«

»

Ott 24

BASKET MASCHILE: Sconfitta interna contro Scafati

Un autorevole Pro Loco riaggancia gli stabiesi che, dopo un buon avvio, devono fare i conti con percentuali deficitarie al tiro da fuori. Secondo stop stagionale per la Nuova Polisportiva Stabia.Contro la Pro Loco Scafati i ragazzi di Giovanni Monda partono forte, ma poi subiscono la rimonta e il sorpasso degli ospiti, che portano meritatamente a casa i due punti.

Primo quarto equilibrato, nonostante la leggere supremazia dei locali: sugli scudi Petrocelli, cecchino galvanizzato da un avvio spumeggiante. Gli ospiti reggono con affanno ma non si fanno schiacciare: la prima frazione di gioco si chiude infatti 16-13. Nel secondo quarto l’ago della bilancia sembra volgere dalla parte dello Stabia, che trova con disinvoltura la via del canestro; gli uomini di Monteleone soffrono ma, come nella prima frazione, riescono a restare a galla, in particolare grazie ai punti di Loggia e Catapano. Alla seconda sirena i tifosi di casa sorridono: il punteggio dice 32-26. La musica cambia al rientro dagli spogliatoi: padroni di casa timidi, ospiti decisamente intraprendenti. Incredibile acuto di Sicignano, il quale mette a segno 11 punti di fila per scuotere i suoi. I gialloblu perdono lucidità fisica e mentale, cominciando a sparacchiare dalla distanza e subendo, invece, nel pitturato. La Pro Loco ne approfitta ed effettua il sorpasso che risulterà decisivo per le sorti dell’incontro. Quando restano 10 minuti è il team scafatese a sorridere (39-43), ma partita assolutamente ancora in bilico. Se ne rende conto Monda, che prova a scuotere i suoi, evidentemente scoraggiati dal pesante parziale rimediato nel terzo quarto e, soprattutto, per i troppi errori dai 3 punti. Poco spettacolo ma grande intensità nelle ultime battute della partita: Stabia volenterosa di rimonta, ma che non riesce a siglare i punti decisivi che potrebbero rimetterla in carreggiata. Malpede, fino a quel momento autore di una discreta prestazione, si rende protagonista dell’allungo che taglia le gambe ai gialloblu, che devono rassegnarsi a dare il primo dispiacere casalingo ai propri tifosi. Finisce 50- 59, risultato che premia l’autorità degli uomini di Monteleone e castiga la discontinuità di quelli di Monda. L’allenatore della N: P. Stabia commenta così la seconda sconfitta stagionale: “Nei primi due quarti siamo stati bravi ad imporre il nostro ritmo. Nella ripresa loro sono stati migliori, venendo fuori alla distanza. Le iniziative offensive erano valide, ma non siamo stati bravi a concretizzarle e questo ha pesato molto sulla condizione mentale”. Con questo ko Stabia resta ferma a quota 6, conservando il secondo posto, in coabitazione con altre tre formazioni: Cala Moresca, la stessa Scafati e Arzano. Proprio in casa di quest’ultima è in programma il prossimo impegno della compagine di Monda: il match, valido per la sesta giornata, andrà in scena domenica 30 ottobre alle 18:30.

Nuova Pol. StabiaPro Loco Scafati 50-59 (parziali 16-13; 32-26; 39-43)

N.P. STABIA: Olivieri 6 , Amendola, Tsvetanov 2, Petrocelli 15, Gaudino 2, Campanile 6, Mascolo 2, Somma 6, Marino, Salvatore 11, Marino, Staiano. Coach: Monda, Ass. Coach: Festinese.

P.L. SCAFATI: Di Lauro 7, Cirillo, Catapano 7, Daviducci 1, Loggia 17, Esposito, Malpede 9. Vaccaro, Nocera, Sicignano 11, Pagano, Senatore 7. Coach: Monteleone

Risultati 5ª giornata:

Baiano-Barra 81-88;Capua-Virtus Matera 63-57; Cala Moresca-Pielle Matera 77-86; Partenope-Telese 68-64; Maddaloni-Arzano 95-70

Classifica: Maddaloni, Pielle Matera 10; Stabia, Arzano, Cala Moresca, Scafati 6; Telese, Barra, Partenope, 4; Capua, Virtus Matera 2: Baiano 0

Simone Piccolo Ufficio Stampa BTS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*