«

»

Ott 11

CALCIO: 5 punti di penalizzazione per la Juve Stabia

Secondo il comunicato ufficiale N. 23/CDN :

La commissione disciplinare nazionale, costituia dall’Avv. Sergio Artico, Presidente; dall’Avv. Riccardo Andriani, dall’Avv.Pietro Moscato, dall’Avv. Antonio Valori, dall’Avv. Angelo Mario Esposito, Componenti; con l’assistenza dell’Avv. Gianfranco Menegali, Rappresentante AIA, e del Signor Claudio Cresta, Segratario, con la collaborazione dei Signori Nicola Terra e Salvatore Floriddia, si è riunita nei giorni 8 settembre 2011 e 6 Ottobre 2011 e ha assunto le seguenti decisioni:

(85) –DEFERIMENTO DELLA PROCURA FEDERALE A CARICO DI: CRISTIAN BIANCONE (calciatore tesserato all’epoca dei fatti per la Società Sorrento Calcio Srl, attualmente tesserato per la Società ASD Soverato V.) VITANGELO SPADAVECCHIA (calciatore tesserato all’epoca dei fatti per la Società Sorrento Calcio Srl, attualmente tesserato per la Società AS Andria Bat Srl), ANTONIO CASTELLANO (all’epoca dei fatti, Dirigente con poteri di rappresenta legale della Società Sorrento Calcio Srl), ROBERTO AMODIO (all’epoca dei fatti, tesserato in qualità di Direttore Sportivo della Società SS Juve Stabia Spa) e le Società SS JUVE STABIA SPA e SORRENTO CALCIO Srl ▪ (nota n. 777/318pf10-11/SP/AM/blp del 2.8.2011).

Il Procuratore federale ha deferito alla Commissione disciplinare nazionale il Sig. Biancone Cristian, all’epoca dei fatti, calciatore tesserato per la Società Sorrento Calcio Srl; il Sig. Spadavecchia Vitangelo, all’epoca dei fatti, calciatore tesserato per la Società Sorrento Calcio Srl; il Sig. Castellano Antonino, all’epoca dei fatti, Dirigente con poteri di rappresentanza legale della Società Sorrento Calcio Srl; il Sig. Amodio Roberto, all’epoca dei fatti, tesserato in qualità di Direttore Sportivo della SS Juve Stabia Spa; la SS Juve Stabia Spa; la Società Sorrento Calcio Srl; per rispondere:

– il calciatore Biancone Cristian, della violazione degli artt. 1, comma 1, 6, comma 1, e 7, comma 1, del CGS, per avere effettuato scommesse in ordine a risultati relativi ad incontri ufficiali organizzati nell’ambito della UEFA e della FIGC, nonché per avere posto in essere atti e comportamenti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato delle gare Taranto/Sorrento del 21 dicembre 2008 e Juve Stabia/Sorrento del 5 aprile 2009, con l’aggravante di cui all’art. 7, comma 6, del CGS stante la pluralità degli illeciti posti in essere;

– il calciatore Spadavecchia Vitangelo, della violazione di cui agli artt. 1, comma 1, 6 comma 1, e 7 comma 1, del CGS, per avere effettuato una scommessa di € 20.000,00 nell’imminenza della gara Juve Stabia – Sorrento del 5 aprile 2009 puntando sulla sconfitta della propria squadra, nonché per avere posto in essere atti e comportamenti finalizzati ad alterare il risultato della suddetta gara, provocando volontariamente, in qualità di portiere, la segnatura che determinerà il risultato di 1-0 in favore della Juve Stabia con l’aggravante di cui all’art. 7, comma 6, del CGS stante l’avvenuta alterazione del risultato della gara di cui sopra che ha comportato per la SS Juve Stabia Spa, il conseguimento di un ingiusto vantaggio in classifica;

il tesserato Amodio Roberto, della violazione di cui agli artt. 1, comma 1, e 7 commi 1 e 2, del CGS, per avere, in qualità di Direttore Sportivo della SS Juve Stabia Spa, posto in essere comportamenti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della gara Juve Stabia-Sorrento del 5 aprile 2009, e comunque per avere consentito ai Signori A…e F…o e S…o M…e di compiere nell’interesse della propria Società atti idonei ad alterare lo svolgimento della suddetta gara conseguendone un vantaggio diretto in classifica del campionato di Prima Divisione Lega Pro stagione sportiva 2008-2009, con l’aggravante di cui all’art. 7, comma 6, del CGS stante l’avvenuta alterazione del risultato della gara di cui sopra con il conseguimento per la propria Società di un ingiusto vantaggio in classifica;

