«

»

Dic 09

RUGBY: I Wasps Stabia domenica in campo per dire no al lager di Montichiari

Anche i rugbisti scendo in campo per sostenere la “battaglia” che vuole la chiusura immediata e la liberazione dei Cani rinchiusi nel “LAGER” di GREEN HILL a Montichiari (BS), ma l’appello arriva dal sud ed i giocatori della locale squadra di Rugby della Città di Castellammare di Stabia (Na) i WASPS STABIA RUGBY, vogliono far sentire la loro voce ed il loro sostegno a tutti quelli che da tempo lottano per la causa. Green Hill, il cosiddetto “canile-lager” di Montichiari (Brescia), un presunto allevamento in cui, al contrario, ormai è sicuro che non ci si occupi della vita, ma della morte.


Le vittime sono ben 2500 esemplari, di beagle, tenuti in condizioni disumane, che vengono poi spediti nei laboratori di tutto il mondo per sottoporsi alla vivisezione. Una tortura atroce ed estenuante, che ha fatto indignare moltissimi enti e associazioni. La notizia ha cominciato a girare, le associazioni si sono mobilitate insieme a  tante persone comuni amanti degli animali. Nel frattempo continuava la lotta portata avanti dal Coordinamento “Fermare Green Hill”, che, quest’anno ha visto i frutti dei propri sforzi: il 19 novembre, infatti, ben 4000 persone (accompagnate dai loro cani) si sono radunate a Montichiari per manifestare contro  il maltrattamento e le torture inflitti a centinaia e migliaia di cuccioli e per chiedere la chiusura definitiva del canile, nel frattempo si sono raccolte firme in tutta Italia per chiedere la chiusura definitiva del lager. Attualmente alcuni volontari hanno iniziato uno sciopero della fame per mantenere alta l’attenzione di tutti e per proseguire con la meta comune da raggiungere ovvero la chiusura di Green Hill. I Wasps Stabia Rugby, associazione nata con scopi sociali, non poteva restare a guardare, infatti grazie all’iniziativa spontanea di alcuni giocatori, (tutti dilettanti), amanti degli animali si è deciso di dare un messaggio di “sostegno” alla causa, infatti la cultura rugbistica ci insegna a non mollare mai, a sostenere il compagno, ad avanzare per raggiungere la meta e continuare nella lotta. Il vice presidente e fondatore dei wasps Stabia Fabio D’Arco, animalista attivista, ha subito gradito l’iniziativa ed ha organizzato per domenica 11 dicembre in occasione di una gara del campionato di serie C tra i wasps stabia ed il Salerno, una manifestazione mediatica prima dell’inizio della gara, i giocatori delle due squadre scenderanno in campo con uno striscione per dire “SALVIAMO I CANI DI GREEN HILL – CHIUDIAMO IL LAGER”, accompagnati, da chi li possiede, dai loro amici a quattro zampe. L’iniziativa coinvolgerà anche alcune associazioni e movimenti animalisti, vegetarianio e vegani della zona per unire sotto un unica voce di protesta e far sentire il sostegno anche della palla ovale per salvare i cani rinchiusi nel lager. Per tutte le info e per dare un supporto contattare i Wasps Stabia su facebook: http://www.facebook.com/waspsstabiarugby, o su info@stabiarugby.it o da sito www.stabiarugby.it. Vi aspettiamo tutti per gridare “chiudiamo green hill”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*