Set 26

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Unicusano Fondi-Juve Stabia

Logo StabiAmoreLo Stabia è colpito, ma non affonda al Purificato di Fondi, grazie ai gol di Lisi, che rimedia ai guasti causati nel primo tempo dagli errori in difesa ed in attacco.

Fontana ha dovuto rinunciare agli infortunati Capodaglio, Del Sante e Salvi ed allo squalificato Amenta, schierando la stessa difesa dell’ultima vittoria, con Izzillo a centrocampo e la conferma di Kanoute, Montalto e Marotta in attacco.

Nei primi minuti l’attaccante siciliano ex Trapani, ha mancato un paio di occasioni come nella gara col Siracusa, mentre la squadra laziale, guidata da Pochesci, con gli ex Albadoro e Bombagi, dopo aver impensierito Russo, ha affondato i colpi giusti, approfittando delle distrazioni della difesa, che si faceva infilare con grande facilità. Marotta ha provato a riaprire la gara, ma non riesce a concludere davanti a Baiocco, forse anche perché ostacolato e in un finale di tempo piuttosto falloso il Fondi sfiora persino il terzo gol.

Photo Andrea Martino

Photo Andrea Martino

Ma nella ripresa dopo il tentativo di Albadoro di segnare ancora, questa volta di testa, lo Stabia cambia volto con gli ingressi di Ripa e Sandomenico al posto degli spenti Marotta e Montalto,e soprattutto con quello di Lisi al posto del centrocampista centrale Esposito. Il Fondi rimane in dieci per la rapida doppia ammonizione di Bertolo, ma il merito della rimonta importante dello Stabia, checché ne dica Pochesci, allenatore dei laziali, che accusa l’arbitro nel dopo gara di aver scambiato la squadra stabiese con la Juventus, è tutto di Lisi, che realizza in pochi minuti una splendida doppietta.
Il primo gol è da dividere con Cancellotti, che realizza un cross preciso al millimetro, ma il secondo è una bella dimostrazione delle sue indiscutibili doti tecniche perché realizzato in acrobazia con una splendida sforbiciata, confermando quanto visto di buono nella scorsa stagione. Prima del secondo gol, Kanoute e Ripa, gettano sul fondo due favorevoli occasioni, mentre il finale di gara con lo Stabia proiettato in avanti, alla ricerca di un clamoroso sorpasso, è piuttosto confuso con l’attaccante ex Sorrento, che non riesce a concludere in mischia, davanti a Baiocco. Leggi il resto »

Set 25

Fencingmob 2016

Il flash mob di scherma più grande del Mondo promosso dalla Federazione Italiana Scherma, per il terzo anno consecutivo ha invaso le piazze, portando lame, maschere e divise fuori dai confini delle palestre e dei palazzetti.

Sono state oltre 7000 le persone coinvolte nel #Fencingmob16, che ha visto protagoniste 111 città di 27 Paesi diversi: dall’Italia alla Germania, dall’Australia all’Argentina, passando dagli Stati Uniti alla Costa d’Avorio, dalla Repubblica Dominicana ad Hong Kong, toccando anche Finlandia, Ungheria, Messico,Brasile, Paraguay, Bulgaria, Ucraina, Cile, Romania, Colombia, India, Belgio, Spagna, Francia, Danimarca, Inghilterra, Taiwan e Puertorico.

Ogni società organizzatrice ha dato sfoggio alla propria fantasia, sia nella scelta dei luoghi, da vecchi manieri a piazze affollate, da location da cartolina come “piazza del Pantheon” a Roma sino a scogliere scoscese sul mare.

E’ stata anche l’occasione per rappresentare nel mondo piccole realtà sportive e cittadine motivo per cui la Sae Koryo, con i suoi spadisti/e, non poteva mancare. L’entusiasmo e la voglia di evidenziare le nostre bellezze paesaggistiche hanno alimentato la manifestazione Stabiese  che ha visto anche una nutrita partecipazione divertita dei cittadini ancora ignari della nostra presenza schermistica trentennale in città.

