«

»

Dic 11

CALCIO-ECCELLENZA: Sporting Scafati 1 Libertas Stabia 1

La Libertas si fa raggiungere nell’over time ed è solo pari a Scafati dopo una gara che avrebbe potuto far sua. Balzano stecca dagli undici metri a metà primo tempo, ma si rifà nel secondo, poi l’incertezza di Rastiello nei minuti di recupero innesca la vendetta di Venditto. Andiamo con ordine, il primo tiro è di Migliozzi da fuori area dopo 5’, manca di convinzione e di potenza. Dopo due minuti Fiorillo salta di testa su angolo di Teta, ma non inquadra la porta, la risposta scafatese è nel tiro da posizione defilata di Apicella e in quello di Ferrentino che Rastiello respinge con qualche difficoltà.

Al 14’ si fa vedere  Labaro con un tiro che non centra la porta, azione successiva di Migliozzi che porta palla sulla trequarti senza inventare l’assist, alla fine prova il tiro senza ambizione, al 22’ scambia con Teta e riceve sul vertice dell’area piccola, Colantuono lo spinge a terra e l’arbitro concede il penalty che Balzano fallisce calciando alto. Il mancato pericolo galvanizza i padroni di casa che si rendono pericolosi con Apicella al 27’, Rastiello esce coraggiosamente sull’attaccante. La Libertas si propone ancora  con un tiro alto di Raia, poi alla mezz’ora Balzano impegna Gallo a terra, mentre lo Sporting risponde con Avino che ci prova dalla distanza senza fortuna. Al 33’ Balzano è troppo egoista, ignora Raia e conclude fuori bersaglio. L’attaccante potrebbe andare a segno due minuti dopo, ma il rimpallo col portiere non lo favorisce. Egoismo anche sulla sponda opposta con Apicella che non lascia il tiro al giovane Nocerino meglio piazzato. Nel finale di tempo si registra la punizione di Ferrentino che risulta centrale, poi una buona occasione per la Libertas con Raia sottomisura, il portiere si salva in angolo. Al 40’ è ancora Raia a provarci di testa  su cross di Teta dalla sinistra, la palla sfiora la traversa. L’ultimo tentativo prima del riposo è di Memoli per i padroni di casa, manca il bersaglio con un diagonale rasoterra. La Libertas passa ad inizio ripresa, Migliozzi apre  sulla destra per Labaro che centra per la testa di Balzano, il portiere respinge ma l’attaccante è il più lesto di tutti e calcia in rete. Sullo slancio, i ragazzi di Nunzio Di Somma si rendono pericolosi con una palla bassa di Raia dalla sinistra che il portiere intercetta. L’estremo difensore si ripete sulla punizione di Teta girata di testa da Fiorillo al 9’. Subito dopo è ancora Libertas con Labaro che sfiora l’incrocio dei pali, poi l’ex Venditto sfiora il palo con un calcio di punizione alla destra di Rastiello che resta immobile. Bella azione stabiese al 16’ con Migliozzi, Balzano e Raia che spreca. Al 26’ l’ultimo tentativo stabiese è nel colpo di testa di Fiorillo su punizione di Teta parato da Gallo, da questo momento, la Libertas cede metri di campo progressivamente lasciando spazio al forcing dello Sporting che manca incredibilmente il pareggio con Venditto su angolo di Ferrentino al 30’. Mister Di Somma cerca di arginare l’offensiva degli avversari inserendo un altro difensore e, proprio quando sembra fatta, al 48’ arriva il gol dell’ex che sfrutta l’avventurosa uscita di Rastiello al limite dell’area e spedisce il pallone nella porta vuota dai 22 metri.

Per visualizzare Risultati e classifica del girone clicca qua

Reti: 4′st. Balzano (LS), 48′st. Venditto (SS)

Sporting Scafati: Gallo, Giordano, Colantuono, Memoli (8′ st. Venditto), Ruotolo, Cirillo, Federico (34′ st. Romano), Avino, Apicella (11′ st. De Luca), Ferrentino, Nocerino. A disp.: De Gennaro, D’Auria, Gaudino, Mazzei. All.: Severo De Felice.

Libertas Stabia: Rastiello, Calvanico, Villani, Labaro (36′ st. langellotti), Fiorillo, Coppola, Celardo, Teta, Balzano (30′ st. Savino),  Migliozzi, Raia (46′ st. Esposito). A disp.: Cortile, Ferrrara,  Mosca, Di Ruocco. All.: Nunzio Di Somma.

Arbitro: Sig.Stefano Comunian di Biella

Assistenti:  Sigg.Zanfardino e Romano di Frattamaggiore

Ammoniti: Villani, Teta e Savino (LS), Memoli (SS)

Fonte: libertas-stabia.it/Enzo Esposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*