«

»

Ott 22

CALCIO – ECCELLENZA: 16mi di Coppa Italia, Atletico Nola 2 Libertas Stabia 1

La Libertas vs Sant'Agnello

La Libertas Stabia non riesce a passare i sedicesimi di Coppa Italia.

Cronaca: Già altre volte ho cercato di non infierire, ed anche stavolta tenterò di non farlo. Non posso però esimermi dal raccontare quello che ho visto,  la più brutta gara disputata finora che è costata la qualificazione al turno successivo di Coppa. Personalmente, e credo che come me la pensino anche la maggior parte dei presenti al “Paudice”, almeno quelli di fede Stabiese, il problema, non è la sconfitta e la conseguente eliminazione, ma l’avere assistito ad uno spettacolo a dir poco indecente; squadra abulica, sfogliata e senza nerbo. Solo 2’e si era già in vantaggio, un sinistro di Savino su servizio di Raia, finisce la sua corsa nell’angolo basso alla destra del portiere di casa. Da quel momento, dimenticando che le gare non finiscono dopo il primo gol, si spengono le lampadine. Per fortuna che oggi l’ingresso era gratuito, almeno non ci saranno richieste di rimborso. Si perché se la Libertas non fa nulla, i padroni di casa lo fanno per la prima volta al 31’, ma lo fanno e pareggiano. Punizione dalla ¾, palla che arriva in area, dormita generale e Casonaturale ha tutto il tempo di colpire in acrobazia per mettere alle spalle del portiere stabiese. Al 42’ancora Casonaturale anticipa un’incerto Del Gaudio, palla di poco alta sulla traversa. Al 44’Mosca riceve a sinistra, entra in area e calcia, il suo mancino  colpisce il  palo pieno e la difesa  allontana. Al 45’stesso copione con protagonista Raia, potrebbe dare al centro per i suoi compagni ben piazzati in area, decide di fare la cosa più illogica, tiro con il portiere che copre il palo e gli ribatte il tiro. Al ritorno in campo per la seconda frazione di gioco, passano solo 4’e si ricommette lo stesso errore già fatto in occasione del primo gol, calcio di punizione battuto da Romano, sul secondo palo, tutto solo,Vacca di testa mette dentro regalando alla sua squadra il gol qualificazione. La “reazione” stabiese al 12’ la concede Abbacuccio che ricevuto palla dietro, cincischia e da tempo a Savino di aggredirlo, nel rimpallo la palla però schizza laterale e la difesa riesce a recuperare. Al 18’ci prova di testa Savino su cross di Langellotti, debole e centrale, l’estremo difensore di casa blocca facile. Ci prova dalla distanza Romano al 24’, il tiro è però alto. Al 31’Migliozzi da fuori area scaglia un sinistro che lambisce il palo, lo stesso numero dieci, 5’più tardi serve in area Loreto, il cui sinistro è però  ribattuto da un difensore sulla linea a portiere battuto. Sembrava che ci si avviasse al forcing finale, alla ricerca di quel gol che avrebbe permesso il passaggio agli ottavi, ma i rimanenti 10’ più 5’di recupero non sono serviti a nulla, neppure uno straccio di azione o di un tiro, il tabellino si ferma qui. Ora mi auguro che ci si guardi in faccia, che si reagisca, che si tirino fuori gli attributi, basta compitini, vi avevo chiesto di “ruggire” non di miagolare, ricordandovi che il nostro simbolo è la tigre ma  vi comportavate da gatti, oggi neppure quello, almeno un graffio l’avreste dovuto fare, i gatti non azzannano, ma almeno graffiano.

Atletico Nola: Abbacuccio, Costagliola, Palmese,Carbonaro (40′st.Castiglione), Velotti, Lucignano, Casonaturale, Romano, Piccolo (5′ st. D’Aniello), Palumbo (25′st. Panella), Vacca. A disp.: Navarra, Borrino, Chiariello, Franco. All. Acanfora.

Libertas Stabia: Del Gaudio, Esposito (20′ st. Ferrara), Amita, Loreto, Langellotti, Mosca, Sansone (17′ st. Di Ruocco), Savino, Migliozzi, Raia. A disp. Rastiello, D’Elia, Malafronte, Coppola, Labaro. All. Nunzio Di Somma.
Reti: 2′ pt. Savino, 31′ pt. Casonaturale, 4′ st. Vacca.

Arbitro: Sig. Rossi della sezione di Torre del Greco
Assistenti: Amura e Santamarina della sezione di Napoli
Ammoniti; Raia, Esposito, Langellotti e Ferrara (LS), Romano (AN)
Recupero. 2′ pt e 5′ st.
Spettatori: circa 200

Fonte: libertas-stabia.it/Nino Lucarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*