«

»

Nov 19

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Juve Stabia-Modena

Non c’è due senza tre e così è arrivato il terzo 2-2 consecutivo, il più doloroso senza dubbio. Lo Stabia ha mostrato anche oggi di non riuscire a gestire la gara una volta in vantaggio, palesando limiti difensivi già emersi in precedenza. Non si tratta di prendersela con un solo calciatore, ma di sottolineare gli errori di tutta la squadra che non ha saputo difendere bene e neanche chiudere la partita in modo definitivo. L’assenza di Erpen è difficile da assorbire, Raimondi non ha convinto nel primo tempo, mentre Tarantino ha giganteggiato nella ripresa, ma sappiamo che non riesce a reggere il campo per 90 minuti, il gol di oggi comunque è stato straordinario. Un plauso a Mezavilla non solo per il gol, e una tiratina d’orecchie a Scognamiglio per il fallo da rigore finale. A centrocampo è mancato un pò di fosforo e ancora una volta, a mio avviso Braglia ha sbagliato a sostituire Mbakogu, sarebbe stato meglio far uscire Sau che cala sempre nella ripresa. Il Modena non ha impressionato più di tanto, ma il neo allenatore Cuttone ha saputo fare i cambi giusti nella ripresa, mostrando di avere valide alternative. I due pari consecutivi in casa non sono buoni risultati, ma se si vince a Grosseto lo diventano e per Braglia si tratta di un’altra gara casalinga, per questo non dobbiamo essere troppo arrabbiati, possiamo subito recuperare, seguiamo numerosi la squadra in toscana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*