 

Set 24

CICLISMO: A Castellamamre di Stabia il primo Memorial Francesca Langellotti

Tutto pronto a Castellammare di Stabia per la gara Ciclistica del 25 settembre 2016 organizzata dalla D’ANIELLO CYCLING WEAR di SANT’ANTONIO ABATE, società che opera nel settore CICLISTICO e dell’abbigliamento da circa 30 anni, la gara vedrà ai nastri di partenza circa 120 atleti provenienti da 4 regioni e la partecipazione di due STABIESI DOC : ALFONSO GRAMMEGNA ESORDIENTE 1° ANNO , GIOVANNI APUZZO GIOVANISSIMI G5.

Il Presidente della società SABATINO D’ANIELLO è davvero entusiasta e ringrazia tutti gli SPONSOR, il comando dei vigili della Città e tutte le forze dell’ordine Polizia di Stato e Carabinieri e soprattutto grazie al Comune di Castellammare che ha accettato senza indugio anche il Patrocinio morale della manifestazione sostenendo in prima linea il CICLISMO DEI GIOVANI.

La gara nasce dall’idea dello STABIESE ANTONIO APUZZO Direttore Sportivo 2° LIVELLO della Federazione Ciclistica Italiana ed è denominata “ 1° Memorial Francesca Langellotti”  mamma di Antonio.

APUZZO si è avvalso della collaborazione di GRAMMEGNA GIOVANNI anch’esso  STABIESE e Direttore Sportivo 1° livello.

La gara sarà svolta su un tracciato di 2 km totalmente chiuso al traffico sul lungomare della Città delle Acque.

 

La gara è riservata solo alle categorie agoniste ESORDIENTI e GIOVANISSIMI della FCI ed avrà inizio alle ore 14.30 in punto per gli ESORDIENTI atleti di età 13 e 14 anni con la partecipazione di circa 60 atleti provenienti da 4 regioni.

A seguire ci saranno i GIOVANISSIMI categorie G1-G6, atleti dai 7 ai 12 anni, con la partecipazione ancora di circa altri 60 atleti.

COPPE per le società e per i primi 10 ESORDIENTI 1° e 2° anno ed 1 primi 3 atleti per le categorie dei GIOVANISSIMI in gara.

Ricordiamo che il principale obiettivo è quello di consentire a ragazzi e ragazze tra i 7 e 14 anni di provare l’esperienza delle corse in bici. La D’ANIELLO CYCLING WEAR, grazie al volontariato e agli sponsor, dà la possibilità ogni anno a oltre 35 ragazzi e ragazze delle categorie Giovanissimi, Esordienti e Allievi (dai 7 ai 16 anni) di svolgere attività ciclistica. In questi giorni si stanno aprendo le iscrizioni per l’anno 2017.
Maggiori informazioni sul Memorial e sull’attività rimandiamo alla pagina FACEBOOK: https://www.facebook.com/events/591927377675814/

La gara sarà ripresa da:

e trasmessa nei giorni successivi sul canale 551 della piattaforma SKY.

Set 23

PALLAVOLO: VolleyBall Stabia, arriva il primo successo

Set 21

TAEKWONDO: E la Koryo fa novanta!

Set 19

PALLAVOLO FEMMINILE-Serie D: VolleyBall Stabia, un nuovo inizio

Logo_Volley ball stabiaPrendiamo in prestito le parole di Mark Zuckerberg, quando all’incontro alla LUISS ha detto: “Il segreto del successo è il team. Nessuno ce la fa da solo. Nessun successo viene realizzato in una notte, tu ci lavori e lo costruisci ogni giorno andando incontro a tentativi e preoccupazioni. Molte persone si arrendono prima, alcune cambiano direzione o vendono la loro azienda prima che abbia raggiunto il suo potenziale massimo”. Parole che trovano riflesso nell’esperienza portata avanti dalle ragazze della serie D di casa VBS.

Dopo una stagione chiusa a sole due lunghezze dal traguardo della promozione, il gruppo si è mostrato anche quest’anno unito e compatto nel voler raggiungere l’obiettivo mancato e il suo massimo potenziale.

