«

»

Nov 02

Oggi conosciamo la scherma, sport che rappresenta la città sempre con onore

In senso etimologico “scherma” deriva da “schermire” verbo che ha come significato l’atto del ripararsi, del difendersi. Alcuni studiosi fanno derivare tale termine dal tedesco arcaico “skirmen”, che vuol dire proteggere e, per sinonimia, difendere o difendersi. Nel Vocabolario dell’Accademia della Crusca infatti si trova questa definizione: “scherma, schermire è riparare con arte il colpo che tira il nemico e cercare di offenderlo sempre”. L’arte della scherma appunto.La scherma koryana è presente nell’agone federale da quasi un trentennio e, con diverse fortune, ha rappresentato la città di Castellammare di Stabia sempre con onore e conquistando anche titoli a livello regionale nonché piazzamenti di prestigio nel ranking nazionale. Attualmente la scherma stabiese è praticamente rosa in quanto il 90 % dei praticanti è donna.  Come armi la preferita è la spada anche se la brava M.Cristina si ostina a proporci il fioretto. Tra i risultati di maggior rilievo dell’anno scorso è da menzionare quello di Salvatore Izzo che risulta tra i primi nel Ranking nazionale. I nostri schermidori sono i globe-trotters della scherma in quanto non si perdono nessuna gara pur di fare la necessaria esperienza e pertanto ogni settimana sono in qualche parte d’Italia a gareggiare. 

Vezzali e un giovane spadista stabiese

Vezzali e istruttore dell'A.S.S.C. Koryo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*