– il tesserato Castellano Antonino, della violazione di cui agli artt. 1, comma 1, e 7 comma 7, del CGS, per avere in qualità di Presidente della Società Sorrento Calcio Srl omesso di denunciare alla Procura federale della FIGC l’avvenuta conoscenza di elementi idonei a prefigurare il possibile compimento di atti e comportamenti dei propri tesserati finalizzati ad alterare il risultato della gara Taranto-Sorrento del 21.12.2008, successivamente terminata sul risultato di parità;

la SS Juve Stabia Spa per responsabilità oggettiva ai sensi dell’art. 4, comma 2, del CGS con riferimento ai fatti imputabili al proprio Direttore Sportivo Amodio Roberto, nonché per responsabilità presunta ai sensi dell’art. 4, comma 5, e dell’art. 7, comma 4 e 6, del CGS in relazione ai comportamenti ascritti ai calciatori Biancone Cristian e Spadavecchia Vitangelo, con l’aggravante di cui all’art. 7, comma 6, del CGS stante l’avvenuta alterazione in proprio favore della gara con il Sorrento del 5 aprile 2009 con il conseguimento di un ingiusto vantaggio in classifica;

– la Società Sorrento Calcio Srl per quanto ascritto ai propri tesserati Biancone Cristian e Spadavecchia Vitangelo, per responsabilità oggettiva ai sensi dell’art. 4, comma 2, del CGS, con l’aggravante di cui all’art. 7, comma 6, del CGS stante la pluralità degli illeciti addebitati ai propri tesserati e l’avvenuta alterazione del risultato della gara Juve Stabia- Sorrento del 5 aprile 2009; nonché, per quanto ascritto al suo Presidente e legale rappresentante Castellano Antonino, per responsabilità diretta ai sensi dell’art. 4, comma 1, del CGS.

I difensori dei deferiti Spadavecchia, Amodio, Castellano, Sorrento e Juve Stabia hanno fatto pervenire memorie difensive con le quali contestano le accuse rivolte ai rispettivi assistiti e chiedono il loro proscioglimento.
Alla riunione del 8/9/2011 il Procuratore federale ha chiesto di produrre nuova documentazione formatasi solo in data 5 settembre 2011 dopo il deferimento. I difensori dei deferiti non si sono opposti alla produzione chiedendo termine per esame e controdeduzioni. La C.D.N. ha ammesso la produzione e ha rinviato il procedimento ad altra data.
I difensori dei deferiti hanno fatto pervenire note in relazione alla produzione documentale della Procura federale con le quali hanno reiterato la richiesta di proscioglimento dei rispettivi assistiti.
Alla riunione del 6/10/ 2011 il Procuratore federale ha richiesto l’irrogazione delle seguenti sanzioni: squalifica di anni 5 (cinque) con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della F.I.G.C. per Biancone Cristian; squalifica di 4 (quattro) anni per Spadavecchia Vitangelo; inibizione di 3 (tre) anni e 6 (sei) mesi per Amodio Roberto;
inibizione di anni 1 (uno) per Castellano Antonino; 9 (nove) punti di penalizzazione da scontarsi nella corrente stagione sportiva per la Società SS Juve Stabia Spa; 6 (sei) punti di penalizzazione da scontarsi nella corrente stagione sportiva e ammenda di € 20.000,00 (€ ventimila/00) per la Società Sorrento Calcio Srl.
I deferiti Amodio Roberto e Spadavecchia Vitangelo hanno reso dichiarazioni spontanee negando qualsiasi responsabilità nei fatti oggetto del procedimento.
Il difensore del Biancone ha ammesso la responsabilità del proprio assistito per quanto attiene la violazione del divieto di effettuare scommesse (art. 6 comma 1 CGS) mentre ha chiesto il proscioglimento dall’accusa di illecito sportivo. I difensori degli altri deferiti si sono riportati alle memorie difensive ed alle note depositate insistendo per il proscioglimento dei rispettivi assistiti. Il difensore della Juve Stabia ha richiesto in via istruttoria che venisse sentito in qualità di teste il calciatore Grieco Gaetano.
Preliminarmente va rigettata la richiesta istruttoria avanzata dal difensore della Juve Stabia. Infatti, anche a prescindere dalla mancata precisa indicazione delle circostanze sulle quali dovrebbe essere sentito il Grieco, egli non ha in alcun modo partecipato o assistito ai fatti oggetto dei capi di incolpazione e la sua escussione appare del tutto irrilevante.

P.Q.M.

Proscioglie Biancone Cristian dall’incolpazione relativa alla gara Taranto/Sorrento del21/12/2008.
Dichiara la responsabilità dei deferiti per tutti gli altri fatti loro contestati ed infligge le seguenti sanzioni: squalifica per anni 3 (tre) e mesi 6 (sei) per Biancone Cristian; squalifica di anni 3 (tre) e mesi 3 (tre) per Spadavecchia Vitangelo; inibizione di anni 3 (tre) per Amodio Roberto; inibizione di anni 1 (uno) per Castellano Antonino; 5 (cinque) punti di penalizzazione in classifica generale,da scontarsi nella corrente stagione sportiva, per la Società SS Juve Stabia Spa; 2 (due) punti di penalizzazione in classifica generale, da scontarsi nella corrente stagione sportiva, e ammenda di € 20.000,00 (€ ventimila/00) per la Società Sorrento Calcio Srl.

Fonte: figc.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*