvio fuori area in tuffo, il difensore va ancora al cross al 13’ dopo una fuga sulla fascia, Silvia colpisce di testa e la palla sorvola la traversa. Magliano continua a spingere sulla destra, cross lungo sul lato opposto per Letizia che mette in mezzo di esterno destro, Rastiello intercetta in tuffo. Al 16’ il primo pericolo su azione per la porta difesa da Coscia, Celardo si libera bene sul limite e calcia di sinistro chiamando il portiere alla deviazione in volo. Al 21’è ancora il Campagna a provare l’offensiva con Busillo che impegna Rastiello con un tiro dal limite, risponde la Libertas due minuti dopo con la punizione di Teta dalla destra che non impensierisce Coscia. Al 25’ si registra il terzo colpo di scena della partita, Magliano interviene duro su Celardo e rimedia il secondo cartellino giallo. Ristabilita la parità numerica, la Libertas riprende coraggio e al 29’ torna in vantaggio con un colpo di Testa di Fiorillo su calcio di punizione di Teta dalla sinistra. L’occasione fallita dal duo Silva-Letizia al 34’ segna il calo del Campagna che al 42’ va alla conclusione per l’ultima volta con Marrone, Rastiello ci arriva ma il gioco è fermo. Nel finale cresce la pressione della Libertas che potrebbe anche incrementare il vantaggio con Savino in quattro circostanze, ben imbeccato in area da Migliozzi al 43’ calcia in diagonale a lato, azione solitaria sulla sinistra al 45’ e tiro in diagonale che si stampa sul palo, l’attaccante s’invola in area al 47’ e al 48’, ma il portiere prima respinge e poi blocca a terra. Il triplice fischio dell’arbitro decreta la vittoria della Libertas che ad inizio ripresa è sembrata davvero lontana. Grande prova di carattere e di sacrificio per i ragazzi di Nunzio Di Somma che invece ha dichiarato di averci sempre creduto.

Per visualizzare la classifica clicca qua

Rete: al 32′ pt. Raia (LS), 1′ st. Silva (MRC), 29′ st. Fiorillo S. (LS)

Libertas Stabia: Rastiello, Ferrara, Cipriano, Amita A., Fiorillo S., Langellotti, Celardo, Teta, Balzano ( 1′ st. Zamparelli), Migliozzi ( 44′ st. Esposito), Raia ( 32′ st. Savino). A disp.: Cortile, Calvanico, Amita F., Mosca. All. Nunzio Di Somma.

Montecorvino Rovella Campagna: Coscia, Magliano, Fiorillo A., ( 38′ st. Marrone) Rodio, Ruocco, Coccorullo ( 1′ st. Busillo), Corsaro, Gonzales, Silva, Letizia, Zerillo. A disp.: Bufano, Dede, Rotopapa, Minella, Ramora. All. Luigi Russo

Arbitro: Sig. Lorenzo Dalla Palma della sezione di Milano Assistenti: Bartolomeo Esposito ed Antonio Manco di Caserta

Ammoniti: Amita, Raia e Fiorillo (LS) –  Rodio e Gonzales (MRC) Espulsi: al 45′ pt. Langellotti (LS) per gioco Violento, 25′ st. Magliano (MRC) per doppia ammonizione

Spettatori: circa 300

Recupero: 4′ pt e 5 st.

Fonte:libertas-stabia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*