«

»

Dic 19

BASKET MASCHILE: Niente colpaccio, Stabia cede alla capolista

Nell’ultima gara dell’anno i gialloblu giocano con determinazione ma si arrendono allo strapotere di Maddaloni. Soddisfatto Monda, nonostante il 59-85 finale. Cala il sipario dell’anno 2011 e alla Nuova Polisportiva Stabia non riesce la grande impresa, alla Tendostruttura del “Severi” c’era il rullo compressore San Michele Maddaloni, forte delle sue 13 vittorie in altrettante uscite. Anche a Castellammare la capolista fa bottino pieno, proseguendo così la propria fuga solitaria e infliggendo alla Nuova Polisportiva (priva del play Olivieri per infortunio) la seconda sconfitta consecutiva.

Sin dalle prime battute le due squadre si affrontano con grande grinta, che sfocia però in un’eccessiva aggressività. Particolarmente severi i direttori di gara, incerti come spesso succede, e nervosi di conseguenza i padroni di casa, i cui troppi falli consentono agli avversari di andare a tirare dalla lunetta dopo soli tre minuti di gioco. Chiavazzo e Rusciano ringraziano, mentre lo Stabia mostra dal suo canto una buona mira dalla distanza: alla prima sirena però i locali devono già inseguire (15-22). L’equilibrio si spezza nel secondo quarto: la partita si incattivisce (solito fallo anti sportivo di Visnjc su Campanile) e lo Stabia perde le staffe per la mancata tutela dei suoi ragazzi. Oltre il danno la beffa, con Pappalardo che, dopo essere stato chiaramente provocato da Rusciano, viene allontanato dalla panchina senza aver neanche protestato. La squadra risente del parapiglia e sbaglia le cose più elementari. Ne approfitta la formazione di Castaldo, che vede già spianarsi la strada del successo quando raggiunge il +22. Monda non fa una piega e manda in campo i giovanissimi Romano e Donnarumma, che ripagano la fiducia con una prova di grande personalità. Alla fine della seconda frazione siamo sul 28-46. La musica non cambia dopo l’intervallo lungo: ospiti sempre più cinici grazie a Del Prete (cecchino infallibile dalla lunetta) e Visnjc (top scorer della partita). Per lo Stabia tanto cuore e qualche spunto positivo (in particolare di capitan Somma, nella foto, e di Mascolo, autore di tre triple), che però sono poca cosa di fronte a un quintetto micidiale nelle ripartenze. Alla terza sirena i ragazzi di Castaldo si portano sul 41-64, arrivando così a disputare con probabile tranquillità gli ultimi dieci minuti. Monda continua a mantenere in campo ancora vari under, mettendo alla prova le loro capacità contro gli ostici avversari: questi ultimi, nonostante il largo vantaggio, al minimo sussulto realizzativo o a rimbalzo d’attacco dei gialloblu, rimettono in campo Rusciano insieme a Visnjc , contro un quintetto locale formato da 3 atleti del ’96, un ’92 e un ’89. Gli ospiti portano a casa un meritato successo (59-85), e nulla più. La sconfitta, per gli stabiesi, non si traduce con una cattiva prestazione, come conferma coach Monda, che elogia i suoi nonostante il -26: “Abbiamo fatto una bellissima partita. Al di là dello scarto, penso che abbiamo giocato con grande grinta contro la squadra più forte del campionato. Complimenti in particolare a Mascolo, Romano e Donnarumma, che hanno mostrato grande personalità. Non abbiamo chiuso l’anno con una vittoria, ma questo non cancella una positivissima prima parte di campionato”. La N.P. Stabia tornerà infatti in campo il 14 gennaio, quando sarà impegnata a Baiano, ultimo in classifica e ancora a secco di vittorie.

Per visualizzare Risultati e classifica clicca qua

Nuova Pol. Stabia – Pall. San Michele Maddaloni 59-85 (15-22; 28-46; 41-64)

N.P. STABIA: Amendola, Tsvetanov 5, Petrocelli 6, Gaudino 2, Campanile 8, Mascolo 9, Somma 14, Marino, Salvatore 11, Donnarumma 1, Romano 3, Federico. Coach: Monda, Ass. Coach: Festinese, Pappalardo.

PALL. SAN MICHELE: Bove, Del Prete 12, Bove 1, Di Somma, Visnjc 18, Di Lorenzo 2, Carangelo, Garofalo 10, Rusciano 12, Chiavazzo 16, D’isep 4, Ferrante 10. Coach: Castaldo, Ass. Coach: Oliva, Dandolo.

Simone Piccolo Ufficio Stampa BTS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*