«

»

Ott 18

MOTOCICLISMO: Michele Reina Campione Italiano Baja classe 450cc

Il pilota stabiese Michele Reina premiato come Campione Italiano Baja classe 450cc dopo un campionato molto combattuto.

Reina descrive la sua emozionante vittoria: “Per la prima volta quest’anno ho partecipato alle gare bajas grazie alla spinta emotiva di Ugo Filosa, (stabiese e vincitore della Balkan Off Road 2011 ndr) che devo dire la verita’ ha avuto ragione in quanto sono gare molto belle, con delle prove speciali lunghe, (mediamente 20-25 km di settori selettivi) e naturalmente con paesaggi emozionanti. Anche l’ambiente è molto tranquillo ed amichevole. Sono delle gare dove conta moltissimo la regolarita’, la salvaguardia del mezzo e la concentrazione. Naturalmente non essendo velocissimo, vista la mia prima esperienza, ho puntato sugl’altri aspetti ed ho avuto ragione! l’ultima gara, rally bajas puglia e lucania, è stata la piu’ dura di tutte. Infatti a causa delle piogge abbondanti del venerdì sera il percorso risultava molto scivoloso, infatti dopo circa 10km di percorso selettivo cadevo procurandomi una forte contusione al ginocchio destro, fortunatamente la moto non ha subito danni seri e quindi ho potuto finire il settore selettivo lungo 28km. Arrivo al parco assistenza con il ginocchio dolorante, un pò di ghiaccio, una bella spronata di Ugone e si riparte.
Alla partenza del secondo percorso selettivo la gara viene fermata a causa di una brutta caduta di un concorrente, che con il suo gs800 si procurava la frattura di entrambi i polsi.
Visto che il ginocchio mi faceva molto male e visti un pò i regolamenti decido di tornare indietro e di fermare la moto nel parco chiuso e prendere il tempo forfettario per la giornata di sabato. Vado in ambulanza, un po di ghiaccio, antinfiammatori e dopo aver fatto un pò di conti (avevo bisogno di punti per vincere la categoria 450cc) devo per forza partire la domenica altrimenti il mio diretto concorrente Galasso mi avrebbe superato nella classifica finale.
Ore 8:32, si riparte. Il mio unico obiettivo è solo finire la gara, stringo i denti e via! riesco a fare i 3 giri del percorso con un totale di circa 70km di settori selettivi,  il terzo giro risulta il piu’ duro di tutta la gara in quanto un’acquazzone rende il tutto molto difficile ma alla fine sono riuscito a portare il risultato a casa e per 4 punti ho vinto il campionato italiano baja classe 450 e secondo assoluto naturalmente dietro ad Ugo Filosa.
L’emozione è stata grande, visto il mio primo anno in questa specialità.
 Da un pò di tempo io ed Ugo stiamo cercando di organizzare una tappa regionale enduro dalle nostre parti, i nostri percorsi non hanno nulla da invidiare a tutte le tappe che abbiamo partecipato, le ricordo: Pordenone, Enna in Sicilia, Sila in Calabria, Colline Metallifere in Toscana ed infine a Melfi in Basilicata, il sogno sarebbe quello di percorrere i settori selettivi sui monti lattari (ricordo che percorriamo strade di terra battuta e non fuori pista) e una prova in linea sull’arenile stabiese!
Ciao a tutti!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*