Una squadra tenace, composta al 99% da riconferme. Troviamo a guidare nuovamente  in veste di capitano la centrale Filosa e con lei a condividere il ruolo Petrucci e Russo; attaccanti Di Martino ed Espinosa, Scelzo come opposto. A gestire la difesa ritroviamo il libero Savarese e alla regia Terracciano, sostenuta dalla sua seconda Scalese. La schiacciatrice new entry Francesca Cuomo, militante per la passata stagione in serie C, va a rinforzare il comparto di attacco aggiungendosi allo schieramento gialloblu guidato da mister Solimene, anche lui coadiuvato dal secondo Amoruso e con la Dirigenza affidata a Carmine Di Martino al quale spetterà l’organizzazione delle attività della compagine Seniores. Leggi il resto »

Set 19

Le riflessioni di StabiAmore del dopopartita di: Juve Stabia – Siracusa

Logo StabiAmoreLo Stabia ottiene la doppietta di vittorie nel doppio turno casalingo, il quarto successo consecutivo, contro un Siracusa ordinato, ma non irresistibile, nella gara serale, segnata da una splendida luna dopo i violenti temporali della mattinata, e che ancora una volta ha consacrato la storica amicizia tra le due tifoserie, nel nome dello stabiese Nicola De Simone.

La squadra ha vinto con grande facilità e senza grandi sforzi con un primo tempo piuttosto brillante, dopo i gol falliti da Montalto e Marotta e le splendide azioni di Liotti che fornisce l’assist per il vantaggio di Kanoute e di Cancellotti, che dopo un assolo, trova il raddoppio.
Il tecnico Fontana, squalificato dopo l’espulsione di mercoledì, e coadiuvato da Fabio Caserta, che debutta come allenatore in panchina, ha fatto, rispetto alla vittoria col Messina, due cambi a centrocampo e uno in fase offensiva, inserendo Mastalli e Izzillo per Zilbert e Salvi e al posto dell’affaticato Del Sante, un Montalto, che però è apparso ancora fuori condizione.

Dopo le due occasioni sprecate proprio da Montalto, che si è fatto respingere similmente le conclusioni a pochi metri dalla porta, dall’ex portiere del Savoia e dello stesso Stabia, Santurro, il talentuoso Marotta non trova la porta dopo una sua bella giocata e deve pensarci l’esterno offensivo di nazionalità del Mali, ex Ischia e Benevento, Kanoute, con un facile colpo di testa su un bel cioccolatino di Liotti a far passare lo Stabia in vantaggio.

Foto S.s. Juve Stabia

Foto S.s. Juve Stabia

Prima che finisce il tempo Cancellotti trova una splendida iniziativa personale, che conclude con un tiro di punta, che sorprende il portiere avversario per il raddoppio dello Stabia, che è costretto a far uscire dal campo l’acciaccato capitano Morero, per fare entrare l’ex difensore del Lanciano, Amenta. Anche il Siracusa del tecnico Sottil, ex difensore dell’Atalanta, ha dovuto cambiare dopo pochi minuti di gioco un calciatore per infortunio, ma la squadra siciliana, seppure ordinata in difesa e a centrocampo, non ha mai dato segnali positivi nel gioco offensivo, a parte qualche azione pericolosa effettuata nella ripresa prima e dopo la superiorità numerica per la doppia ammonizione del neo entrato Amenta.

Prima dello stupido fallo sul portiere che ha portato al secondo cartellino giallo, nei confronti del difensore entrato al posto di Morero, Lisi è entrato al posto di Esposito, per provare a giocare come perno centrale del centrocampo e solo nel finale Fontana e Caserta hanno potuto far entrare in campo Liviero, al rientro dopo l’operazione al menisco, nel suo ruolo di cursore sinistro al posto di Liotti, spostato al centro della difesa a far coppia con Atanasov, il bulgaro autore del gol vittoria mercoledì sera contro il Messina. Leggi il resto »

Set 18

CALCIO A 5-Coppa Campania: Stabia To Win Futsal-Turris Octava 1-3

Set 17

BASKET FEMMINILE A2: Basket Stabia, terminate le prime due settimane di lavoro

Set 16

CALCIO A 5: Primo turno Coppa Campania, Stabia To Win Futsal sfida Turris Octava

Post precedenti «